ROMA: FIRMATO L’ACCORDO PONTE PER IL SIN DI PIOMBINO

Bonifiche e sviluppo del porto. Firmato questa mattina a Roma, a palazzo Chigi, nel Salone degli Arazzi, l’accordo che consentirà di ricevere ulteriori risorse per il Sin (Sito di interesse nazionale) di Piombino. 115 milioni in tutto, di cui 43 milioni derivanti dalle transazioni con i privati, che sono aggiuntivi rispetto a quelli previsti nell’accordo quadro di Bagnoli del dicembre 2007.

L’intesa è stata firmata dai ministri alle infrastrutture Altero Matteoli, all’ambiente Stefania Prestigiacomo, allo sviluppo economico Claudio Scajola, dall’assessore all’ambiente della regione Toscana Annarita Bramerini, dal presidente della provincia di Livorno Giorgio Kutufà, dal sindaco di Piombino Gianni Anselmi e dal presidente dell’Autorità Portuale di Piombino Luciano Guerrieri.

“Si tratta di un accordo ponte –come ha spiegato il sindaco – concepito nelle more della definizione del secondo accordo per il risanamento dell’area portuale e industriale, che presenta alcuni vantaggi sostanziali: quello di impegnare le risorse pubbliche disponibili del Cipe, di dare il via agli interventi del Sin di Piombino, tra cui anche le procedure di realizzazione della nuova discarica, di sbloccare le opere dei privati all’interno del Sin stesso, previa transazione tra i privati stessi e il ministero dell’ambiente. Un tassello importante, quindi, che si aggiunge al lavoro fatto e che convoglierà ingenti risorse per le bonifiche”.

Le risorse serviranno infatti ad assicurare il completamento degli interventi di messa in sicurezza e bonifica della falda su un progetto che è ancora in corso di definizione, la bonifica dei suoli e delle falde delle aree pubbliche, la bonifica degli arenili e dei fondali dell’area a Nord del porto, antistante l’area di Colmata e Ponte d’Oro, la bonifica dei suoli e delle falde delle aree private e delle aree in concessione, lo sblocco degli investimenti da parte dei privati ma anche degli investimenti pubblòici per la realizzazione della discarica.

Novità anche per la 398. Si attende questo pomeriggio l’ok definitivo da parte del Cipe per l’avvio e i finanziamenti della Tirrenica, all’interno della quale è stata inserito anche il finanziamento per la realizzazione della quattro corsie fino al porto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.12.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 7 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it