DA MAGGIO A LUGLIO DECENNALE DEL TORNEO VAN TOFF

Un lungo periodo di manifestazioni legate al vivere sociale della città, in ricordo dei lavoratori morti sul lavoro. Prende il via da mercoledì 16 maggio con il recital di Pamela Villoresi al Metropolitan il programma di iniziative in occasione del decennale del Torneo Van Toff, pseudonimo calcistico di Ruggero Toffolutti, giovane operaio morto per infortunio in fabbrica il 17 marzo 1998.

Quest’anno in occasione del torneo, promosso e organizzato dall’associazione nazionale “Ruggero Toffolutti” in collaborazione con tre assessorati del comune di Piombino (sport, cultura, sicurezza sul lavoro), Uisp, campo Magonello con Corrado Ottanelli, Eraldo Ridi, parrocchia di Santa Maria del Rosario del Cotone, Consulta giovanile, Commissione per le Pari Opportunità, è arrivato anche un riconoscimento molto importante con l’assegnazione di una medaglia da parte del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano all’associazione “Ruggero Toffolutti”.

“Nell’organizzare il programma di iniziative, abbiamo avuto una vasta adesione, ma tre cose ci hanno gratificato in modo particolare: la medaglia del presidente Giorgio Napolitano, che vogliamo dedicare a tutti i morti sul lavoro indipendentemente dal luogo, la canzone di Giacomo Panicucci, un giovane di Piombino che ci ha donato un bel testo intitolato “La fabbrica della morte” e l’adesione della Consulta giovanile che organizzerà con il Gruppo Fob una serata di parole e musica dai giovani a luglio in piazza Bovio. Lo slogan che abbiamo coniato, “Infortuni sul lavoro: battere l’indifferenza è di rigore”, va proprio in questa direzione.”

La prima iniziativa prevista dunque, nell’ambito della programmazione, è il recital di Pamela Villoresi “Cento anni di lavoro” previsto al Metropolitan mercoledì prossimo alle ore 21, e organizzato anche con il sostegno di Cgil, Cisl e Uil (i biglietti al prezzo di 5 euro sono in vendita presso il Metropolitan). Attraverso racconti, poesie e canzoni, lo spettacolo tratteggia l’affresco di un secolo di storia intrecciandosi, oltre che con il problema della sicurezza, anche con i temi della pace, della solidarietà e della condizione femminile.

“Abbiamo convintamene condiviso con l’associazione “Toffolutti” l’idea di arricchire il programma di questo decennale inserendo due spettacoli teatrali – dice l’assessore alle culture Ovidio Dell’Omodarme – il recital di Pamela Villoresi e la rappresentazione “Lavorare da morire”, una riflessione-testimonianza sulle “morti bianche”, portata sulla scena da un gruppo di ex operai della Breda attraverso il filo dei loro ricordi e dei racconti delle proprie esperienze (previsto il 22 giugno nello spazio dei giardini ex Propatria).
Anche eventi come questi, basati sui linguaggi espressivi del teatro – continua Dell’Omodarme – possono contribuire a far maturare il dovere civico di indignarsi e di reagire, ad alimentare l’impegno di tutti a farsi carico di un problema drammatico come quello della sicurezza sul lavoro e a pretendere la ricerca e l’attuazione di risposte adeguate.”

Il prossimo 26 maggio, invece, al Castello, si svolgerà un dibattito sullo sport come veicolo di testimonianza, sostenuto dall’assessore Massimo Giuliani.

Insieme a tutte le altre manifestazioni in programma, da ricordare anche l’intitolazione della strada ai caduti del lavoro, prevista per il 30 giugno. In quella occasione Eraldo Ridi allestirà tre installazioni artistiche realizzate con materiali industriali di scarto, sul tema del lavoro, pace e diritti.
“Abbiamo accolto con molto favore la richiesta dell’associazione di dedicare una strada alle vittime di incidenti sul lavoro – dice l’assessore alla sicurezza Andrea Fanetti – Tra le varie aree possibili, la scelta è andata a favore del cavalcavia di viale della Resistenza, un luogo fortemente simbolico perché rimanda immediatamente al lavoro e perché memoria di tante manifestazioni di cittadini e lavoratori impegnati nella difesa dei loro diritti”.

Programma delle iniziative maggio – luglio 2007

16 maggio ore 21 teatro Metropolitan, recital di Pamela Villoresi “Cento anni di lavoro”; costo biglietto 5 euro;

26 maggio ore 17 Castello di Piombino, dibattito sullo sport come veicolo di testimonianza

27 maggio: ore 21 partita di calcio a cinque tra la nazionale sacerdoti e una rappresentativa di ex ragazzi che hanno giocato con Ruggero. Campo Magonello

Metà giugno: approfondimento sulla sicurezza con accento alla situazione delle donne. Dettagli da definire.

15 giugno ore 21, veglia di preghiera per i Caduti sul lavoro e per il valore umano da porre al centro delle dinamiche produttive. Giacomo Panicucci proporrà la sua canzone dedicata ai caduti sul lavoro, donata all’associazione Toffolutti. Chiesa del Cotone.

22 giugno ore 21 ex asilo Propatria. Oratorio civile. Un gruppo di operai in pensione della Breda di Pistoia (amianto) racconta la vita in fabbrica in “Lavorare da morire” di Lorenzo Gori

30 giugno, mattino, inaugurazione della strada dedicata ai Caduti sul lavoro. Installazioni artistiche di Eraldo Ridi

Settimana tra 8 e 15 luglio, piazza Bovio: serata organizzata dalla Consulta giovanile. Dieci anni di Van Toff: parole e musica dai giovani

Fine luglio: partita tra parlamentari e rappresentativa locale; Magonello finali Torneo Van Toff

Tra la fine di maggio e la fine di luglio si susseguono le numerose partite dei due gironi in cui è suddiviso il torneo.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.5.2007. Registrato sotto sport. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    53 mesi, 8 giorni, 4 ore, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it