NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 5 DICEMBRE 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

MOZIONE DI AN SU VARIANTE AL PARCO DELLA STERPAIA

La variante al piano particolareggiato del parco della Sterpaia, se da una parte porta sicuramente una nota positiva, dall’altra secondo AN ripropone ancora una volta il problema della destinazione d’uso prevista per quella zona.

«Prima di entrare nel merito dello spinoso argomento – commenta Giampiero Amerini – è bene ricordare che, per l’esproprio di quella parte di territorio, sono stati investiti notevoli capitali pubblici. Non possiamo neppure dimenticare la storia della Sterpaia e la scelta fatta in passato, giusta o sbagliata a seconda delle opinioni, di destinarla a parco. Per tornare alla variante dobbiamo affermare che abbiamo accolto positivamente la proposta di ampliare il parco includendovi le aree agricole (18 ettari) fino alla strada d’accesso al mare di Carlappiano. Lo scopo dell’ampliamento, quello cioè di spostarvi i servizi e tutte le strutture necessarie per il centro d’accoglienza, per il centro ippico, per le manifestazioni e per le attività di tipo ludico-ricreativo-sportivo è sicuramente positivo.

Non possiamo assolutamente accettare, invece –continua il rappresentante di AN – le altre strutture previste all’interno del parco, sia quelle destinate all’accoglienza all’aperto, sia le strutture “a basso impatto” destinate all’accoglienza di tipo temporaneo. Stesso discorso per quanto riguarda l’aumento di 3.300 mc. di costruzioni, previsti nella variante, che portano la volumetria prevista all’interno del parco a un totale di 6.700 mc. di costruzioni.

In merito a questi punti della variante riteniamo di fare due osservazioni:
1ª) l’ampliamento del parco (esproprio di 18 ettari di terreni) con lo scopo di collocarci quelle funzioni, “già ammesse all’interno della Sterpaia”, non ha più giustificazioni se si continua a prevedere strutture ricettive all’interno dello stesso; anzi, spendiamo inutilmente soldi pubblici.
2ª) le motivazioni, “dichiarate” per giustificare la notevole spesa, per acquisire e mantenere la Sterpaia come “parco pubblico ecc. ecc.”, nel momento in cui vi sorgono strutture ricettive divengono prive di fondamento. Non è giusto, inoltre, ripristinare quello che è stato demolito come abusivismo.

Per questi motivi, e per evitare ulteriori gravi danni al bosco della Sterpaia – conclude AN – chiediamo al Consiglio Comunale di impegnare il sindaco e la giunta a spostare, nell’area dei 18 ettari di “ampliamento”, tutte le strutture e tutte le aree attrezzate previste per qualsiasi tipo di accoglienza, lasciando all’interno del perimetro attuale del parco solo piccole strutture per servizi e attività didattiche per un totale di mc. 200-250».



PIOMBINO: «VIVERE L’ ACQUA» A VILLAMARINA

Venerdì 1 dicembre 2006 è stato proiettato nella sala conferenze dell’Ospedale Villamarina un filmato, frutto del lavoro di volontari e medici dell’Asl 6 della Val di Cornia che hanno operato all’interno del progetto “Vivere l’acqua”.

Protagonisti del filmato sono una ventina tra ragazzi e ragazze della Val di Cornia con disabilità fisiche e psicologiche che sono stati ripresi durante le escursioni in barca nell’arcipelago toscano. Oltre che ad alcuni spezzoni delle giornate trascorse in barca, nel video, sono state inserite anche alcune foto scattate in quell’occasione , poesie, riflessioni e disegni che rappresentano visivamente le emozioni e le sensazioni che l’esperienza ha suscitato nei ragazzi.

Era presente alla proiezione anche Anna Tempestini, Assessore alle politiche sociali del Comune di Piombino, che ha commentato così questo lavoro: “Un grande ringraziamento all’ASL6 e ai volontari che hanno preso parte a questo progetto e che hanno permesso di realizzarlo.Questo filmato non è semplicemente la prova di un lavoro portato a termine , ma anche un qualcosa di più perché ha un valore aggiunto, l’anima.Questo è evidente perché l’immagini che abbiamo visto ci hanno fatto commuovere” e poi” Durante il Consiglio comunale che si è tenuto giovedì 30 si è parlato del rapporto con il diverso. Tutti siamo differenti e quindi dobbiamo trovare il modo per valorizzare tutte le diversità”.

L’assistente sociale Ida Mantilli,dopo l’intervento dell’Assessore, ha voluto aggiungere che :” L’esperienza in barca ha aiutato questi ragazzi a conoscere i propri limiti e le proprie capacità. Il risultato, più che positivo, è stato quello di aver fatto acquisire a queste persone maggior stima di se stessi”. Il progetto “Vivere l’acqua” è stato realizzato dall’Associazione La Provvidenza e la Cooperativa Cuore e patrocinato dall’Asl 6 Val di Cornia insieme all’Assessorato allo sport di Piombino.

BATTESIMO DI PUBBLICO PER L’ORAFO ETRUSCO

In molti non hanno mancato l’appuntamento sabato 2 dicembre con l’inaugurazione della mostra “L’orafo etrusco”, dedicata ai segreti e alle antiche tecniche delle oreficerie etrusche e visitabile fino al 7 gennaio, con ingresso libero, presso il museo archeologico del territorio di Populonia, a Piombino.

Bagliori etruschi da scoprire in un percorso tra arte e ricerca a cura di Trilli Gioielli di Grosseto, in collaborazione con la società Parchi Val di Cornia e il Comune di Piombino.
In un unico contesto esposti i rifacimenti di alcune tra le più famose oreficerie etrusche, sparse nei grandi musei del mondo o addirittura disperse, ricreati artigianalmente seguendo le antiche tecniche a cera persa, della filigrana, della granulazione e dello sbalzo dal maestro orafo Aldo Ferdinandi, che per l’occasione eseguirà anche dimostrazioni dal vivo della lavorazione, sabato 9 e 12 dicembre, in due incontri sul tema dell’archeologia sperimentale.

Ma la mostra è anche un’originale introduzione alla scoperta degli ori di Populonia custoditi nelle sale del Museo archeologico. Gioielli ancora oggi capaci di suscitare meraviglia, dagli splendori dei monili orientalizzanti alla raffinatezza degli orecchini a bauletto di epoca arcaica, fino alle stupende delle collane della fase ellenistica.

La mostra è visitabile il sabato, la domenica e nei festivi (esclusi 25 e 26 dicembre e 1 gennaio) dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19, e nei giorni dal 27 al 31 dicembre e dal 2 al 7 gennaio. Per informazioni telefonare allo 0565226445 oppure 0565221646.


SAN VINCENZO: CAPODANNO 2007 CON LA FESTA IN PIAZZA

Tutto pronto o quasi per i festeggiamenti del Capodanno 2007 a San Vincenzo. Come ormai da due anni a questa parte, anche quest’anno il Comune organizza ben tre appuntamenti per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, compresa la Festa in piazza per la sera del 31 dicembre.
In una piazza Mischi coperta da un telone che in caso di pioggia permetta comunque alle persone di assistere alla festa, il 31 dicembre a partire dalle 22.30 musica e spettacolo accompagneranno i sanvincenzini alla mezzanotte e ben oltre.

Saranno la Fred Runner Bandun complesso di 13 elementi con un ampio repertorio musicale per tutti i gusti, e un DJ con 2 ballerine, ad alternarsi sul palco nel corso della serata condotta da Stefano Baragli. La novità di questo capodanno saranno però gli altri due concerti organizzati per festeggiarlo, uno il 22 dicembre 2006 e l’altro il 1 gennaio 2007, tutti i e due in piazza Mischi. La Combriccola del Blasco, ormai un gruppo cult che suona tutto il repertorio di Vasco Rossi, suonerà venerdì 22 dicembre alle 21.30 mentre il pomeriggio del 1 gennaio alle 17 sarà la band giovanile Read Beans a chiudere i festeggiamenti, con il primo concerto del nuovo anno.


SAN VINCENZO: TORNA A PARTIRE DAL’8 DICEMBRE OSMOSI

Sarà l’attività del nuovo Centro diurno per anziani e disabili il destinatario finale della raccolta di fondi legata a Osmosi, il mese di iniziative sportive, culturali e di spettacolo a partire da venerdì 8 dicembre fino al 7 gennaio.

Ad aprire la manifestazione sarà la mostra personale di Sandra Bellucci, curata dal Centro Artistico, e in programma fino al 16 dicembre presso la sala esposizioni del palazzo della cultura. Molte le iniziative che l’amministrazione ha organizzato in collaborazione con le associazioni, all’interno delle quali saranno raccolti contributi volontari dei cittadini che andranno, come detto, a sostenere l’attività del Centro diurno inaugurato nell’ottobre scorso.
Principale protagonista la musica con ben 10 concerti, compresi quelli legati ai festeggiamenti dell’ultimo dell’anno.

Primo appuntamento con la musica sabato 9 con il Concerto di Natale organizzato dall’associazione Oblivium che si terrà alle 17 nella Sala esposizioni. Ricco anche il programma dedicato ai bambini con una ciclo di animazioni che partirà domenica 10 in Biblioteca e avrà il suo culmine la sera della vigilia di Natale con Babbo Natale presente in piazza Costituzione e in Piazza Grandi e nella zona pedonale.

Torna poi il classico appuntamento con il Basket dal 28 al 30 dicembre con il Torneo di Natale, mentre il nuovo anno si aprirà con il concerto della band giovanile Red Beans a partire dalle 17 del 1 gennaio in piazza Mischi e proseguirà fino al 7 gennaio con altri appuntamenti come il torneo di calcetto “Memorial Guidi” il 6 e 7 gennaio, l’animazione per bambini “Le dodici notti della Befana” il 5 gennaio e, per finire, un concerto di musica classica a cura dell’Associazione Etruria classica il 7 gennaio alle 21 nella Sala esposizioni.

CAMPIGLIA: CONTRIBUTO A FAVORE DEI BAMBINI BRASILIANI

Continua a Campiglia la tradizione di sostituire i biglietti natalizi con un gesto di solidarietà. Quest’anno la somma che sarebbe necessaria all’invio di biglietti augurali a enti e personalità che nel corso dell’anno hanno rapporti con il comune di Campiglia, sarà destinata dal comune all’associazione di volontariato Rete Radié Resch di Quarrata (PT).

In particolare il contributo di 500 euro messo a disposizione del comune di Campiglia è finalizzato al progetto per case d’accoglienza per i bambini di strada di San Paolo del Brasile. L’opportunità di indirizzare il contributo a questo progetto è stata segnalata all’amministrazione comunale dagli alunni della classe Quinta A della scuola elementare Marconi di Venturina i quali, in occasione delle festività di fine anno, organizzano un’iniziativa di solidarietà a favore dello stesso progetto.

Il contributo è stato deliberato dalla giunta comunale e viene ovviamente erogato in sintonia con il regolamento comunale dei contributi.
Grazie all’idea dei ragazzi di sensibilizzare la giunta comunale sul loro impegno a favore dei bimbi meno fortunati, questo stesso impegno porterà un beneficio maggiore ai bimbi brasiliani, dimostrando che la collaborazione e la creazione di reti è sempre utile a valorizzare ogni intervento.


VENTURINA: COLLAUDATE LE OPERE DI URBANIZZAZIONE IN VIA FIUME

La giunta comunale di Campiglia ha approvato il collaudo delle opere di urbanizzazione della lottizzazione Finedil (Intervento unitario 2 del Prg vigente) di via Fiume e via F.lli Bandiera a Venturina, completata di recente con la pavimentazione di una porzione del parcheggio in via F.lli Bandiera.

Si tratta della zona che comprende anche l’area verde tra via Gorizia e via della Fiera che è stata frequentemente al centro delle polemiche da parte di cittadini che ne chiedevano una più assidua manutenzione.
Con il collaudo le opere di urbanizzazione vengono prese in carico dall’amministrazione comunale che in tal modo inserisce automaticamente questo spazio verde nel programma di manutenzione ordinaria insieme a tutti gli altri spazi pubblici.

I soggetti impegnati nella convenzione, che si scioglie di fatto con l’approvazione del collaudo, Amministrazione comunale e ditta Finedil, si dicono soddisfatti della conclusione di questo percorso e affermano che non è dipeso dalla loro volontà, ma da alcune incomprensioni il periodo in cui l’area è stata trascurata. La Finedil chiarisce che, una volta raggiunto l’accordo verbale sul completamento delle opere (pavimentazione di una parte del parcheggio di via F.lli Bandiera), riteneva che il comune potesse prendere in carico l’area; d’altra parte il comune, rispettando l’iter burocratico, ha ritenuto necessario aspettare l’atto di collaudo e la sua approvazione da parte della giunta.


IL FOGLIO LETTERARIO SI UNISCE ALLA RIVISTA L’ERMELLINO

La rivista Il Foglio letterario, pubblicata dalle Edizioni Il Foglio, è in libreria da novembre come parte integrante della nuova rivista L’ermellino, edita dalla Underground Press. Comprando L’ermellino si acquista anche Il Foglio Letterario.
Le Edizioni Il Foglio e la Underground Press hanno deciso di unire le loro forze per garantire una maggiore penetrazione delle due riviste nei canali del mercato letterario italiano, campo da sempre molto difficile per la vita delle riviste indipendenti.

Intenzione di entrambe le case editrici è infatti quella di supportare la nuova letteratura italiana di qualità che fatica altrimenti a trovare il giusto spazio presso le case editrici più famose.
Nel numero zero di questa fusione si potranno trovare ad esempio storie orrorofiche ed esotiche, fantastiche e cupe a firma di Gordiano Lupi, Vincenzo Spasaro e Maurizio Cometto. Entrambi gli editori, Gordiano Lupi per il Foglio e Nicola Pesce per la Underground Press, si dichiarano molto soddisfatti della novità e si dicono certi che la collaborazione porterà ottimi frutti.

La rivista Il Foglio Letterario ha una lunga storia e una consolidata presenza nell’ambito narrativo italiano. Da sempre è stata attenta a quella che viene definita letteratura di genere ed anche alla poesia e alla saggistica. Per questo motivo, indipendentemente dalla fusione con L’ermellino, le Edizioni Il Foglio hanno deciso di approfondire in vario modo i temi che tradizionalmente hanno caratterizzato Il Foglio Letterario.

Dall’attenzione de Il Foglio verso i generi letterari è nata una serie di antologie tematiche che nell’ultimo anno ha spaziato dal noir (cattive storie di provincia) al fantastico (antologia del fantastico italiano underground) e per il prossimo futuro sono in cantiere volumi riguardanti l’horror, l’erotismo, il fumetto e molto altro ancora.

Dall’interesse nei confronti della poesia è nata invece la rivista Carmina, periodico oggi disponibile su pdf. Inoltre le edizioni Il Foglio desiderano essere presenti in rete attraverso la rivista gratuita on line Il Foglio magazine che percorre temi narrativi e saggistici.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.12.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 19 giorni, 19 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it