PIOMBINO: INCIDENTE SUL LAVORO MORTALE ALL’ENEL

Ancora un incidente mortale proprio nel giorno in cui proprio a Piombino questa sera il regista Daniele Segre sarà al Centro Giovani per la proiezione del suo film di denuncia “Morire di lavoro”.

L’operaio e’ morto oggi pomeriggio schiacciato da un carrello sollevatore aveva 38 anni, Giuseppe Accomando, dipendente di una ditta specializzata in Coibentazioni, stava lavorando nella centrale Enel di Tor del Sale a Piombino.

Nulla è stato possibile fare per salvargli la vita, nonostante il tempestivo intervento dei colleghi di lavoro e del personale Enel. Sono in corso indagini da parte della magistratura con i carabinieri. Anche Enel ha avviato un’indagine interna per ricostruire la dinamica dell’incidente.

L’operaio morto, secondo quanto rende noto Enel in un comunicato, e’ rimasto schiacciato all’interno della gabbia di protezione di un muletto mentre svolgeva un’attivita’ – la movimentazione di una bobina di cavo elettrico – che non rientrava, afferma Enel, ”in alcun modo nell’oggetto dell’ appalto” ne’ tantomeno rispondeva ”ad un comando diretto”. Inoltre, secondo Enel, il muletto guidato da Accomando era di proprieta’ di un’altra impresa presente nella centrale di Piombino. Accomando era capo coibentatore della ditta Coibesa di La Spezia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.5.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 20 ore, 33 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it