OLTRE 300 I MUSICISTI AL «RIVIERA ETRUSCA»

Sono più di 300 i musicisti che si esibiranno dal 20 al 29 aprile al Castello di Piombino per il concorso musicale “Riviera Etrusca”. Per dieci giorni al Castello audizioni per tutte le sezioni musicali. “Riviera Etrusca”, è un appuntamento culturale giunto quest’anno alla sua ottava edizione confermando un notevole risultato in termini di partecipazione.

I giovani musicisti provenienti da ogni regione italiana ma anche da varie nazioni europee e mondiali, che da venerdì 20 fino a domenica 29 aprile si esibiranno nella sala concerti del Castello per partecipare a una competizione che è cresciuta notevolmente negli anni, accreditandosi a livello nazionale per la serietà e l’impegno dell’associazione “Etruria classica”, organizzatrice dell’evento con il contributo del comune di Piombino, per l’autorevolezza delle Commissioni giudicatrici, per il livello e la preparazione dei concorrenti e degli insegnanti.

Un’iniziativa che anche quest’anno vedrà il sostegno della Provincia di Livorno, il patrocinio della Regione Toscana e il Contributo della Fondazione Cassa di Risparmi di Livorno e la collaborazione preziosa del camping Pappasole di Riotorto, del centro benessere “Il Calidario” di Venturina e dell’Arci Piombino-Val di Cornia-Elba.

A far parte delle giurie nomi prestigiosi per tutte le sezioni, che comprendono tutti gli strumenti musicali eccetto l’organo: tra questi Adriano Ranieri (fisarmonica), Andrea Dieci (chitarra), Giovanni Antonioni (premio Bernabò, anchi, formazioni corali ed orchestrali), Carlo De Bortoli (canto lirico), Pier Narciso Masi (fiati e musica da camera), Laura Palmieri e Marcello Abbado (pianoforte).
Nel corso dell’evento i partecipanti si confronteranno in varie categorie: dai solisti strumentali ai cantanti lirici, dai piccoli gruppi cameristici ai complessi corali ed orchestrali.

Per i vincitori assoluti saranno messe a disposizione borse di studio per un globale di oltre €. 14.000, concerti premio e premi speciali per insegnanti.
Novità di quest’anno il premio speciale violinistico “Bernabò” consistente in un violino di alta liuteria denominato “Riviera Etrusca” (stesso nome del concorso), ispirato ai modelli originali “Amati” del valore commerciale di circa 6.000 euro.
Nei giorni 21, 22, 25 aprile, nei locali del Castello, sarà allestito uno stand del liutaio grossetano Umberto Bernabò, costruttore del violino in premio, con esposizione dei propri strumenti musicali e un piccolo laboratorio dove saranno illustrati i materiali e le modalità di costruzione degli strumenti. Presente inoltre anche il maestro archettaio Giuseppe Raspanti di Firenze che illustrerà i propri prodotti. Tra gli altri premi, infatti, sono previsti Archetto premio “Raspanti” del valore commerciale di oltre 1.000 euro; una chitarra e panchette offerte dalle ditte Jean Paulo D’Amore di Roma e Checcacci di Siena-Firenze, un Premio speciale “Silvano Marsigli” in memoria del socio fondatore dell’associazione “Etruria Classica”, recentemente scomparso, un premio speciale pianistico intitolato alla pianista “Gioiella Giannoni”.

“Tali premi, commenta a questo proposito il M° Alessandro Gagliardi, responsabile artistico del concorso insieme al M° Massimo Gori- sono unici nel panorama italiano dei concorsi di esecuzione musicale e vanno ad arricchire le tipologie di riconoscimenti in grado di venire incontro alle crescenti difficoltà economiche che un giovane musicista deve oggi affrontare per avere a disposizione uno strumento e un palcoscenico in grado di valorizzare il proprio talento. “
L’ultimo pomeriggio del concorso, domenica 29 aprile alle ore 17, il pubblico presente in sala potrà assegnare il proprio Premio, ascoltando tutti i vincitori assoluti delle sezioni che si sono esibiti nelle giornate precedenti.

Tutte le audizioni sono ad ingresso libero.
Per informazioni è possibile fare riferimento alla segreteria della associazione culturale “Etruria classica”, telefono 0565-224084 o agli uffici comunali dei settori Cultura (0565-63296) e Beni culturali (0565-63304).

Calendario delle audizioni
Sala del Castello,
Venerdì 20 aprile ore 10-12,30 fisarmonica
Sabato 21 aprile ore 9,45/12,45 Premio violinistico “Bernabò”
Ore 15-19,15 Archi
Palazzo Appiani
Sabato 21 aprile ore 14,30/19,30 Chitarra
Sala del Castello
Domenica 22 aprile
Ore 10-12,45 Archi
15-20,15 Gruppi corali polifonici
Lunedì 23 aprile
Ore 16-19,30 Canto lirico
Martedì 24 aprile
Ore 15-19,15 Fiati
Mercoledì 25 aprile
Ore 9,30-12,30 Musica da camera
Giovedì 26 aprile
Ore 18-19,15 Pianoforte a 4 mani
Venerdì 27 aprile
Ore 10-12,45; 15-18,45 Pianoforte
Sabato 28 aprile
Ore 9,15-12,45; 14,30-20 Pianoforte
Domenica 29 aprile
Or 9,30-13,30 Pianoforte
Ore 17 concerto finale dei vincitori assoluti con assegnazione del Premio del Pubblico

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.4.2007. Registrato sotto cultura. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 1 ora, 24 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it