TEMPO DI CONGRESSO NEI DS, VERSO IL PARTITO DEMOCRATICO

E’ tempo di congresso in casa DS. Le assise si terranno nelle unità di base a partire dalla fine del mese di febbraio e proseguiranno per tutto il mese di marzo. Dopo di che si svolgeranno i congressi delle Federazioni, delle Unioni Regionali, fino ad arrivare al 20-21-22 di Aprile con il conclusivo congresso nazionale che probabilmente si celebrerà in proprio in Toscana a Firenze. La partita però si gioca tutta nelle unità di base, le vecchie sezioni, dove gli iscritti voteranno le mozioni ed eleggeranno il segretario a scrutino segreto.

Nella federazione della Val di Cornia-Isola d’Elba si sta costituendo la mozione Fassino, ovvero la mozione congressuale che proporrà ai Democratici di Sinistra l’ apertura di un processo politico nuovo all’ interno del centro sinistra con la nascita del Partito Democratico. La costituzione della mozione in Toscana avverrà in modo aperto infatti la maggioranza riformista ha prodotto un documento come contributo alla mozione nazionale (che uscirà nei prossimi giorni) , puntando su alcune idee-forza e su questa base ha già raccolto nella Federazione Val di Cornia Elba centinaia di adesioni. La raccolta delle firme terminerà giovedì, il giorno in cui dovrebbe uscire il documento ufficiale della mozione Fassino.

Premi su: Leggi Tutto…

“C’è stata un risposta forte da parte del corpo del nostro partito. Hanno aderito al documento Toscano, tutto il gruppo dirigente riformista che si riconosce nelle posizioni della maggioranza, gli amministratori, tutti i Sindaci e poi la quasi totalità dei segretari delle sezioni e dei gruppi dirigenti delle sezioni, e di tutto il gruppo dirigente della Sinistra Giovanile- sottolinea Valerio Fabiani Coordinatore della Mozione Fassino per la Federazione-. Una risposta forte ed importante, che giunge durante un percorso intenso di discussione che è partito nel mese di Novembre e che proseguirà durante tutto il mese di febbraio fino all’ inizio della tornata congressuale. La nostra gente avverte in modo chiaro che c’è una solo proposta forte in campo e su questo vuole contribuire in modo positivo”

Il documento si incentra sul ruolo del Partito Democratico in Italia ed in Europa. In Italia come necessità storica di semplificazione della politica e di costruzione nel segno dell’ Ulivo di un soggetto politico che unisca le culture riformiste, quella socialista, cristiana e liberale. In Europa, nel Pse e per il suo rinnovamento con l’apertura del partito socialista europeo a culture e contributi che non provengono dalla sinistra tradizionale. In Toscana viene posta con molta decisione l’ esigenza di lavorare per un partito nuovo, organizzato, moderno e popolare. Insomma si alle primarie ed a meccanismi concreti di apertura anche ai non iscritti per la selezione delle candidature insieme ad una forte struttura organizzativa e sulla permanenza delle Feste di Partito. Un’ altro tema del contributo Toscano alla mozione Fassino è quello della laicità, il Partito Democratico si dice, dovrà essere una forza politica laica, a cui apportano la loro ricchezza individuale e culturale iscritti, militanti ed elettori credenti, di tutti i culti, e non credenti e dovrà sostenere la laicità come dimensione della convivenza plurale, come condizione del riconoscimento di cittadinanza alle diverse convinzioni etiche e religiose e alle molteplici appartenenze etniche e culturali per salvaguardare l’autonomia della politica e dello stato.

“Il nostro è un partito che si è sempre identificato con la storia del nostro paese. Vicenda nazionale e innovazione politica della sinistra si sono sempre accompagnati- sostiene Matteo Tortolini segretario della Federazione DS. In questo congresso discuteremo se aprire o no un nuovo processo politico per la sinistra riformista, il centro sinistra e per l’Italia. Sono sicuro che faremo un discussione serena ma al tempo stesso in grado di parlare a tutti i cittadini che guardano a noi. Semplificare la politica, aprirla, dotarla di contenuti innovativi e vicini ai cittadini, parlare ai tanti non ex che costituiscono la generazione dell’ Ulivo e su queste basi ridare dignità alla politica. Ecco il Partito di cui c’è bisogno per l’Italia, il partito della riforma e della modernizzazione”

Intanto l’ area che si riconosce nel documento Toscano per la mozione Fassino, ha preparato tre appuntamenti di discussione: il 1 di Febbraio verrà Marina Sereni, Vice Capogruppo dell’ Ulivo alla Camera, il pomeriggio alle 17 a Venturina alla sala della delegazione comunale, ed alle 21 a San Vincenzo nei locali della biblioteca. Enrico Morando, presidente della Commissione Bilancio della Camera, verrà l’8 di Febbraio il pomeriggio all’ Isola d’Elba e la sera alle 21 nel territorio con destinazione ancora da individuare. Il 9 di Febbraio sarà presente Alfredo Reichlin alla sala convegni del Phalesia alle ore 21, mentre nel pomeriggio terrà una assemblea degli iscritti nella sezione storica del Cotone sempre alle presenza di Reichlin.

Coordinamento Mozione Fassino Val di Cornia Isola d’Elba.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.1.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 19 ore, 20 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it