APPROVATO IL BILANCIO 2007 DEL CIRCONDARIO

Nei giorni scorsi l’Assemblea del Circondario, composta dai sindaci e dai consiglieri di maggioranza e minoranza dei Comuni della Val di Cornia, hanno approvato il bilancio preventivo dell’ente sovracomunale.

Il 2007 è atteso come l’anno di consolidamento per il Circondario, istituito nel 1998, ed uscito circa un anno fa dalla fase di sperimentazione. In particolare si punta ad una “governo d’area” forte, capace di dialogare con la Provincia e la Regione.

“L’obiettivo – si legge nella relazione presentata in assemblea dal presidente Gianni Anselmi, sindaco di Piombino – rimane quello di marcare, su alcune deleghe individuate, come la formazione professionale ed il lavoro, le aree protette e lo sviluppo rurale, un rafforzamento dell’azione autonoma del Circondario, senza che ciò significhi una divaricazione dal ruolo che alla Provincia compete sul terreno della programmazione. Anzi, proprio sul piano della programmazione, dovrà essere ricercata una costante integrazione tra il livello circondariale, quello provinciale e regionale”.

Anche quest’anno si punterà al consolidamento delle funzioni associate, trasferite dai Comuni al Circondario, in base alla legge regionale 40/2001. Tra le novità, a questo proposito, c’è da segnalare l’attivazione di una rete wireless in grado di connettere le banche dati dei Comuni della Val di Cornia; la presentazione della prima bozza di regolamento urbanistico, la digitalizzazione del patrimonio cartografico territoriale.
Leggi Tutto…


Molta attenzione sarà posta sul versante urbanistico. A questo proposito il presidente Anselmi spiega: “l’attività riguarderà soprattutto i piani attuativi più rilevanti per i Comuni del comprensorio e soprattutto la strumentazione urbanistica generale. In queste
settimane i consigli comunali di Campiglia M.ma, Suvereto e Piombino procederanno all’approvazione del piano strutturale, dopo l’esame delle relative controdeduzioni. Inoltre si lavorerà anche sul regolamento urbanistico che completa il piano strutturale stesso”.
Per il settore ambientale, ci si concentrerà sulla valorizzazione del parco interprovinciale di Montioni, sul prosieguo del cammino di Agenda 21 locale e sulle risorse idriche.

A tal fine nel corso delle prossime settimane, sarà convocato il tavolo di concertazione idrico per gli aggiornamenti relativi agli investimenti previsti dal gestore nella rete idrica territoriale. Inoltre, è attesa la stipula di una convenzione con la Provincia di Livorno ed il Comune di Piombino per la progettazione esecutiva degli interventi a difesa del sistema dunale lungo la costa est. A seguire prenderà avvio anche l’intervento di difesa nel Comune di San Vincenzo.

Inoltre, “il Circondario sarà soggetto conduttore del governo d’area e potrà svolgere quel ruolo di cerniera e di congiunzione tra l’Area Vasta costiera livornese-pisana e la Maremma Toscana. Se si aggiungono le relazioni potenziali coi territori dell’isola d’Elba – coclude il presidente Anselmi – non è difficile individuare nel Circondario della Val di Cornia il perno potenziale delle politiche di sviluppo (turistico, logistico, industriale, agricolo e culturale) di un’estesa porzione della Toscana Meridionale”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.4.2007. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 17 ore, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it