NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 19 FEBBRAIO 2008

Ricca di novità la pagina delle notizie dalla Val di Cornia.

ASSEMBLEA COSTITUENTE DELLA SINISTRA-ARCOBALENO

Giovedì 21 p.v., alle ore 21.00 Presso il “Centro Giovani” in viale della Resistenza, 4 – a Piombino Costituzione del Coordinamento della Sinistra-Arcobaleno a Piombino e in Val Di Cornia.

Partecipano i rappresentanti dei Partiti fondatori :Rifondazione Comunista, Sinistra Democratica,
Verdi per la Pace, Partito dei Comunisti Italiani.
Sono invitate le Associazioni, i Movimenti, gli uomini e le donne che vogliono partecipare a questa grande sfida per l’aggregazione e la costruzione di una sinistra unitaria e plurale.


AL METROPOLITAN LA VEDOVA SCALTRA DI GOLDONI

In occasione del 300° anniversario della nascita di Carlo Goldoni, giovedì 21 febbraio alle ore 21 al Metropolitan è di scena “La vedova scaltra”, per la regia di Lina Wertmüller, con Gianni Cannavacciuolo nel ruolo di Arlecchino. Un progetto di rivisitazione dei testi del passato realizzato dall’Associazione Teatrale Pistoiese insieme a Raffaella Azim e all’Associazione Tauma la Biennale di Venezia.

Scritta nel 1748, la piéce offre una rilettura che abbandona in parte l’idea classica della giovane vedova in cerca di un marito che riempia la sua solitudine, proponendo un’autentica eroina lontana dalle formalità e dalle apparenza, una donna che affronta gli eventi con convinzione e lucidità, che desidera un vero uomo che la sappia conquistare ed amare. Il risultato è un’opera fresca e divertente. Un testo di transizione tra la commedia dell’arte e la commedia nuova, con un’idea carica di echi sensuali, ma anche di segreti e profondi simbolismi.

Il filo conduttore di tutta l’opera è, nella rilettura di Lina Wertmüller, un sostanziale bisogno d’amore, assenti la mondanità e il desiderio di costruire un nucleo familiare. L’appassionata, ma saggia vedova, mossa da valori freschi e autentici, ritrova l’amore come senso principale della vita, anticipando il Romanticismo. Non a caso, lo scenografo Enrico Job ha immaginato al centro dell’azione un letto, simbolo di voluttà, per Rosaura rimasto sempre vuoto, un letto quasi verginale, nonostante la vedovanza, denso di sogni e di solitudini.

Per informazioni: ufficio cultura comune di Piombino tel. 0565 63296-63392. Acquisto biglietti presso teatro Metropolitan giovedì 21 febbraio dalle ore 16.


VINCOLO PAESAGGISTICO GRAVA SULL’ RTA DI BORGO NUOVO?

Riportiamo integralmente comunicato del Comitato per Campiglia.

Nell’incontro del 12 febbraio 2008 la Direzione Generale per i Beni Architettonici e Paesaggistici della Toscana e la Soprintendenza delle Province di Pisa e Livorno hanno illustrato al Comitato per Campiglia come sia in corso la definizione di proposta di vincolo paesaggistico su un’area vasta che comprenderà anche quella dove dovrebbe sorgere la R.T.A. di Borgo Novo.

Questa decisione, presa fin dall’incontro del 04/09/2007 tra Ministro dei Beni Culturali e Sindaco di Campiglia, conferma la correttezza della posizione del Comitato per Campiglia che vuole tutelare il grande valore paesaggistico di tutta l’area compresa tra la Rocca di San Silvestro e la Rocca di Campiglia.

Il portavoce del Comitato per Campiglia

SILVIA VELO RESPONSABILE NAZIONALE DELLA SICUREZZA STRADALE

Recentemente Walter Veltroni ha chiesto a Silvia Velo, sindaco di Campiglia e Parlamentare del PD, di occuparsi a livello nazionale del settore della Sicurezza stradale. L’incarico come responsabile è arrivato dopo l’impegno su questi temi assunto dalla Velo come componente della commissione Trasporti alla Camera dei deputati.

“E’ un incarico che ho accolto con soddisfazione – commenta Silvia Velo – e sul quale ho già cominciato a lavorare avviando in primo luogo una campagna d’ascolto nei confronti di tutti i soggetti interessati. E’ uno dei temi che stanno particolarmente a cuore alle famiglie alle quali è necessario rispondere con concretezza”. Nei giorni scorsi Silvia Velo, impegnata anche nelle fasi costituenti del Pd , ha incontrato i rappresentanti dell’Associazione Familiari Vittime della Strada e la Polizia Stradale proprio nell’ambito della campagna d’ascolto che ritiene indispensabile per formare un quadro conoscitivo completo dello stato dei fatti sulla sicurezza stradale.

PIOMBINO DOPO LE CIRCOSCRIZIONI? INCONTRO PUBBLICO AL PERTICALE

Quale decentramento dopo le Circoscrizioni. Su questo tema martedì 19 febbraio alle 16,30 presso la sala della circoscrizione del Perticale, si svolge un incontro pubblico promosso dall’assessore al decentramento Andrea Fanetti.

Obiettivo di quest’appuntamento, approfondire e discutere le possibilità di riorganizzazione delle attività decentrate a partire dalle prossime elezioni amministrative, nella primavera del 2009, quando questi organismi non potranno essere più rieletti nel nostro territorio.

La legge finanziaria 2008 infatti, ha previsto una razionalizzazione delle circoscrizioni, decretandone lo scioglimento per i comuni sotto i 100 mila abitanti. Secondo quanto stabilito dal successivo decreto “Mille proroghe”, la decadenza scatterà però soltanto dalle prossime elezioni amministrative.

Le circoscrizioni rimarranno operative sul territorio fino a quella data, dopo la quale dovrà essere ripensato un nuovo modello organizzativo che consenta la gestione dei servizi e delle attività collegate al decentramento.All’iniziativa di martedì pomeriggio, aperta alla cittadinanza, sono stati invitati a partecipare le forze politiche e i consiglieri delle circoscrizioni.


IL MONDO FANTASTICO DI LUZZATI AL METROPOLITAN

Nuovo appuntamento con il teatro ragazzi lunedì 18 febbraio alle ore 17. In scena “La mia scena è un bosco”, il mondo fantastico del famoso scenografo Luzzati, dove, al posto degli alberi, ci sono vecchi mobili, sedie, armadi accatastati, auto rovesciate e dove si incontrano personaggi shakespeariani e dell’opera lirica.

Papageno spunta da un armadio,
Puck, la donna serpente, Calibano, il Mostro Turchino e tanti altri sbucano da sotto i banchi, e quando Tamino suona il flauto magico, dalla buca del suggeritore escono gli animali del bosco.
Tutto concorre a creare quel coerente disordine, al confine tra realtà e sogno, che fa di Luzzati un maestro di magia. La colonna sonora è un collage di autori e brani, frequentati dal celebre scenografo, e anche la regia utilizza continue citazioni, divertendosi a manipolare e reinventare i personaggi.

I biglietti possono essere acquistati presso il teatro Metropolitan prima dello spettacolo al costo di 5 euro per bambini, 6 per adulti. Per informazioni ufficio Cultura tel. 0565 63296; lgrilli@comune.piombino.li.it, gfabbri@comune.piombino.li.it e ufficio Pubblica istruzione tel. 0565 63297; 63295 assscuola@comune.piombino.li.it.


CAMPIGLIA: UNA PIGOTTA PER OGNI BAMBINO NATO

Mettere al mondo un bambino, sapendo che alla sua nascita uno meno fortunato per il semplice fatto di essere nato “nel luogo sbagliato” riceverà un dono, è sicuramente qualcosa che accresce ancor di più la gioia per l’arrivo in famiglia di un nuovo bebé.

In quest’ottica e per contribuire la miglioramento delle condizioni di vita e di salute dell’infanzia nel mondo il Comune di Campiglia Marittima fin dallo scorso anno ha aderito al progetto Unicef “Per ogni bambino nato un bambino salvato”.

L’iniziativa sostiene il programma di vaccinazione dei bambini del terzo mondo. Alla nascita di ogni bambino residente, il Comune dona ai piccoli una pigotta, la bambola di pezza divenuta simbolo dell’Unicef per eccellenza, realizzata da volontari, e consegnerà un attestato dell’avvenuto sostegno alla vaccinazione di un bambino. Sabato 1° marzo alle 15.00 alla saletta comunale “La Pira” di Venturina in via della Fiera, si terrà la cerimonia di consegna delle pigotte e degli attestati ai bambini nati dal 1 luglio al 31 dicembre 2007 e nel mese di gennaio 2008. I nati in questo periodo sono in totale 74.

Alla cerimonia saranno presenti il sindaco di Campiglia on. Silvia Velo, l’assessore alle politiche sociali Michele Mazzola, la rappresentante Unicef per la provincia di Livorno Paola Bachini.
“Abbiamo aderito all’iniziativa dell’Unicef l’anno scorso e con entusiasmo proseguiamo – commenta il sindaco Velo – certi che questo gesto sia gradito ai genitori e che lo sarà ai bambini quando raggiungeranno l’età per cominciare ad essere educati alla solidarietà. La pigotta che ricevono adesso sarà una simpatica compagna che ricorderà loro l’attenzione che la comunità cui appartengono gli ha dedicato fin dalla nascita”.


PIOMBINO: QUALE FUTURO PER LA COSTA URBANA?

Riportiamo un intervento di Giampiero Amerini, capogruppo di AN in Consiglio comunale a Piombino sul futuro del piano particolareggiato della costa urbana.

«Il Piano Particolareggiato della Costa Urbana approvato dal consiglio comunale il 14 settembre 2005 inizia Amerini – anche con i voti di Alleanza Nazionale, rischia di fare la stessa fine di molti altri progetti ideati e presentati dagli amministratori del nostro comune: divenire una telenovela.

Quando è stato presentato, con entusiasmo dall’allora assessore Tortolini, il Piano sembrava il fiore all’occhiello del sindaco e della giunta, ma già nel successivo passaggio in consiglio comunale, con le delibere relative alla preparazione dei bandi, abbiamo capito che l’iter non sarebbe stato quello previsto. Nella riunione del 20 dicembre 2006 abbiamo votato contro le delibere che, a nostro parere, prevedevano bandi (Ambito n. 1, ex Macelli, e n. 3, Via Amendola) troppo complessi e troppo onerosi, in rapporto al risultato economico che potevano offrire. In particolare, per gli ex Macelli, la clausola che condiziona la realizzazione del progetto allo spostamento del canile municipale, di fatto, rende impossibile la partecipazione al bando.

In quella riunione siamo stati definiti incoerenti: ora possiamo affermare che le nostre previsioni ancora una volta si sono rivelate giuste. Il bando per gli ex Macelli, infatti, è andato deserto, mentre a quello per Via Amendola per ben due volte non ha partecipato nessuno. Eppure, secondo lo studio economico, la realizzazione del piano era conveniente: “Un affare che interessa molte imprese”, questa l’affermazione fatta in IV commissione. E per il canile municipale: “I tempi per la costruzione di un nuovo canile non sono lunghi, si tratta di una struttura di facile realizzazione. Abbiamo già individuato l’area dove costruirlo, in poco più di un anno sarà pronto” (giugno 2005 sempre IV commissione).

Non ho ancora capito – conclude il rappresentante di AN – dove e quando sarà costruito il nuovo canile, colpa mia naturalmente, ma considerato che anche altri cittadini possono essere disattenti, come lo sono io, gli sarò grato, sig. Sindaco, se vorrà dirlo di nuovo, magari con più precisione. E, visto che sono a rivolgerle domande, le sarò grato anche se vorrà dirmi dove sono finiti i privati tanto interessati agli Ambiti degli ex Macelli e di Via Amendola. Sono forse fuggiti?».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.2.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 15 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it