RIPENSARE ALLE POLITICHE TURISTICHE IN VAL DI CORNIA?

Riportiamo una riflessione di Riccardo Marzucchi e Stefano Ferrini del Coordinamento Insieme per lo Sviluppo – Partito Socialista di Piombino sul tema del Turismo locale, e sulla necessità di avviare una seria programmazione delle politiche turistiche in Val di Cornia.


«Le considerazioni del Presidente della Pro Loco Giuseppe Trinchini sulla scarsa attenzione generale per tutto ciò che riguarda la “Piombino Turistica” – commenta Riccardo Marzucchi – segnalano un dato preoccupante sul quale riflettere e spingono ad una analisi più generale. Questa città e questo territorio hanno bisogno di una politica turistica innovativa che parta in primo luogo dai Comuni, ma che coinvolga tutti gli attori, pubblici e privati, che ruotano attorno a questo mondo, dalle Pro Loco, alla Società Parchi, alle associazioni di categoria del commercio e dell’artigianato ed a quelle del volontariato.

C’è bisogno infatti da un lato di rafforzare una identità turistica di zona che sia spendibile sul mercato con le sue peculiarità all’interno delle cornici provinciali e regionali e dall’altro di concentrare gli sforzi per rendere le nostre città capaci di attrarre segmenti diversi di turismi in vari periodi dell’anno. Tutto il tema del turismo sportivo è ancora da sviluppare e soprattutto Piombino soffre di una incapacità di sfruttare le risorse naturali ed il mare di cui dispone per questo scopo. Non si riesce a fare sistema tra il mondo dell’ospitalità turistica, quello delle produzioni tipiche, quello della ristorazione e del commercio e la Parchi se non a livello di qualche singolo e meritevole Comune soprattutto perché manca una regia politica su questo a livello di Circondario. C’è un inutile dispendio di risorse pubbliche e private in un nugolo di iniziative promozionali scoordinate tra loro che non raggiungono gli scopi prefissati.

Dal punto di vista strutturale a Piombino – continua Marzucchi – vanno deserti bandi strategici per lo sviluppo del turismo nel centro urbano probabilmente perché permane ancora una impostazione che è culturalmente avversa al mondo dell’impresa o che quanto meno non ne conosce e neppure ne vuol conoscere le esigenze, al di là delle tante e belle parole. Basta leggere la convenzione che dovrebbe regolare i rapporti tra Comune e gestore privato del bando per il bar/ristorante di Piazza Bovio per rendersene conto. Ci mancava che si indicasse anche il menu che si doveva fare, visti gli obblighi cui viene sottoposto il privato gestore che dopo averci investito centinaia di migliaia di euro non avrà mai la proprietà dell’area e potrà essere cacciato dal Comune a sua discrezione ed in ogni momento. Oppure quella per via Amendola, il cui bando non a caso è andato deserto per ben due volte.

Adesso speriamo – conclude il rappresentante del Coordinamento Insieme per lo Sviluppo Partito Socialista – che almeno il regolamento urbanistico in fase di elaborazione porti a positive e significative novità per il comparto turistico, dopo un piano strutturale che ne ha mortificato lo sviluppo con una bassissima previsione di posti letto, con una demagogica quanto inutile unicità di tipologia turistica che però guarda caso non vale per i vecchi e più corposi interventi e con una scelta delle zone in cui sviluppare il turismo assolutamente inidonea allo scopo. Speriamo che nel centro sinistra si cominci a ragionare tutti insieme e sul serio su questo, se non vogliamo essere riformisti solo a parole».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.11.2007. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 13 giorni, 10 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it