VAL DI CORNIA: IL PD COMMENTA LA NASCITA DE ”LA SINISTRA”

Valerio Fabiani per la Segreteria della Federazione Val di Cornia-Elba del Partito Democratico commenta l’intervento di alcuni esponenti del mondo della sinistra locale pubblicato sulle pagine del Tirreno di venerdì 27 febbraio, relativo alla nascita de “La Sinistra”.

«Intendiamo esprimere pubblicamente il nostro interesse per la volontà espressa dai firmatari di dar vita anche nel nostro territorio al progetto nazionale de “La Sinistra” promosso da rappresentanti di Sinistra Democratica, Verdi e dalla parte di Rifondazione comunista guidata da Vendola che dopo l’ultimo congresso ha deciso di abbandonare quel partito. Rileviamo con soddisfazione che anche in Val di Cornia c’è chi si impegna per l’aggregazione di delle forze a sinistra del PD, e che auspichiamo coinvolga anche altri soggetti, che senza rinunciare alla propria identità sceglie di misurarsi sui temi del governo prendendo le distanze da un profilo di contrarietà pregiudiziale a tutto e privo di proposte che ormai caratterizza la conduzione politica del gruppo dirigente locale di Rifondazione. Una sinistra che, come noi democratici, intende lavorare per creare un’alternativa al centrodestra e a Berlusconi e che vede nel PD il proprio interlocutore naturale.

Come Direzione di Federazione del Partito Democratico Val di Cornia-Elba – continua Fabiani – all’indomani delle ultime elezioni politiche che hanno consegnato al nostro partito un risultato importante in questo territorio esprimemmo da subito la nostra volontà di evitare ogni tentazione di autosufficienza offrendo la nostra disponibilità a confrontarci con gli altri soggetti politici sul governo locale per arrivare a definire alleanze forti fondate sulla piena condivisione di programmi chiari.

In questo senso constatiamo con soddisfazione la condivisione da parte dei firmatari dell’intervento delle principali scelte di governo che come centrosinistra abbiamo sostenuto in questa legislatura, e pensiamo che vi siano tutte le condizioni per aprire un confronto serio anche sulle scelte che riguarderanno il futuro della Val di Cornia e che saranno materia di programmi elettorali».

«Il 6 ed il 7 giugno si vota per le amministrative e per le europee – afferma Matteo Tortolini Segretario PD Val di Cornia-Elba – e saranno quindi l’occasione per mettere il primo tassello della ricostruzione di una alleanza nuova in grado di battere Berlusconi alle prossime politiche, un’alleanza che dovrà raccogliere attorno al PD i Socialisti, la Sinistra e che sia in grado di dialogare con le altre forze alternative a questa destra nel rispetto dell’autonomia di ciascuno, e per chi ha scelto una strada diversa fuori da questa prospettiva ci sono solo Berlusconi, i circoli culturali e la testimonianza».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.2.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 14 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it