IL LAVORO AL CENTRO DELLA FESTA DELLA TOSCANA

Lavoro, sicurezza, legalità, qualità. Quest’anno la Festa della Toscana, giunta alla sua nona edizione, è dedicata al tema del lavoro nelle sue diverse articolazioni. Un tema di grande attualità per dare rilievio alla cultura del lavoro e alla riscoperta del suo valore essenziale.

Istituita dalla Regione per ricordare l’abolizione della pena di morte avvenuta il 30 novembre del 1786 ad opera del Granduca di Toscana, la Festa ribadisce l’impegno storico della Toscana nella promozione dei diritti umani e della solidarietà.
Da martedì 25 fino a sabato 29 novembre si svolgeranno quindi a Piombino iniziative diverse, organizzate dal comune di Piombino, in collaborazione con altri enti.

Si inizia martedì 25 alle 16 all’auditorium del Centro Giovani con una conferenza dedicata alla valorizzazione del territorio e alla differenziazione economica, organizzata in collaborazione con la Società Parchi Val di Cornia. In quell’occasione sarà presentato dal presidente Luca Sbrilli, il rapporto pubblico sull’esperienza e gli esiti della costituzione della Società dei Parchi.

Mercoledì 26 novembre sarà invece dedicata alla sicurezza e qualità nei luoghi di lavoro. Alle ore 16 al Centro Giovani, insieme alla presentazione pubblica della pagina web del comune di Piombino dedicata alla sicurezza, l’assessore Andrea Fanetti consegnerà il dvd del film “Morire di lavoro” realizzato dal regista Daniele Segre ad aziende, associazioni, studenti. Un momento di questa giornata sarà dedicato a dare informazione sull’offerta formativa del territorio, con l’obiettivo di organizzare visite guidate con gli studenti nelle maggiori aziende del territorio.

Il lavoro come occupazione, in rapporto alle caratteristiche del nostro territorio, è il tema della terza conferenza organizzata in collaborazione con il Centro dell’Impiego Val di Cornia, mentre il 28 presso la sala conferenze di Palazzo Appiani si terrà un incontro sui piani di sviluppo, porto, industria, turismo e infrastrutture, organizzato dall’assessorato all’urbanistica e dall’Autorità Portuale di Piombino.

Il programma si conclude sabato 29 alle ore 10 con il consiglio provinciale aperto che avrà luogo in sala consiliare dal titolo “Lavoro, sicurezza, legalità, qualità. Analisi e prospettive della situazione della provincia di Livorno e del territorio di Piombino.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.11.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 16 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it