PIOMBINO: COPPA PERONE, GRANDE SCHERMA AL PERTICALE

Come ogni anno dal 29 al 30 marzo 2008, si affrontano sulle pedane del Perticale giovanissimi schermidori in rappresentanza di 60/70 Società provenienti da ogni regione d’Italia per la 23° edizione della Coppa Perone.

Nata quasi come occasione di incontro tra poche Società amiche e vicine, la Coppa Perone, nel tempo, è diventata una realtà consolidata nel panorama degli eventi sportivi significativi della nostra città. Venti tre anni rappresentano ormai la maturità della manifestazione che è riconosciuta nel calendario ufficiale della Federazione Italiana Scherma. Ogni anno a Piombino si affrontano sulle pedane del Perticale 300/350 giovanissimi schermidori in rappresentanza di 60/70 Società provenienti da ogni regione d’Italia.

Nata nell’85 da un’idea del prof. Lio Bastianini, dell’allora Presidente Sergio Brunetti e di poche altri, è, da sempre, dedicata ai “giovanissimi” (sino ai 14/15 anni). Per la valenza tecnica, l’organizzazione, l’ospitalità ha avuto riconoscimenti dagli organi federali e dalle istituzioni cittadine. Ciò ha contribuito, nel tempo, ad incoraggiare il grande lavoro organizzativo ed economico di una piccola Società, quale il Circolo Scherma Piombino, che ha sempre avuto la fortuna di avere un gruppo di lavoro che pur rinnovandosi negli anni non ha mai perso la voglia ed il piacere di dedicarsi ad un impegno che ha come destinatari i piccoli, il mondo giovanile.

Come non ricordare le figure “storiche” che hanno permesso l’inizio di questa avventura; L. Bastianini, S. Brunetti, F. Di Rosa, G. Muoio, Fedeli, A. Leggeri, P. Mai, L. Carli, T. Pistolesi, Cardullo, E. Vigetti ed altri involontariamente dimenticati. La manifestazione è servita anche come ponte per raggiungere realtà sportive distanti da noi ma geograficamente vicine; il gemellaggio con le Società schermistiche della Corsica e del Sud della Francia ha costituito e costituisce anche oggi un’opportunità di incontro, di esperienze che va oltre l’aspetto meramente sportivo ma che arricchisce il bagaglio di esperienze dei ragazzi.

Nel week-end schermistico affluiranno a Piombino tra atleti, tecnici, accompagnatori circa 700/800 persone presenti sugli spalti della Palestra Verticale ma individuabili come attenti visitatori dei nostri centri storici e delle migliori attrazioni paesaggistiche del territorio. Riguardando le “vecchie” foto di qualche anno fa si rivedono sul podio dei vincitori ragazzini che hanno onorato la scherma a livello nazionale e mondiale. Ecco che si riconoscono Aldo Montano, olimpionico a Seul nella sciabola, Andrea Baldini, attuale campione del Mondo di fioretto, Vanni, Gonfalonieri e tanti altri che hanno avuto a Piombino le prime conferme del loro talento.

Da 4 anni nella manifestazione è stato inserito un momenti dedicato al ricordo di Mario Culetto titolare della Palestra di Viale R.Margherita dal 1962 al 1985. Livornese, trapiantato nella nostra città per motivi professionali e sportivi a buon diritto ha rappresentato la “nobile arte” a Piombino. Medaglia di bronzo nel fioretto a squadre nell’Olimpiade di Roma nel ’60, più volte campione italiano si è guadagnato il titolo di “schermidore gentiluomo” per le sue naturali doti etiche e sportive.

Educatore prima che Maestro ha costruito campioni cittadini come Paolo Parietti, Fabrizio Di Rosa, P.Luigi Filippi, Roberto Carli, Stefano Bellandi, Fulvio Bisaro ed altri che si sono fatti onore sulle pedane olimpiche e nazionali.

Il Memorial Culetto lo ricorda, a 4 anni dalla scomparsa, con la consegna di una targa a figure preminenti nel panorama schermistico nazionale. Ha iniziato Andrea Baldini, cui hanno fatto seguito l’olimpionica Margherita Grambassi e Cesare Salvatori pluriolimpionico e tricolore negli anni ’60. La targa commemorativa, offerta dal CONI Provinciale con il suo Presidente Cino Calderoni, verrà conferita, quest’anno, ad un collega di Mario; al prof. Antonio di Ciolo titolare della palestra di scherma pisana. Pochi come il prof. Di Ciolo rappresentano il passato, il presente ed il futuro dell’attività magistrale. La cerimonia avverrà Domenica 30 Marzo alle ore 12.00 presenti, tra gli altri, i figli di Curletto, Federico, Marina e Chiara.

Per concludere è doveroso ricordare come il successo in questi anni della manifestazione sia il risultato dell’impegno dei Soci del Circolo e dell’appoggio dell’Amm.ne Comunale Ufficio Sport, del Comitato UISP di Zona, ed altri affezionati “amici della Scherma”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.3.2008. Registrato sotto sport. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 18 ore, 27 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it