PIOMBINO: POTENZIAMENTO DELL’ORGANICO A VILLAMARINA?

Un ragionamento ampio sull’ospedale di Piombino e sul suo futuro. Il sindaco Anselmi, insieme al direttore generale dell’Asl 6 Fausto Mariotti, hanno tenuto oggi una conferenza stampa nella sala consiliare di Piombino per illustrare i prossimi impegni di ampliamento e di miglioramento dei reparti di Villamarina. Presenti anche il direttore di zona Franceschini, il direttore sanitario Danilo Zuccherelli, la neo presidente della Società della Salute Anna Tempestini, il direttore dell’ospedale Elio Mugnaini.

“La cornice è quella di un consolidamento dei servizi – ha detto Anselmi – Per questo gli interventi immediati sono orientati a colmare le carenze di organico in radiologia e in ginecologia. Per la radiologia sono stati già attribuiti nuovi incarichi, mentre entro la fine di febbraio sarà possibile aprire la nuova guardia ginecologica. Il reparto sarà intitolato al dott. Innocenti, tragicamente scomparso nel dicembre scorso. Parallelamente a questo, entro i primi sei mesi dell’anno, l’ospedale sarà dotato di un apparecchio per la risonanza magnetica in modo fisso.”

Dal punto di vista strutturale, il sindaco ha riferito anche il completamento del lavoro effettuato sulla pista di atterraggio dell’elicottero, mentre il direttore Mariotti ha annunciato entro giugno la ristrutturazione e l’ampliamento dell’area di accoglienza del Pronto Soccorso, con il trasferimento del centralino e l’attivazione di un’area specifica per l’osservazione intensiva. Altri interventi sono previsti nell’area parcheggi, con la sistemazione degli accessi, e l’adeguamento della Palazzina Rossa dove sarà trasferito il Dipartimento di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro.
Nel corso della conferenza il sindaco ha affrontato anche il tema dei primariati.

“A breve ci saranno due nuovi primari, prima inesistenti, al pronto soccorso e nel reparto ortopedia (per quest’ultimo è stato già espletato il concorso). Questi si aggiungono ai primariati di radiologia, rianimazione, cardiologia, ginecologia. Sei primari in tutto, che danno il segno di un potenziamento chiaro, e non certo di un arretramento dell’ospedale di Villamarina”.

L’altra questione affrontata è stata quella relativa alla costruzione di un nuovo ospedale.
“Mentre noi lavoriamo sul territorio immaginiamo di costruire una nuova struttura ospedaliera” – ha spiegato Anselmi – la Regione non è contraria. E’ giusto quindi che il dibattito si apra in maniera seria e approfondita sulla base di elementi che verranno valutati insieme a tutti i sindaci interessati, all’Asl e alla regione. E comunque è giusto porsi il problema di come l’attuale eccentricità dell’ospedale di Villamarina sia penalizzante per il servizio di area. Per il momento c’è l’ipotesi di Riotorto, ma possiamo discutere anche di altre possibilità. L’obiettivo è migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Una posizione condivisa anche dal direttore Mariotti che ha sottolineato l’opportunità di affrontare questo ragionamento in un momento in cui l’azienda sta ristrutturando la rete ospedaliera.
“In un’area così importante, che va da Grosseto a Cecina-Livorno, possono essere previsti ospedali con funzioni diverse. Stiamo lavorando sulla fattibilità di questa ristrutturazione, anche sul piano finanziario.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.1.2009. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 21 ore, 18 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it