NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 23 SETTEMBRE 2007

Numerose ed interessanti le notizie di cronaca di oggi dalla Val di Cornia, tutte da leggere.

AI NASTRI DI PARTENZA «SPORT PER TUTTI» 2007

È iniziata l’11ª edizione di “Sport per tutti”, la manifestazione dedicata alla pratica sportiva promossa dalla Regione Toscana, dalla Provincia e dal Coni, con il patrocinio del Ministero per l’istruzione.

Fino al 20 ottobre, nelle piazze dei principali centri del territorio si svolgeranno iniziative nel corso
delle quali i cittadini di tutte le età potranno cimentarsi nelle varie discipline sportive come il tennis, il calcio, la pallavolo, il pattinaggio ed altre ancora.

Il ricco calendario di appuntamenti prevede anche spazi di approfondimento: sabato 29 settembre alle 17, nella sala comunale di piazza del Mercato a Rosignano Solvay, si svolgerà una tavola rotonda dal titolo “Lo sport per tutti”, mentre il doping sarà il tema centrale dello spettacolo teatrale “Doping e legalità nello sport” in programma il 9 ottobre, alle 9.30, al Teatro Metropolitan di Piombino.

La manifestazione si concluderà il 20 ottobre con una festa finale al Palamacchia di Livorno.
Fra le iniziative collaterali ci sarà il concorso per il premio alla sportività dedicato alla memoria del giornalista sportivo Paolo Valenti.

Programma: mercoledì 27 settembre a Campiglia Marittima al parco “Argentina Altobelli” dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, giovedì 28 settembre appumtamento a Suvereto e Sassetta nel
piazzale delle scuole, dalle 9.30 alle 12.30; vie e piazze del paese dalle 14.30 alle 16.30 a seguire fiaccolata.

Il 4 ottobre a Piombino, piazza Verdi, corso Italia, via Ferrer e piazzale Saragat, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18, il 5 ottobre a Riotorto, via della Bottaccina dalle 9.30 alle 12.30.
Il 12 ottobre a Portoferraio, Giardini loc. “Le Ghiaie”, dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 16.30.
Per informazioni: Provincia-ufficio sport tel. 0586-257267; Coni tel. 0586-863060; ufficio scolastico provinciale tel. 0586-209846


SDI: FANGHI, CENTRALE A BIOMASSE E COGENERATORE

I socialisti della Val di Cornia e dei Comuni che si affacciano sul Golfo di Follonica, riunitisi sabato 15 settembre con il loro segretario regionale Pier Aldo Ciucchi ed il Consigliere Regionale Giancarlo Tei hanno affrontato le questioni dei fanghi di Bagnoli, della centrale a biomasse di Montegemoli e del cogeneratore di Scarlino arrivando alle seguenti conclusioni.

«L’operazione Bagnoli – secondo lo SDI – può rappresentare una grossa opportunità per tutto il territorio, ma occorre che tutte le garanzie ambientali, di copertura finanziarie e quelle amministrative, ancora non chiare lo diventino al più presto con sostanziali modifiche del presente accordo, che la discussione prosegua con l’apertura di un serio confronto con tutti coloro che mostrano legittimi dubbi e comprensibili preoccupazioni e che siano coinvolti nell’accordo stesso la Provincia di Grosseto e tutti i Comuni che si affacciano sul golfo di Follonica rispettando così quel protocollo d’intesa per la gestione del golfo sinora non rispettato dai Sindaci.

Purtroppo proprio una gestione approssimativa dell’intera operazione con la fretta a concludere e la
totale indifferenza che nei mesi estivi si mostrava circa gli aspetti finanziari ed ambientali ancora non chiari sono stati la causa prima del sorgere del comitato “No fanghi” che molte adesioni ed oltre 4500 firme ha raccolto, interpretando diffuse e comprensibili preoccupazioni. Basta ricordare la lettera del Sindaco di Piombino al Ministro Pecoraro Scanio con cui a luglio si dichiarava disposto ad accettare quella prima versione dell’accordo nella quale erano presenti anche i 560.000 mc di rifiuti pericolosi per il cui trattamento non era previsto un solo euro e che avrebbero aperto seri problemi di gestione ambientale.

In particolare poi dovranno essere garantite tutte le assicurazioni sulle bettoline che trasporteranno quei materiali, sulla tenuta delle vasche, sulla presenza degli IPA e sulle finanze effettivamente a disposizione. Infine si dovrà affrontare anche il tema dei rifiuti industriali del territorio, compresi quelli presenti nella discarica sequestrata, completando le bonifiche, così come anche la Regione ha indicato. La nuova proposta dell’Ulivo se da un lato è senz’altro condivisibile, dall’altro sconcerta poiché sino ad ora era stato detto che il trattamento dei sedimenti era obbligatorio prima di mandarli in vasca ed oggi si scoprirebbe non esserlo più. Di cosa abbiamo discusso allora sino ad oggi?

Il Ministero spieghi bene allora – conclude lo SDI – perché questa possibilità che eliminerebbe stoccaggi e trattamenti non era stata indicata prima, se vuol essere credibile. Sulle centrali a biomasse ribadiamo il nostro no ad impianti che non si basano sulla cosiddetta filiera corta, aggiungono ulteriore inquinamento e provocano disboscamenti nei Paesi del Terzo Mondo, contraddicendo le linee guida che la stessa Regione Toscana si è data in materia. Ci attendiamo quindi che non si proceda per quella prevista nel Pip di Montegemoli a Piombino, che ha caratteristiche esattamente opposte a quelle delineate. Sul cogeneratore di Scarlino infine ribadiamo la richiesta che la Provincia di Grosseto acquisisca la maggioranza dell’attuale società privata per garantirne una gestione sicura ed ambientalmente compatibile con le esigenze di sviluppo turistico dei nostri territori».


CHIUDE IL 30 SETTEMBRE IL PASSAGGIO A LIVELLO DI SAN VINCENZO

Conto alla rovescia per la chiusura definitiva del passaggio a livello di San Vincenzo, fissata per il
prossimo 30 settembre. Un appuntamento rinviato più volte, l’ultima lo scorso anno, quando ad accordi già stabiliti con le Ferrovie, il Comune decise di rinviare la chiusura fissata al 31 dicembre 2006.

Venerdì scorso l’assessore ai lavori pubblici Kety Pini ha incontrato i rappresentanti di Confcommercio, Confesercenti, Cna, Albergatori e Asshotel per informali sulle iniziative dell’Amministrazione in vista della chiusura.
Indubbio, infatti, l’impatto di questa decisione, alla quale l’Amministrazione comunale si sta
preparando, per superare con meno disagi possibili per i cittadini i mesi in cui l’accesso-uscita al centro del paese da nord sarà chiusa e proseguiranno i lavori di realizzazione del sottopassaggio ferroviario, che dovrebbero concludersi secondo il cronoprogramma nel febbraio 2008. I lavori procederanno prima con la realizzazione, già in atto, dello scatolare sotterraneo e successivamente delle rampe. Per la chiusura del passaggio a livello le Ferrovie dovranno versare al Comune un contributo di 900mila euro, che sarà utilizzato proprio per la realizzazione della nuova viabilità.

Tra le iniziative che l’Amministrazione sta predisponendo ci sarà un cambio della viabilità che interesserà corso Italia. L’anello creato con l’istituzione della nuova isola pedonale sarà interrotto all’altezza della Chiesa di San Vincenzo Ferreri, per consentire alle auto che sbucano da via San Francesco di tornare indietro verso sud, invece di essere obbligate a proseguire in via della Stazione, lungo la quale si continuerà comunque a passare per andare al quartiere della Conchiglia. Sarà invece messo in sicurezza un percorso pedonale che dalla zona dell’Acquaviva condurrà fino alla passerella sopra la stazione sull’Aurelia. Per alleggerire la pressione dei lavori di ampliamento del porto turistico sulla viabilità, pur senza ritardare i lavori del cantiere, sarà vietata la circolazione dei camion con i massi e materiali pesanti che, non potendo arrivare al porto da nord, dovrebbero tutti passare da Corso Italia. Sarà consentito solo il transito delle betoniere di cemento necessarie per la prosecuzione dei lavori di costruzione delle banchine. Dal 1 ottobre il servizio di trasporto pubblico dalla zona della Conchiglia verso il cimitero sarà potenziato. L’associazione AUSER, inoltre, ha dato all’Amministrazione la sua disponibilità ad accompagnare in macchina per due giorni alla settimana gli anziani che dalla Conchiglia devono andare al cimitero.


SAN VINCENZO PARTE LA RIQUALIFICAZIONE DI RIMIGLIANO

Partiranno a metà ottobre i lavori di riqualificazione del Parco di Rimigliano, l’intervento di
miglioramento dei servizi del Parco del valore di 1 milione e 100mila euro, per metà finanziati
dall’Unione Europea. Un progetto importante, che prevede tra l’altro il rifacimento dell’arredo,
l’adeguamento delle strutture esistenti, l’impianto antincendio per l’intero parco, l’utilizzo della
fitodepurazione delle acque, nuove docce e bagni, il miglioramento degli accessi al mare per i disabili e una nuova segnaletica.

Un intervento che il sindaco Biagi valorizza come parte integrante del suo programma di qualificazione della città che fino ad oggi ha concentrato i suoi sforzi principali nel centro urbano.

“La nostra idea è quella di integrare il più possibile il tessuto urbano con la via della Principessa e il Parco di Rimigliano, rendendo il Parco raggiungibile e fruibile attraverso forme di mobilità alternative all’auto privata, come i mezzi pubblici o la bicicletta. Per questo, a fianco dei lavori di riqualificazione del Parco, abbiamo inserito nel programma delle opere pubbliche la realizzazione di una pista ciclabile che collegherà il centro direttamente a Rimigliano costeggiando la via della Principessa. Il mio obiettivo è quello di realizzarla entro l’estate del 2008. Inoltre“ – prosegue il sindaco – “la strada della Principessa diventerà tutta di proprietà del Comune. In questi giorni stiamo lavorando a un protocollo d’intesa con la Provincia di Livorno per stabilire tempi e modalità di questo passaggio di proprietà che noi riteniamo importante, perché ci consente di intervenire direttamente e autonomamente sulla strada per caratterizzarla sempre di più come strada di parco.

L’ultima sottolineatura Biagi la dedica alla questione dell’erosione della duna di Rimigliano. “In questi giorni ho preso contatti con l’assessore provinciale Anna Marrocco per sottoscrivere anche per San Vincenzo, come è accaduto per Piombino, un accordo con la Provincia per cui il Comune possa fare la progettazione degli interventi e la Provincia possa così sbloccare i finanziamenti. Riuscire a sbloccare questa partita sarebbe davvero un risultato importante, che completerebbe il quadro degli interventi di tutela e valorizzazione del Parco”.


SAN VINCENZO: PULIAMO IL MONDO 2007

Domenica 30 settembre, a partire dalle ore 9,30 a San Vincenzo in Viale Serristori (confine Castagneto) il circolo Costa Etrusca di Legambiente organizza “PULIAMO IL MONDO”
la campagna nazionale di Legambiente volta a sensibilizzare la cittadinanza sull’utilizzo del territorio e delle risorse.

Il circolo di Legambiente invita tutti i Sanvincenzini al tavolo informativo che allestiranno in loco, dove saranno distribuiti il kit comprendente guanti, sacchi, cappellini, ecc.


PIOMBINO: SI ESPANDE LA RETE SENZA FILI

Più tecnologia, trasparenza e apertura verso l’esterno. Con queste finalità il Comune potenzia la rete “wireless” senza fili, e offre più servizi ai cittadini.
Con il posizionamento sul territorio di Piombino di emettitori e ripetitori per la diffusione del segnale radio, sarà possibile costruire una rete informativa, espandibile per le esigenze future, che consentirà di installare nel prossimo futuro pannelli digitali informativi dislocati nella città, varchi digitali nel centro storico per il controllo delle zone a traffico limitato, webcam, presenti al momento in piazza Bovio e sul palazzo comunale, nuovi punti pubblici di collegamento a Internet.

“Si tratta di un progetto che offre molte potenzialità – sottolinea l’assessore all’innovazione Massimo Giuliani – proprio per le possibilità di implementazione che offre nel tempo.”
La prima fase del progetto, la cui realizzazione è stata affidata proprio in questi giorni a Telecom con una gara pubblica, prevede la realizzazione di un sistema di monitoraggio per il controllo del flusso del traffico stradale, che individui le diverse tipologie di mezzi in transito, e l’installazione di videocamere fisse per il controllo del territorio. I punti ricoperti per il controllo e la rilevazione del traffico saranno l’ingresso di Piombino al semaforo per il traffico verso il centro e il porto, l’incrocio tra via Petrarca/Repubblica; tra via Lombroso, via Repubblica, via Copernico per la zona centrale; tra via Pisacane e via Cavallotti, tra piazza Niccolini, via Pacinotti, viale Regina Margherita.

Nel progetto anche l’installazione di cosiddetti “hot spot” pubblici, che danno la possibilità di collegarsi alla rete senza fili, a chiunque possieda un notebook o un palmare attrezzato, e che saranno collocati in piazza Verdi, in piazza Gramsci e in piazza Dante.
Parallelamente in questi giorni la giunta comunale ha approvato il progetto “consiglio online” che permetterà a chiunque sia interessato di seguire da casa propri, in tempo reale, le sedute del consiglio comunale ed in generale tutti gli eventi, riunioni e attività dell’aula, sia in modalità diretta, sia tramite archivio, attraverso un semplice collegamento con il sito internet del comune.


STUDENTI DI PIOMBINO AL QUIRINALE PER L’APERTURA DELL’ANNO SCOLASTICO

Una delegazione di studenti e docenti del liceo classico “G. Carducci” di Piombino, insieme al sindaco Gianni Anselmi e all’assessore all’istruzione Anna Tempestini, parteciperanno lunedì pomeriggio, 24 settembre, alle ore 17, alla cerimonia inaugurale del nuovo anno scolastico al Quirinale.

Il liceo piombinese sarà l’unica scuola toscana a partecipare, invitato dal Ministero della Pubblica Istruzione per aver realizzato l’iniziativa “La scuola siamo noi” e per essersi distinto negli ultimi anni scolastici nella realizzazione di progetti che testimoniano l’impegno sociale e civile, la solidarietà, il volontariato.

Le rappresentanze studentesche e le autorità saranno quindi ricevute dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano alle ore 17. La cerimonia sarà proposta in diretta televisa su RaiUno dalle 17,15 alle 19,15 nella trasmissione “Tutti a scuola”. Per l’occasione saranno premiati i docenti benemeriti e gli studenti vincitori del concorso “La Costituzione vista dai giovani”.
Il Presidente della Repubblica formulerà il messaggio augurale per il nuovo anno scolastico e il Ministro della Pubblica Istruzione saluterà gli studenti.

Personalità del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport si alterneranno alla presentazione di esperienze di scuole che si sono particolarmente distinte nello studio e nell’impegno, nella pratica sportiva e nella cittadinanza attiva.


VELA/ELBA: CONCLUSO CON SUCCESSO IL TROFEO VESPUCCI

Portoferraio, 23 settembre 2007 – Puntuale alle ore 12.00 la più famosa nave scuola italiana ha segnalato la partenza della dodicesima edizione del Trofeo Challenge Amerigo Vespucci organizzato dal Comitato Circoli Velici Elbani in collaborazione con il Comitato
Circoli Velici Costa Etrusca.

Una trentina di imbarcazioni d’altura hanno preso parte alla manifestazione: dopo la partenza con vento leggero di maestrale la flotta ha fatto rotta per il golfo di Procchio dove era posizionata
la boa del percorso costiero di circa 12 miglia. Fortunatamente il vento, pur rimanendo sempre molto leggero ha permesso a tutte le imbarcazioni in gara di completare la prova in circa cinque ore. Il primo a tagliare la linea d’arrivo, dopo circa tre ore, era Luna di Grandi dello Yacht Club Salivoli che precedeva di pochi secondi High Five di Petracchi (YC Salivoli): quest’ultimo vinceva poi la classifica in tempo compensato nella classifica overall e nella classe di medie dimensioni (da 10,01 a 12,00 metri di lunghezza fuori tutto).

Nelle classifiche delle altre classi la vittoria era prerogativa di Luna nella classe di maggiori dimensioni (oltre 12 metri), mentre fra le imbarcazioni più piccole (lunghezza fino a 10 metri) il primo posto in tempo compensato se lo aggiudicava Zio Celeste, il J24 portacolori del Circolo della Vela Marciana Marina timonato da Francesco Gentini con l’equipaggio composto da Fabio Murzi, Alessandro Bandinelli e Matteo Coltelli.

La premiazione dei vincitori si è svolta al Grigolo, presso la sede della Lega Navale Italiana Portoferraio, i concorrenti hanno festeggiato con penne agli scampi e gamberi e con un dolce
appositamente confezionato dagli chef dell’Hotel del Golfo di Procchio con il marchio dello sponsor Locman. Il comandante del Vespucci, Massimo Vinello con Piero Canovai
presidente del Comitato Circoli Velici Elbani ed Enrico Nencioni, Presidente dello Yacht Club Salivoli e in rappresentanza del Comitato Circoli Velici Costa Etrusca, ha consegnato il prestigioso trofeo all’armatore di High 5, che lo vince così per la seconda volta consecutiva (la vincita del trofeo challenge diventa definitiva dopo tre vittorie consecuitve). Ai vincitori di classe la signora
Mantovani ha consegnato invece gli orologi Locaman messi in palio dall’azienda di Marina di Campo.

Fra gli ospiti della cerimonia di premiazione anche i rappresentanti della Capitaneria di Porto, Amedeo Nacarlo dell’Ufficio Tecnico, della Guardia di Finanza, il maresciallo Luca Boz, nonché i
componenti del Comitato di Regata che dal ponte del Vespucci hanno diretto le operazioni di partenza e arrivo dei concorrenti, Andrea Sirabella (presidente), Andrea Bozzolini, Maurizio Giannelli e Marcello Gori, responsabile dei giudici di regata della II zona FIV.
La stagione agonistica 2007 del CCVE si concluderà il 6 e 7 ottobre con la Coppa Aethalia a Portoferraio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.9.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 18 ore, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it