PIOMBINO: LE VALUTAZIONI DEL PS IN VISTA DELLE PROSSIME ELEZIONI

Riportiamo un commento del Partito Socialista di Piombino in vista delle prossime elezioni e delle nuove alleanze che si potrebbero creare.

«Il Partito Socialista e la lista Insieme per lo Sviluppo fanno attualmente parte della coalizione che sostiene il Sindaco Gianni Anselmi. Sino ad adesso lo hanno fatto con lealtà e correttezza, cercando di portare il proprio contributo all’azione di governo sia come forza politica che con i propri rappresentanti nelle Istituzioni e cioè con l’Assessore al Decentramento Andrea Fanetti e col Presidente di Circoscrizione Luca Pallini.

Il nostro orizzonte politico – continua il comunicato del partito – è da sempre quello dei riformisti che vogliono contribuire a far crescere questa città, inserita in un contesto non localistico, spingendo per politiche che favoriscano lo sviluppo economico, sociale, culturale ed ambientalmente sostenibile, cercando di essere il punto di riferimento per chi vuol cambiare realmente lo stato delle cose superando l’immobilismo che ha dominato per decenni. Tutte le nostre azioni, come forza politica e negli atti quotidiani di governo sono stati improntati a questa impostazione, alle volte riuscendoci, altre volte no.

In alcuni casi le colpe sono state nostre, in altri non siamo stati messi nella condizione di poter operare in questo senso poiché gli indirizzi politici erano già stati presi senza un preventivo e corretto confronto tra le forze della coalizione, anche in occasione di questioni strategiche di grande rilevanza come ad esempio per il piano strutturale. Inoltre in molte occasioni si è posto un serio problema di rispetto e dialogo tra istituzioni e rappresentanze della società, non sollecitate e spesso viste con sospetto dalle istituzioni stesse. Queste cose sono state puntualmente segnalate con, in molti casi, il riconoscimento delle nostre ragioni e la volontà di cambiare atteggiamento. Parole cui purtroppo quasi sempre non sono seguiti atti conseguenti e questo ci ha portato molte volte a differenziarci dalla maggioranza. Vi sono stati e vi sono quindi contrasti sul metodo adottato, ma anche sul merito di molte decisioni che non condividiamo e che contrastano anche col programma sottoscritto.

Diciamo questo pubblicamente e non nel chiuso delle stanze perché siamo convinti le forze politiche debbano rispondere ai cittadini ed a loro debbano quindi rivolgersi in tutta trasparenza. Malgrado questo pessimo stato nei rapporti, poiché però crediamo che il compito dei riformisti sia quello di svolgere nel lavoro quotidiano di governo azioni di forte stimolo e pressione per il cambiamento e lo sviluppo della città con chi, almeno a parole, dice di voler perseguire lo stesso obiettivo, vorremmo essere messi nella condizione di poter confermare, anche per le prossime elezioni amministrative, l’alleanza col PD. Questo, naturalmente implicherebbe condizioni di rapporti tra Sindaco ed alleati e tra gli stessi alleati diametralmente opposte a quelle di questi ultimi quasi 5 anni e robuste correzioni programmatiche, perché i matrimoni bisogna farli in due e sempre in due occorre crederci nel portarli avanti, altrimenti o non si fanno o c’è il divorzio.

Per questo legittimamente e con grande interesse – conclude il comunicato dei socialisti – guardiamo anche a cosa accade intorno e siamo aperti al dialogo con tutte quelle forze e soprattutto con quei cittadini che, anche al di là delle idee politiche a livello nazionale, vogliono condividere con noi un progetto di cambiamento per questa città. C’è infatti bisogno di velocizzare uno sviluppo ancora troppo lento e che non riesce a far partire piccole e medie imprese, artigianato, commercio e turismo e c’è bisogno di un più fluido e aperto rapporto tra istituzioni, società e singoli individui. Infine, essendo questo il primo atto di indirizzo sul futuro politico con cui partito e lista si esprimono, considerazioni come quelle apparse recentemente sulla stampa locale riguardo a prove tecniche di future alleanze sono ragionamenti giornalistici del tutto legittimi, ma che appartengono solo a chi li ha scritti».


Coordinamento lista Insieme per lo Sviluppo – PARTITO SOCIALISTA
Piombino

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.9.2008. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 10 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it