NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 18 MARZO 2008

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.

«I FIGLI DEL PARADISO» AL TEATRO CONCORDI

Venerdi 21 Marzo 2008 – 21,15 Sphere presenta «I Figli Paradiso E il codice ZH.T» ideazione e regia Giusi Bisantino.

Un Disegno Sottile e Segreto, soccorrendo i Misteri dell’Esistenza, nasconde nelle Memorie Perdute della storia dell’Uomo, la capacità di elevarsi ad una creazione super-specie attraverso i Portatori del Codice ZH.T, la fiamma piramidale bianco-azzurra che sta sul capo degli Iniziati. Da Giuseppe D’Arimatea, Orfeo, Platone e Mozart, a Jeshua Ben Joseph, Giovanna D’Arco e molti altri. Questa è la novella della pubblica rivelazione dei Figli Paradiso.

Per informazioni e prenotazioni: Teatro comunale dei Concordi, Via Aldo Moro 1, Campiglia M.ma Tel 0565-837028. Mail: infotiscali@teatrodellaglio.org web: www.teatrodellaglio.org
Orario di apertura botteghino: 16,30-19,30 (lun), 9,30-12,30 (mer-ven). Nei giorni di spettacolo anche dalle 17,30 alle 19,30


TIBET: E’ URGENTE UNA FERMA E DECISA INIZIATIVA DIPLOMATICA

Sinistra Arcobaleno prende posizioni sul massacro dei monaci e del popolo Tibetano che secondo il partito è di una gravità assoluta. «Reprimere ed uccidere chi legittimamente protesta è inammissibile per un paese che vuol dirsi civile».

«Il Dalai Lama, come è noto – inizia il comunicato – non vuole compromettere e smembrare l’ unità territoriale della Cina e non pretende l’ indipendenza del Tibet. Vuole soltanto che siano riconosciuti i diritti umani, civili e religiosi del suo popolo. L’ Europa non può stare a guardare ed anche il governo Italiano deve assumere quanto prima una decisa e ferma iniziativa politica e diplomatica per fermare la repressione della protesta del popolo Tibetano.

Le olimpiadi sono una grande manifestazione di amicizia e di fratellanza tra i popoli, non possono essere oscurate da un’ ombra sinistra come il genocidio. Boicottarle può non essere uno strumento efficace, ma se lo scempio e la violenza dovessero aumentare, non potremmo escludere anche la minaccia di lasciare a casa i nostri atleti e di chiedere la sospensione dei giuochi sinchè la democrazia non venga ripristinata.

Il grado di civiltà di una Nazione – conclude il comuicato – non si misura solo dalla crescita economica, ma lo si evince soprattutto dalla sua capacità di garantire libertà e giustizia. Quanto succede in Tibet ci riporta alla Cina della strage di piazza Tienammen. E’ intollerabile e non lo possiamo ignorare, chiediamo quindi che il governo Italiano compia tutti i passi utili e necessari in sede ONU ed in sede della comunità Europea affinché si intervenga sul governo della Cina per far sì che in Tibet vengano ripristinati i diritti umani e la Democrazia.


BANDO APERTO PER IL CHIOSCO DI VIA DEL POPOLO

Un chiosco con piccolo punto di ristoro in viale del Popolo. L’amministrazione comunale ha pubblicato in questi giorni un altro bando pubblico per realizzare e gestire un chiosco finalizzato alla vendita nel settore alimentare e alla somministrazione di alimenti e bevande, nell’area davanti al parcheggio ex Bernardini. Si tratta di un intervento simile a quelli già aggiudicati a Calamoresca e in largo Fattori, come previsto dal Piano particolareggiato della costa urbana.

Il chiosco, che dovrà essere in legno, facilmente smontabile e ancorato al suolo, dovrà avere una superficie coperta di 54 metri quadri di cui 21 di veranda. Per la concessione dell’area si parte da un importo a base d’asta di 2.171 euro di canone annuale. A carico del soggetto aggidicatario sono i costi per la progettazione e la realizzazione del chiosco, per gli allacci alla pubblica fognatura e alla rete idrica.

La concessione ha una durata di dieci anni, rinnovabile alla scadenza con decorrenza dalla data di sottoscrizione della convenzione. Possono partecipare le imprese individuali e società, in possesso di determinati requisiti professionali: la frequenza con esito positivo un corso di formazione professionale relativo al settore merceologico e alla somministrazione di alimenti e bevande, oppure il possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado o di laurea con indirizzo attinente alle materie dell’alimentazione, oppure l’esercizio in proprio per almeno due anni nell’ultimo quinquennio, dell’attività di vendita all’ingrosso o al dettaglio di generi alimentari, oppure come dipendente qualificato; l’iscrizione al REC.

Chi intende partecipare al bando dovrà presentare domanda entro mezzogiorno del 16 maggio 2008 all’ufficio Appalti e contratti del Comune di Piombino, via Ferruccio 4.
I plichi contenenti la documentazione saranno aperti dalle Commissioni apposite il 23 maggio 2008 a partire dalle ore 9. Info: ufficio appalti e contratti, tel. 0565 63240, fax 0565 63290.
Ancora aperti invece, dopo l’ultima revisione, i bandi per l’ambito di viale Amendola, in scadenza il prossimo 29 agosto, e quello per la ristrutturazione della palazzina di piazza Bovio, che scade il 30 maggio 2008.


«PROVA APERTA DEL DON CHISCIOTTE» AL CENTRO GIOVANI

La Cooperativa Altamarea e AltrortaeT presentano la proiezione del DVD “Prova aperta del Don Chisciotte” opera liberamente tratta dal testo di Barbara Nichol che si terrà Venerdì 28 Marzo ore 18.00 Presso l’auditorium del Centro Giovani – Piombino. Ingresso Libero.

Conduttore Cinzia Bartalini, Sceneggiatura e Regia Margherita Serpi Supervisione Terapeutica Silvia Dini, Supervisione Educativa. Interpreti Massimiliano Giugia , Monica Scarpa, Albano Garramone, Erica Galaverna, Luigi Montaperto, Patrizia Bellorini, Margherita Prevedello, Antonella Scotti, Emiliano Gallizia, Vittorio Dattilo, Francesco Giannuzzi, Lucia Fiorini, Cinzia Bartalini, Margherita Serpi. Coro Irene Marconi; Direzione Musicale Luciana Segnini, Rosa Mazzarri, Cinzia Benassi, Silvia Dini. Produzione “Quasar Video” di Manuel Fanciullacci.


STAGE INTERNAZIONALE NEL PARCO ARCHEOLOGICO

Nove studenti francesi di architettura impegnati in uno stage teorico pratico nel parco archeologico di Baratti e Populonia, con materia di studio l’edilizia tradizionale e storica. Prende il via domenica 16 marzo, e terminerà il 28 dello stesso mese, l’esperienza che è frutto di uno speciale accordo tra la Parchi Val di Cornia e il Centre Partir (Patrimoine Architectural Rural Techniques d’Identification et de Restauration) della facoltà di Architettura dell’Università di Parigi della Villette, una delle maggiori d’Europa.

Punti di riferimento sono, in particolare, le costruzioni di edifici in materiale deperibile, come le più antiche capanne (IX secolo a.C.), di cui restano solo le buche per l’alloggio dei pali, o gli edifici con la base in pietra e le pareti in terra pressata (VII secolo a.C.), rinvenuti nel parco archeologico di Baratti e Populonia. Ai seminari con docenti italiani e stranieri verrà affiancata l’attività pratica, che consentirà di allargare l’offerta del Centro di archeologia sperimentale, nel cuore del parco di Baratti e Populonia, con il completamento del modello di capanna, in scala naturale di epoca Neolitica, realizzata dal personale specializzato della società Parchi, Giorgio Alongi e Dalida Vichi.

Intervengono: Maria Aprosio, archeologa, coordinatrice del Parco Archeologico di Baratti e Populonia, Valeria Acconcia, archeologa, specialista delle capanna dell’epoca etrusca, Sophie Bernard, guida francese, Giorgio Alongi, esperto d’archeologia sperimentale, Dalida Vichi, esperto d’archeologia sperimentale, Antonio Carmilla, architetto, Rainer Winter, architetto, fondatore del Centro d’Esperienze di Educazione Ambientale Pantarei, Luigi Marino, professore all’Università di Firenze, Facoltà di Architettura, Dipartimento di Restauro, Giovanna Bianchi, professoressa all’Università di Siena, Facoltà di Archeologia.

ASSEMBLEE DELLA SINISTRA ARCOBALENO A SUVERETO

La Sinistra incontra i cittadini. Con questo nome due assemblee sono previste a Suvereto e a San Lorenzo per presentare il programma elettorale della Sinistra Arcobaleno, incentrato sul lavoro, l’ambiente e la democrazia.

Nel capoluogo l’assemblea pubblica avrà luogo giovedì 20 marzo alle ore 20,45 nella sala del Ghibellino con la partecipazione del prof. Rossano Pazzagli, che fa parte del Coordinamento comprensoriale della Sinistra Arcobaleno. Mentre nella frazione di San Lorenzo l’assemblea è fissata per martedì 25 marzo nei locali del Circolino Arci: interverranno Rossano Pazzagli e l’assessore comunale Luigi Paniccio. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.


PIOMBINO: ALL’IMMACOLATA SCOUT DA TUTTA ITALIA

Nella parrocchia francescana dell’Immacolata a Piombino in questa “Settimana santa” da mercoledì a sabato la seconda edizione de la “Route di Pasqua” percorso di crescita e formazione finalizzato a momenti di co-educazione. Arriveranno nella nostra città scout da tutta Italia. È prevista una partecipazione di circa 350 ragazzi dagli 8 ai 21 anni, l’anno scorso furono oltre 200.

In tutta la Toscana gli altri due appuntamenti nell’arco di questa settimana si svolgeranno soltanto nei conventi francescani di Fiesole e La Verna. L’organizzazione sarà curata dal capo scout padre Marco Sebastiani, parroco dell’Immacolata con il fondamentale aiuto e la collaborazione dei capi scout del gruppo Agesci Piombino 2 che conta oggi circa 160 iscritti tra Lupetti (8-11 anni), Reparto (12-15) e Clan (16-21). Obiettivo dell’incontro a Piombino è la preparazione spirituale per la Pasqua. Saranno presenti gruppi scout provenienti da tutta Italia, per citare alcune città Roma, Napoli, Perugia, Ascoli Piceno, Bologna, Parma, Torino, Genova.

Il campo tende sarà montato nell’area del campino del convento dell’Immacolata, intenso il programma che attende gli scout. Arrivo nella giornata di mercoledì santo, apertura ufficiale del campo alle 19 e alle 21 “Fuoco di bivacco”. Giovedì – dalle 9 – attività e lavori in “Clan di formazione” con la partecipazione dei frati minori francescani, in discussione vari argomenti di attualità, alle 18 messa in “Coena Domini”, alle 22 veglia di preghiera all’aperto. Venerdì santo partenza a piedi (ore 8,30) da Calamoresca per il golfo di Baratti attraverso i sentieri del promontorio con soste per momenti di preghiera e riflessione. Alle 18 nella chiesa dell’Immacolata celebrazione della Passione, alle 20,30 “Digiuno insieme” (pane e frutta) e bivacco finale. Le partenze dei primi gruppi per il rientro a casa nella giornata di sabato.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.3.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 11 ore, 5 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it