NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 4 GENNAIO 2007

Il nuovo anno porta un carico di notizie molto interessanti e tutte da leggere…
Premi su: Leggi Tutto…

PIOMBINO: AL VIA IL BANDO PER L’APPALTO DEL CENTRO GIOVANI

Da lunedì 8 gennaio fino al 6 febbraio 2007, sarà in pubblicazione il bando elaborato dall’amministrazione comunale per l’affidamento in gestione ad una cooperativa sociale del nuovo centro giovani di viale della Resistenza, la cui inaugurazione è prevista entro il mese di febbraio.

I locali sono infatti ormai completati e sono il risultato di un lavoro che ha visto il coinvolgimento diretto dei giovani, riuniti nella Consulta, nella progettazione e destinazione finale degli spazi. Un ruolo attivo che sarà garantito anche nella gestione del servizio, nella programmazione delle iniziative e degli indirizzi da assumere. La programmazione degli enti e delle iniziative sarà gestito direttamente dai ragazzi attraverso un comitato di gestione degli eventi.
Allo scadere del bando le offerte pervenute saranno valutate immediatamente dalla Commissione di valutazione sulla base di elementi tecnici ed economici relativi alle capacità organizzative del soggetto, alla qualità del progetto di servizio proposto, al prezzo richiesto.

Chi si aggiudicherà l’appalto, secondo il capitolato del comune, si accollerà gli interventi relativi all’organizzazione del servizio sulla base degli indirizzi tracciati dall’amministrazione comunale e dal Comitato di gestione, il coordinamento e la programmazione delle iniziative, la gestione del bar, il controllo e la manutenzione dei beni assegnati in uso, l’apertura e la chiusura secondo gli orari stabiliti dal Comitato di Gestione, la custodia e la pulizia dei locali, il controllo sull’utilizzo dell’intero complesso. La durata dell’appalto è di tre anni a decorrere dalla stipula del contratto di affidamento del servizio e l’importo a base d’asta è determinata in 50 mila euro annui, al netto dell’iva.

Il nuovo edificio, che ricopre una superficie complessiva di 920 mq, prevede l’attivazione di una serie di servizi come l’ufficio informagiovani, che sarà trasferito da via Cavour, la sede del forum giovanile, un consultorio adolescenziale. I ragazzi potranno usufruire inoltre di un auditorium, oltre 130 mq di superficie da utilizzare per performance teatrali, incontri, concerti, ed altro, di una sala di registrazione e prove musicali, di una sala internet point, una sala lettura, una sala riunioni, spazi per mostre ed esposizioni. Ci sarà inoltre la possibilità di utilizzare il parco esterno all’edificio, che si estende su oltre 20 mila mq.


CACCIA, PIOMBINO FAVOREVOLE AL MANTENIMENTO DEGLI APPOSTAMENTI FISSI

L’amministrazione comunale di Piombino sostiene la necessità di mantenere gli appostamenti fissi di caccia senza richiami vivi sul territorio.

Le recenti modifiche introdotte al Testo Unico dei Regolamenti regionali relativi al problema degli appostamenti fissi di caccia alla selvaggina migratoria, porterebbero infatti ad una drastica riduzione degli appostamenti fissi senza tenere di conto delle specificità del nostro territorio provinciale che, per quanto riguarda le aree cacciabili, è prevalentemente boscato.
Con l’approvazione di una delibera di giunta, dunque, il Comune si associa alla Commissione “politiche venatorie” dei Democratici di Sinistra nella richiesta di modifica del Testo Unico dei Regolamenti regionali e in particolare della norma transitoria che porterebbe alla cessazione, a partire dal prossimo febbraio, della validità delle autorizzazioni degli appostamenti fissi senza richiami vivi.

La delibera sollecita l’amministrazione provinciale, le associazioni venatorie locali, provinciali e regionali, perché si facciano portavoce di questa modifica in Regione.
La tipologia degli appostamenti fissi, infatti, risulta particolarmente richiesta e vantaggiosa per quei territori, come la provincia di Livorno, fortemente compressi in termini di superficie di territorio cacciabile, per la presenza elevata di aree destinate alla tutela della fauna e con caratteristiche di intensa urbanizzazione. Gli appostamenti fissi senza richiami vivi erano stati individuati inoltre come strumenti di cui dotare gli Ambiti Territoriali di Caccia, per una gestione coordinata e finalizzata all’attività venatoria a carico della selvaggina migratoria. La loro eliminazione, potrebbe portare dunque ad un aumento della pressione venatoria sul territorio libero disponibile e non boscato, a causa delle centinaia di cacciatori che dal febbraio 2007 si trovassero senza appostamento fisso.

PIOMBINO: COSA ACCADE NELLA COMMISSIONE PARI OPPORTUNITÀ?

Cosa sta accadendo nella Commissione Pari Opportunità? E questa la domanda che si pone la Segreteria politica di Insieme per lo Sviluppo – SDI – Rosa nel Pugno.

«Le dimissioni della Presidente Del Sarto e della VicePresidente Bendinelli – commenta la Rosa nel Pugno – per motivi non personali, ma legati alle difficoltà a portare avanti le iniziative della Commissione così come da loro evidenziato nella lettera nella quale esprimevano il loro disagio richiedono chiarezza su questa vicenda. Quali sono queste difficoltà, c’è qualcosa o qualcuno che le crea e perché? Vi sono divergenze di tipo politico? E se sì, quali sono?

Sarebbe opportuno – conclude il partito – che si chiarissero tutti questi ed altri dubbi possibili, perché le dimissioni dei vertici di una Commissione che tra l’altro nel passato ha sempre lavorato con grande unità al di là delle diverse provenienze politiche è di per se indubbiamente grave».


SAN VINCENZO: LETTERATURA EROTICA IN BIBLIOTECA

Con Sotto le lenzuola torna giovedì 4 gennaio alle 21.15 l’appuntamento con il racconto alla Biblioteca di San Vincenzo. La serata è riservata a un pubblico di soli adulti.

Torna, dopo la pausa natalizia, l’appuntamento con il Racconto alla Biblioteca di San Vincenzo a cura di Fabio Carraresi. Solo per adulti la lettura di giovedì 4 gennaio alle 21.15 intitolata Sotto le lenzuola, e dedicata alla letteratura erotica classica a partire dall’autrice francese Anais Nin, la più famosa e controversa scrittrice di racconti erotici del 1900, arrivata al successo con il suo libro Delta di Venere. Oltre all’autrice francese, Carraresi promette incursioni anche nelle pagine di altri autori della letteratura erotica. L’ingresso è gratuito.


PIOMBINO: «LA FORZA DELL’ABITUDINE» AL METROPOLITAN

«La forza dell’abitudine» di Thomas Bernhard, con con Alessandro Gassman con Sergio Meogrossi, Paolo Fosso e con il circo di Walter, Giancarlo, Kevin e Aileen Colombaioni, è come tutti i testi di Bernhard, una meravigliosa metafora della vita e dell’incapacità degli
artisti a veder realizzata compiutamente la propria arte. Lo spettacolo andrà in scena lunedì 8 gennaio alle ore 21.00, presso il Teatro Metropolitan.

L’amministrazione comunale ricorda che è prevista la possibilità di riservare dei posti per gruppi composti da almeno otto studenti, accompagnati da un insegnante. Il costo unitario del biglietto è di € 8,00; l’insegnante entra gratuitamente. Per informazioni è possibile telefonare all’Ufficio Cultura (0565/63296) oppure al Teatro Metropolitan (0565/30385). Per chi non avesse sottoscritto l’abbonamento, è possibile acquistare i biglietti presso il teatro il giorno stesso dello spettacolo, a partire dalle ore 16,00


SUVERETO: GLI APPUNTAMENTI PER L’EPIFANIA

Con i festeggiamenti dell’Epifania si conlude il programma delle feste organizzato dal Comune di Suvereto, in collaborazione con le associazioni e i commercianti.

Venerdì pomeriggio, in Piazza Don Angelo Biondi, alle ore 15.00 dimostrazione del lavoro delle giovani allieve della scuola di tombolo di Suvereto e, alle 17.00, La Befana nel Borgo, a cura dei commercianti del Centro Storico.

Il giorno della Befana, poi,alle ore 11,30, il Sindaco e la Giunta ricevono in sala consilare del comune i nuovi nati del 2006 (che sono stati 26, a conferma della tendenza ad una crescita lenta ma costante delle nascite) con i genitori. Regali per tutti, tra cui la Pigotta dell’UNICEF, per cui per ogni nato a Suvereto, un bambino del terzo mondo sarà vaccinato. Alle 15.00, in Piazza Vittorio Veneto, la Befana e i Bambini, organizzata dalle associazioni di volontariato. Il fitto programma natalizio si concluderà definitivamente alle ore 18.30, nella Chiesa di San Giusto, con il coro “Jubilate” (direttore Gloria Mattanini, organista Michele Ginanneschi), a favore del progetto umanitario F1YBrasile.


CIRCONDARIO IN ARRIVO IL DOP PER IL CARCIOFO VIOLETTO?

Il Circondario della Val di Cornia punta dritto alla Dop (denominazione d’origine protetta) per il carciofo violetto e lo spinacio, due prodotti di eccellenza dell’agricoltura locale.

In un incontro, programmato dal Circondario per martedì 16 gennaio, alle ore 14,30, nella sala conferenze della delegazione comunale di Venturina, alla presenza degli imprenditori agricoli della Val di Cornia e del Comitato promotore dop, sarà illustrato da parte del sindaco di Suvereto Giampaolo Pioli, che ha la delega per il Circondario allo sviluppo rurale, il progetto che porterà al riconoscimento ufficiale del marchio dop per spinacio e carciofo violetto e spinacio.

L’obiettivo del Circondario della Val di Cornia è quello di puntare alla piena valorizzazione di questi due prodotti agricoli che esportano l’immagine della nostra zona sui tavoli di mezza Italia e di tutelare i consumatori. La sigla Dop, infatti, secondo la normativa dell’Unione Europea, “identifica la denominazione di un prodotto la cui produzione, trasformazione ed elaborazione devono aver luogo in un’area geografica determinata e caratterizzata da una perizia riconosciuta e constatata”.

L’incontro con gli agricoltori ed il Comitato promotore rappresenta l’avvio del cammino verso il riconoscimento del marchio, già intrapreso da tempo da parte del Circondario della Val di Cornia. Spetta però agli imprenditori agricoli, insieme alle associazioni di categoria ed alle istituzioni, dare il via ufficiale all’iniziativa. La richiesta di registrazione del marchio spetta infatti ai produttori organizzati in forma associata che, successivamente, saranno chiamati al rispetto di un “disciplinare di produzione”. Sarà poi necessaria la consulenza dell’Arsia e l’approvazione di Regione e Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, prima di arrivare sui tavoli dell’Unione Europea a Bruxelles. Vista l’importanza della riunione tutti gli agricoltori, i produttori e gli interessati a vario titolo sono invitati a partecipare all’incontro.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.1.2007. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 9 giorni, 22 ore, 50 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it