PIOMBINO, PANNELLI SOLARI E FOTOVOLTAICI SU SCUOLE E IMPIANTI SPORTIVI

Segnali positivi nel settore del risparmio energetico. La giunta comunale di Piombino ha approvato in questi giorni una delibera con la quale si prevede l’installazione di pannelli solari e fotovoltaici sui tetti di diversi immobili comunali.

Pannelli solari per la produzione di acqua calda potrebbero essere realizzati in alcuni impianti sportivi della città, campi da tennis, campo di rugby, campo di calcio di Riotorto e nel campo di atletica. Il compito di realizzare i lavori necessari, è affidato alla Società Consortile Energia Toscana (CET) ed è subordinato all’erogazione dei contributi richiesti al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Mare in relazione al bando “Il sole negli enti pubblici”. Dal punto di vista ambientale, questi impianti consentiranno di ridurre le emissioni di anidride carbonica di 11 tonnellate/anno, mentre il costo stimato per la loro installazione si aggira sui 150 mila euro.

Un secondo progetto approvato, prevede inoltre di dotare di pannelli fotovoltaici la scuola media di Riotorto, la scuola elementare e materna del Perticale, la materna di Cala Moresca, la scuola media di Salivoli, la materna “Rodari”, il nido “Arcobaleno” di via Modigliani, la scuola elementare di Ghiaccioni, la materna “Ghiaccioni”, il nido “girasole”, il Centro Giovani e la sede del Tribunale di Piombino, in via Fucini. La realizzazione di questi pannelli sarà possibile solo dopo la pubblicazione di un bando per l’affidamento del servizio energetico che verrà promosso dal CET stesso. Anche in questo caso, oltre al risparmio energetico, è importante valutare il beneficio derivante alla riduzione delle emissioni di anidride carbonica, pari a 160 tonnellane/anno.

Il costo complessivo per la realizzazione di questi impianti è di circa 1.500.000 €.
Si tratta quindi di un impegno significativo, che va nella direzione dello sfruttamento dell’energia pulita a livello locale, in linea con quanto è stato definito nel Regolamento edilizio dei Comuni della Val di Cornia e con il Regolamento Urbanistico, attualmente in via di definizione. Un impegno che si aggiunge a quelli già avviati come quello relativo alla realizzazione di una grande centrale fotovoltaica a Montegemoli.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.9.2008. Registrato sotto scienza_tecnologia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 27 giorni, 2 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it