LE PROSSIME INIZIATIVE CULTURALI IN VAL DI CORNIA

Vediamo insieme le prossime iniziative culturali in Val di Cornia.

COMUNICAZIONE PUBBLICA E PARTECIPAZIONE POLITICA A SAN VINCENZO

Diritto di parola. I nuovi scenari della comunicazione pubblica e della partecipazione politica. E’ il titolo del convegno che il Comune di San Vincenzo organizza per venerdì 11 maggio dalle 9 alle 14 nella Sala del Consiglio all’interno della Torre. Una mattinata di riflessione sul percorso intrapreso dalla Regione Toscana per una nuova legge sulla partecipazione e sul ruolo della comunicazione pubblica nei processi decisionali degli enti locali.

Non a caso sarà l’Assessore regionale Agostino Fragai, che sta seguendo la formazione della legge sulla partecipazione, a chiudere una mattinata che sarà aperta dai saluti del sindaco Michele Biagi e dall’intervento di Diego Mencarelli, l’assessore alla cultura e comunicazione del Comune, che coordinerà il convegno.

Il primo intervento sarà tenuto dalla Dott. ssa Silvia Givone, socia fondatrice e membro del Consiglio di amministrazione di Sociolab, l’Istituto toscano di ricerca sociale, che affronterà il tema della comunicazione nei processi di pianificazione urbanistica a partire dal caso del comune di Bagno a Ripoli da lei seguito direttamente. Si concentrerà invece sull’evoluzione del ruolo della comunicazione nelle amministrazioni pubbliche dopo l’introduzione della legge 150 del 2000 il contributo di Monica Felli, Delegata regionale dell’Associazione della Comunicazione pubblica e istituzionale.

Scenderanno nel dettaglio della costruzione della legge sulla partecipazione Antonio Florida, il responsabile regionale dell’osservatorio elettorale e delle politiche per la partecipazione e Rossano Pazzagli che in qualità di Coordinatore regionale della Rete del Nuovo municipio affronterà il tema “Partecipazione comunicata o partecipazione praticata? L’esperienza dei nuovi municipi.”

Sarà poi presentato “Il caso di Torino Olimpica”, come esempio di spicco del rapporto virtuoso tra comunicazione pubblica e partecipazione politica. Prima dell’intervento di Gianni Anselmi, presidente del Circondario della Val di Cornia, l’altro ente che insieme alla Regione ha concesso il patrocinio al convegno sanvincenzino, ci sarà una sezione intitolata Comunicando, partecipando, un’ora dedicata agli interventi dei comunicatori e degli amministratori pubblici locali e a chi vorrà portare il proprio contributo e le proprie riflessioni al dibattito.


NUOVI SUPPLEMENTI DE “IL LIBRO VOLANTE”

Sono usciti, come supplementi della rivista Il libro volante diretta da Andrea Panerini, altri due volumi della collana “Biblioteca del ‘900” curata da Tiziano Arrigoni. I due libri sono ristampe anastatiche dal titolo Garibaldi in Toscana nel 1848 di Giovanni Sforza (Firenze, Carnesecchi, 1890) e Giuseppe Garibaldi. Cenni biografici (Padova, edizione del Municipio cittadino, 1907).

Garibaldi in Toscana nel 1848 è un pamphlet agile che ricostruisce in maniera fedele e puntuale gli eventi toscani della rivoluzione del 1848 aventi come centro Giuseppe Garibaldi, con tutte le sue interconnessioni nazionali. Il volume venne dedicato da Giovanni Sforza all’amico Augusto Franchetti, in occasione delle nozze della figlia Luisa.

Giuseppe Garibaldi. Cenni biografici è un volumetto che fu donato nel 1907 (in occasione del centenario della nascita dell’eroe dei due mondi) dal Municipio di Padova agli alunni delle sue scuole elementari. Il testo rappresenta un’agiografia di Garibaldi caratterizzata da una visione marcatamente nazionale del Risorgimento. Tuttavia, è una piacevole testimonianza storica sia della vita dell’eroe che di una certa impostazione storiografica che, tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento, prevalse nell’analisi del periodo risorgimentale. Il volume è corredato da alcune pregevoli illustrazioni coeve.

Questi volumi, assieme ad altri già pubblicati nella stessa collana, rappresentano un omaggio che la rivista Il libro volante e la Casa editrice La Bancarella intendono fare alla figura storica e agiografica di Giuseppe Garibaldi in occasione del bicentenario della sua nascita (1807-2007) come già avvenuto (e sta continuando ad avvenire) nel 2005 per Giuseppe Mazzini, riscoprendo il valore civile e culturale del Risorgimento italiano.

Ogni supplemento è ordinabile presso l’editrice La Bancarella (www.bancarellaweb.eu – labancarella@aruba.it) al prezzo di euro 5,00

Prossimamente per la collana Biblioteca del ‘900 curata da Tiziano Arrigoni (supplementi alla rivista Il libro volante diretta da Andrea Panerini) testi preziosi e talvolta inediti di Gabriele D’Annunzio, Giuseppe Garibaldi, Pietro Nenni, Ada Negri, Antonio Gramsci e molti altri…


SECONDO INCONTRO DEL FORUM SULLA DEMOCRAZIA

“Buona politica o cattiva politica? il governo dell’economia e dei servizi pubblici locali”. Sarà questo l’argomento in discussione nel secondo incontro del Forum sulla democrazia in programma a Piombino per il 17 maggio alle 21.

Il Forum della democrazia è una rete informale di cittadini attivi, di idee diverse ma interessati al bene comune e allo sviluppo della democrazia locale. Si tratta di una aggregazione nata nei mesi scorsi in Val di Cornia per rilanciare e consolidare la politica democratica, fondata sulla trasparenza e la partecipazione, sul diritto di critica e la libertà di pensiero.
Gli incontri del Forum sono riunioni a tema organizzate periodicamente, aperte a tutti, per discutere e riflettere sui principali argomenti di interesse pubblico e sulla politica in Val di Cornia, che negli ultimi tempi ha visto aumentare i problemi, specialmente nel rapporto tra istituzioni, partiti e cittadini.

Dal primo incontro del Forum, svoltosi il mese scorso, è emerso il problema della scarsa trasparenza e del ruolo delle aziende pubbliche o miste pubblico-privato. In effetti su questo il dibattito è cresciuto a livello politico e sindacale, mentre alcune informazioni prima sconosciute sono cominciate a circolare pubblicamente (come i compensi agli amministratori, la duplicazione degli incarichi e l’intreccio tra i consigli di amministrazione). Su tali aspetti le forze politiche dovranno insistere per accrescere la trasparenza delle scelte e la partecipazione democratica alle decisioni più importanti che riguardano i cittadini e il territorio.

Ora con il secondo incontro il Forum intende focalizzare l’attenzione proprio sui metodi adottati a livello locale per il governo dei principali servizi pubblici e sulle più importanti questioni economiche. La discussione prenderà spunto anche dal recente libro Elite e classi dirigenti in Italia (a cura di C. Carboni, Laterza editore) che analizzando le élite politiche del paese descrive una classe dirigente mediocre e nel complesso inadeguata a gestire le sfide del mercato e della democrazia.


APPRENDIMENTO PERMANENTE, PER COLMARE IL DIVARIO TRA ITALIA E EUROPA

Si è svolta giovedì 3 maggio alle ore 16 nella Sala del Cenacolo presso la Camera dei Deputati la presentazione di una proposta di legge, primi firmatari Lanfranco Turci e Gianfranco Schietroma della Rosa nel Pugno, per l’apprendimento permanente, inteso cioè in ogni momento della vita e volto a migliorare le conoscenze, le capacità e le competenze in una prospettiva personale, civica, sociale e occupazionale.

Realizzatori di queste attività saranno le scuole, le istituzioni formative, le università, i centri di ricerca, le imprese, le organizzazioni sindacali, le associazioni, i soggetti pubblici e privati operanti nel campo dell’educazione formale, non formale ed informale dei cittadini. “La legge si rende necessaria per consentire il diritto all’apprendimento permanente come condizione di libertà e di uguaglianza di tutti i cittadini, per agganciare l’Italia al resto del mondo e per ridurre il distacco tra nord e sud e rendere più efficiente e più equilibrato il nostro Paese” ha dichiarato Paolo Benesperi, presente all’iniziativa e tra gli estensori della legge.

Erano presenti inoltre i professori di Unieda-Unione italiana di educazione per gli adulti Francesco Florenzano e Massimo Negarville, nonché Silavano Tagliagambe dell’Università di Cagliari e Paolo Federighi dell’Università di Siena e tra i deputati, oltre a Turci e Schietroma, anche Pietro Folena, Mimmo Lucà, Walter Tocci e Willer Bordon. Per il finanziamento del diritto all’apprendimento il ddl prevede la spesa di 50 milioni di euro per l’anno 2007, di 50 milioni di euro per l’anno 2008 e di 50 milioni di euro per l’anno 2009.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.5.2007. Registrato sotto cultura. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 16 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it