INCENTIVI ALLE IMPRESE CHE ASSUMONO NEOLAUREATI

Incentivi alle piccole e medie imprese per favorire l’assunzione a tempo indeterminato di giovani laureati. Questo il nuovo strumento che la Regione Toscana ha scelto, tramite un avviso pubblico varato nei giorni scorsi con l’obiettivo di accrescere la qualità dell’occupazione e introdurre elementi di innovazione nel sistema produttivo toscano.

Per il 2008 la Regione mette a disposizione delle imprese toscane un fondo di 400 mila euro. Il contributo previsto è di 4000 euro per ogni assunzione a tempo pieno e 2.500 euro per ogni assunzione a tempo parziale. In ogni caso le assunzioni devono essere a tempo indeterminato.

I beneficiari sono giovani fino a un massimo di 35 anni. I giovani laureati dovranno essere assunti con un contratto che preveda mansioni di elevata complessità, tali da richiedere una formazione di livello universitario.
A fare domanda dovranno essere le aziende interessate. La Regione provvederà a fare una graduatoria, che verrà aggiornata ogni mese e sarà valida fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Gli incentivi per i neolaureati sono l’ultima di una serie di opportunità che la Regione ha messo in campo per favorire l’occupazione e fare fronte alle principali emergenze legate al mercato del lavoro. «A partire dal 2006 ci siamo concentrati – spiega l’assessore Simoncini – sulla lotta alla precarietà e sulla tutela dei lavoratori più deboli, con l’obiettivo, in particolare, di ridurre la crescente quota di lavoro atipico e a tempo determinato, incrementare il lavoro delle donne, sostenere il reddito dei lavoratori cassintegrati. Per questo sono state destinate risorse che alimentano il fondo per l’assunzione dei lavoratori in mobilità e per la stabilizzazione dei lavoratori con contratto a termine, per l’occupazione delle donne sopra i 35 anni, l’anticipo sulla cassa integrazione per sostenere il reddito dei lavoratori di aziende in crisi e, infine, il fondo per la concessione di garanzie che consentano ai lavoratori atipici di accedere al credito».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 25.6.2008. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 21 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it