PIOMBINO: RC «QUALI E QUANTE LE IRREGOLARITA’ CONTABILI»

Rifondazione presenta un interrogazione in consiglio comunale a Piombino sulla base del nostro recente articolo relativo a gravi irregolarità nella gestione del Comune da parte della Corte dei Conti.

«Vista la delibera della Corte dei Conti – Sezione regionale di controllo della Toscana n. 42 del 23 giugno 2008, relativa al controllo sul bilancio consuntivo 2006 del Comune di Piombino, dalla quale emergono irregolarità contabili gravi suscettibili di pronuncia specifica, nei profili attinenti al risultato di amministrazione e al patto di stabilità interno, e rilevato che a distanza di diversi mesi il Consiglio comunale è stato tenuto all’oscuro di questi problemi e che i consiglieri comunali sono venuti a conoscenza delle irregolarità solo attraverso gli articoli di stampa.

Sottolineato che questo comportamento costituisce – secondo RC – un grave pregiudizio per la trasparenza e il funzionamento democratico dell’Amministrazione, nonché un danno per l’immagine e la credibilità dell’istituzione nei confronti della cittadinanza, Rifondazione vuole sapere quindi dal Sindaco e dal Presidente del Consiglio Comunale:

– come mai i rilievi della Corte dei Conti e le relative deliberazioni sono state da loro tenute nascoste e non è stato informato tempestivamente il Consiglio comunale, che è l’organo deputato in materia di bilanci;

– quali siano le “gravi” irregolarità contabili riscontrate e quali controdeduzioni i rappresentanti del Comune hanno avanzato in sede di adunanza alla Corte dei Conti;

– Rifondazione poi vuole sapere se l’Amministrazione comunale ha elaborato misure correttive nel senso richiesto dalla Corte;

– Se vi sono danni a carico del Comune, e quindi dei cittadini, e se l’Amministrazione intenda rivalersi sugli amministratori o i dirigenti dell’Ente;

– Se tali irregolarità siano prefigurabili anche per il bilancio consuntivo dell’anno 2007, recentemente approvato dal Consiglio;

Per concludere Rifondazione vuole sapere che cosa intende fare il Sindaco e l’Amministrazione comunale per riparare, oltre alle irregolarità contabile, al danno di fiducia e credibilità arrecato al Comune di Piombino da tale comportamento irregolare.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.10.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 14 ore, 12 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it