PIOMBINO, PARTE IL PIANO DELLA COSTA DA VIALE AMENDOLA

In pubblicazione da mercoledì 31 gennaio, il primo bando per la riqualificazione dell’ambito di viale Amendola, dove è previsto uno degli interventi più significativi del piano della costa urbana approvato nell’aprile scorso.

Il bando, riservato alle imprese turistiche, imprese di somministrazione di alimenti e bevande, di servizi inerenti attività sportive, è articolato in più voci, che riguardano interventi sia di ambito privatistico sia di iniziativa pubblica. Prevede infatti la vendita di circa 7.823 mq, con un prezzo netto a base d’asta di 240 mila euro, la concessione di 902 mq di suolo pubblico per 12 anni, come terreno di maggior pregio, con un canone di concessione a base d’asta di 36.260 euro, la progettazione complessiva e realizzazione di un centro ludico-ricreativo e balneare secondo quanto previsto previsto dal piano particolareggiato della costa.

Gli interventi si articolano infatti in due settori: il primo, ad ovest, comprende la realizzazione di attrezzature sportive e ludico ricreative con relativi servizi, piscine, un chiosco bar, un bar ristorante, una struttura di ricettività turistica di tipo affittacamere per un massimo di 12 letti, un centro balneare dotato di cabine, spogliatoi, pontile per attracco natanti, parcheggio a servzio delle attività.
Premi su: Leggi Tutto…

Nel settore ad est dell’ambito, invece, sono previste aree a verde pubblico attrezzato e di belvedere da riqualificare e ripiantumare, l’ampliamento e la sistemazione del parcheggio pubblico esistente, il rifacimento dei due percorsi pedonali pubblici di accesso al mare, la sistemazione della falesia con interventi di ingegneria ambientale, la sistemazione delle piattaforme in cemento esistenti da recuperare e mantenere alla fruizione pubblica. Tutti interventi, questi ultimi, che saranno realizzati a scomputo degli oneri di urbanizzazione.

Nell’attribuzione del punteggio avranno valore, oltre all’offerta economica, anche il pregio tecnico della proposta progettuale, con particolare attenzione alle tecniche costruttive, alle caratteristiche estetiche, ambientali e funzionali della progettazione complessiva e alla proposta di riqualificazione degli spazi di uso pubblico.
Il bando, consultabile sulla Gazzetta ufficiale, all’albo pretorio e sul sito internet del comune di Piombino, www.comune.piombino.li.it, sarà in pubblicazione per 90 giorni a partire dal 31 gennaio. Una volta aggiudicata la gara, il vincitore avrà tempo 120 giorni per presentare il progetto edilizio delle opere da realizzare.
Insieme a questo, gli uffici comunali stanno completando le procedure per la definizione della seconda gara, che partirà a breve, relativa alla vendita e riqualificazione del complesso ex macelli, altro intervento chiave per la valorizzazione della costa urbana.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.2.2007. Registrato sotto ambiente/territorio. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 18 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it