NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 2 GENNAIO 2008

Il nuovo anno si trascina vecchie polemiche e nuove speranze. Nel leggerle insieme la redazione invia nuovamente i suoi auguri di Buon Anno a tutti i lettori.

ARRIVA LA BEFANA A CAMPIGLIA E VENTURINA

Sabato 5 e domenica 6 gennaio la befana arriverà a Campiglia e a Venturina per concludere il ciclo delle festività regalando dolci e caramelle ai bambini.

Sabato la vecchietta con la scopa farà la sua comparsa nel centro storico di Campiglia marittima dove alle 16.00 è attesa in piazza della Repubblica dai Maggerini della Val di Cornia. Alle 16.30 scenderà a Venturina nella zona centrale.

Domenica 6 gennaio sarà ancora una volta, come tradizione, l’Avis a occuparsi dei festeggiamenti dell’Epifania, ma con una variante rispetto agli anni passati dato che la Befana accompagnata dal gruppo di equestre di San Vincenzo, dopo la festa alla sala della Musica con inizio alle 15.30, sfilerà nel centro di Venturina alle 17.30. Il pomeriggio alla sala della Musica sarà allietato da uno spettacolo di burattini con il gruppo “Il fagiolo magico”.

AMICI MIEI PITTORI ANNI ’60 A PALAZZO PRETORIO

Fino a domenica 6 gennaio è aperta a Palazzo Pretorio di Campiglia Marittima la mostra dal titolo “Amici miei pittori anni ‘60”una collettiva organizzata dal Centro culturale Amicizia nel mondo e patrocinata dal Comune di Campiglia Marittima.

Espongono Giancarlo Billi (Scandicci), Alfredo Futuro (Firenze), Alberta Pupi (Campiglia M.ma), Marcello Pasquini (Terranova Bracciolini), Giuliano Simonelli (Campiglia M.ma). All’inaugurazione avvenuta nei giorni precedenti il Natale hanno partecipato l’assessore alla cultura di Campiglia Angiolo Fedeli e per il Centro culturale Amicizia nel mondo il prof. Pablo Gorini, critico d’arte. L’orario della mostra è il seguente: festivi ore 10.00-12.00 e 16.00-19.00, feriali ore 16.00-19.00.


INCENDIO NELLA NOTTE A CAMPIGLIA

Nella notte tra il primo e il 2 gennaio, intorno alle 3.00, si è sprigionato un incendio in via Fedi, nel centro storico di Campiglia, che ha reso inagibili quattro appartamenti due dei quali abitati da residenti e due seconde case.

L’incendio si sarebbe scatenato per cause ancora da accertare nella camera da letto dell’appartamento di un’anziana signora che vive da sola e che è stata ricoverata all’ospedale di Villamarina per gli accertamenti precauzionali del caso. La signora, immobilizzata per lo spavento, è stata trovata alla finestra dopo che una vicina di casa aveva dato l’allarme ed è stata salvata da due carabinieri di una mobile, ricoverati anch’essi a Villamarina per aver accusato un principio di intossicazione.

Una giovane coppia di residenti si è resa conto dell’incendio svegliandosi per l’odore di fumo, sono riusciti a lasciare l’abitazione attraverso le scale e sono in attesa che il Comune di Campiglia assegni loro temporaneamente un alloggio, almeno per gestire la fase dell’emergenza. Sul luogo sono intervenuti gli uomini addetti alla protezione civile e ai lavori pubblici del Comune: l’assessore Mario Paladini, tecnici, polizia municipale, il dirigente del settore servizi sociali. I quattro appartamenti sono stati dichiarati inagibili e la zona è stata transennata per limitare l’accesso e l’affollamento di curiosi.

Il 2008 è cominciato dunque in modo drammatico per alcune famiglie campigliesi, residenti e non. Non sarà facile riuscire a recuperare molto dalle case di cui è andato a fuoco tetto e solaio e sulle cui porte è già affissa la scritta: “edificio inagibile”.


FANGHI: BERSANI NON TRANQUILLIZZA IL COMITATO

A gentile richiesta pubblichiamo:

«Quella al ministro Bersani ha tutta l’aria di essere un’intervista procurata e richiesta dalle gerachie locali del PD, evidentemente preoccupate dalla stessa operazione che hanno a tutti i costi voluto. Aldilà della sospetta magnificenza di aggettivi (‘splendida operazione’, ‘grande idea’, ‘grande cosa’ …) le dichiarazioni del ministro destano preoccupazione e forniscono alcune inequivocabili conferme.

In particolare:
– che le operazioni “Colmata Bagnoli” e “bonifica e reindustrializzazione di Piombino” non sono collegate;
– che tutti hanno cercato di “dare una mano” al Sindaco, e non si capisce perché se l’operazione è splendida come si tenta di far credere;
– che non sono stati ancora definiti i rapporti con le imprese private per le bonifiche di loro competenza.

Se l’operazione tenta di tenere insieme sviluppo del porto, infrastrutture, bonifiche del SIN di Piombino e reindustrializzazione, questo merito non è certo di chi avrebbe firmato un’ intesa a Luglio solo per i fanghi di Bagnoli, compresi i rifiuti pericolosi del porto di Napoli, senza preoccuparsi se il territorio poteva riceverli e trattarli come previsto in origine. E a dicembre non è andata diversamente se non fosse intervenuta la Regione a mettere alcuni paletti sulla programmazione urbanistica del porto e della città, che andranno peraltro attentamente verificati. E tutto sarebbe passato in sordina se non ci fosse stato il Comitato a rendere di dominio pubblico la questione.

Il ministro cerca di accreditare una visione strategica che non c’è, confermando che finora si è proceduto proprio “a pezzi e bocconi”. Ammette che non c’era bisogno dei fanghi di Bagnoli per avviare le bonifiche; allora perché ci sono? Ribadendolo retoricamente, ammettette di fatto anche il superamento del principio fondamentale “chi inquina paga”. Non una parola su ambiente, salute e turismo. E poi i tempi del secondo accordo già non sono più certi: “mi auguro che si faccia nei prossimi tre mesi”, dice… un auspicio, appunto, non una certezza. Insomma, per i fanghi si è firmato subito, per il resto si vedrà».


Il Comitato No Fanghi

PS: SULLA FIORENTINA GHIACCIONI NON SI TORNI INDIETRO

A gentile richiesta pubblichiamo:

«Debbiamo dire che prima di “…ragionare su quanto sarà alto l’interesse dei cittadini –per la Fiorentina Ghiaccioni o Salivoli, ndr- una volta realizzata la terza corsia e la 398…” per riprendere le parole del Sindaco Anselmi riportate da un quotidiano on line, sarà opportuno ragionare di quanto è ancora alto il suo interesse per realizzare una parte importante del programma di governo sottoscritto insieme. Se ci sono dei ripensamenti su quella strada, dalla nostra lista e dai socialisti sempre voluta, promessa ormai da oltre 10 anni dai Ds e dai loro Sindaci ed inserita nei programmi delle giunte, sarà il caso che se ne parli, nella massima trasparenza e pubblicità, anche con i propri alleati, invece di lanciare messaggi sibillini in conferenze stampa di fine anno.

Ricordiamo infatti che non solo era nel programma del Sindaco Anselmi, ma che proprio pochi mesi fa è stata accolta una osservazione al piano strutturale dei partiti di maggioranza per recepire la strategicità di questa strada, dopo che nella sua prima stesura era stata messa in discussione. Strada di collegamento e strada necessaria per dare un’altra immagine, non più solo industriale, della nostra città.

Curioso poi che si invochi il parere della gente per un punto qualificante di un programma su cui si è preso i voti e lo si neghi per una operazione che, al di là del merito, non era prevista da nessun programma e su cui quindi mai i cittadini hanno avuto od avranno la possibilità di esprimersi, come è stato per l’accordo di Bagnoli. Speriamo che queste feste portino consiglio».

Coordinamento «Insieme per lo Sviluppo»
Partito Socialista Piombino

UDC: EMERGENZA RIFIUTI E FANGHI DI BAGNOLI

A gentile richiesta pubblichiamo:

«In Campania è emergenza rifiuti, ovunque in questi giorni si possono “ammirare” montagne di spazzatura maleodorante, che spesso vengono incendiate, provocando vere e proprie nubi tossiche, come è accaduto in modo ancor più drammatico la notte di San Silvestro.

Questa è una situazione che si protrae da anni, nessuna soluzione, anzi oramai con il malfunzionamento degli impianti Cdr ancora attivi, con la chiusura per esaurimento di quasi tutte le discariche e di quasi tutte le aree di stoccaggio delle “ecoballe”, aumenta il proliferare dei reati ambientali arricchendo l’Ecomafia a scapito dei cittadini. Quello che sta succedendo a Napoli è scandaloso e purtroppo le feste di fine anno hanno contribuito a darne risalto in tutto il mondo, ovunque le televisioni di Stato hanno trasmesso immagini denigranti dell’incapacità MADE IN ITALY di gestire la spazzatura.

E’ chiaro che l’opinione pubblica si chieda chi sono i responsabili di tutto questo, la risposta è scontata e per noi estremamente drammatica, perché i soggetti in questione, ossia Comune di Napoli, Provincia di Napoli e Regione Campania, sono anche competenti e firmatari dell’Accordo di Programma Quadro per il trasferimento dei “Fanghi di Bagnoli-Coroglio” a Piombino.

Le affermazione del Ministro Bersani pubblicate sulla stampa il 31 dicembre dovrebbero tranquillizzarci, ma è ovvio che i dubbi persistano, rimaniamo scettici sull’affidabilità politica degli interlocutori partenopei.
Purtroppo anche loro avranno voce in capitolo nella gestione di tutta l’operazione, che vedrà noi cittadini di Piombino, principali protagonisti nella buona ma anche nella cattiva sorte, poiché il tutto alla fine ricadrà comunque sulle nostre teste».


Il Segretario UDC Piombino
Luigi Coppola

PARTE IL TESSERAMENTO ALLA PUBBLICA ASSISTNZA PIOMBINO

Dal 03 gennaio 2008 è aperto il tesseramento alla Pubblica Assistenza di Piombino.

I soci potranno recarsi presso gli uffici, posti in via Giordano Bruno 23 a Piombino per rinnovare la loro quota sociale, dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 12.00 e il martedì e giovedì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00.

Invitiamo al contempo i cittadini che non hanno ancora aderito alla nostra Associazione, a considerare questa eventualità, che permette non solo l’appartenenza ad una delle realtà storiche della città di Piombino, ma dà ai soci l’opportunità di risparmi considerevoli per i servizi che gestisce l’Associazione.


CONCERTO DI LORENZA BAUDO AL TEATRO GOLDONI DI PRATA

La sera del 5 Gennaio 2008, alle ore 21,15, al Teatro Goldoni a Prata di Massa Marittima, l”Amministrazione Comunale ,Assessorato alla cultura, presenterà il concerto “My Way “, classici senza tempo .

Lorenza Baudo –voce, Paolo Batistini -chitarra acustica, Giuliano Matozzi -percussioni e batteria. Ingresso libero

Informazioni: 0566913711, info@comune.massamarittima.gr.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.1.2008. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 24 giorni, 19 ore, 56 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it