NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 14 NOVEMBRE 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

LA REPLICADI AMERINI AL PRESIDENTE DELLA CIRCOSCRIZIONE DI RIOTORTO

Leggiamo la replica di Giampiero Amerini al Presidente della circoscrizione Riotorto per quanto riguarda i parchi pubblici in quella frazione.

«La replica del presidente della circoscrizione di Riotorto – inizia Amerini di AN in Consiglio comunale a Piombino – alla mia interpellanza sul parco di via della Bottaccina, meraviglia alquanto, e non solo per il contenuto. La mia interpellanza è rivolta al Sindaco e, quindi, compete a lui, o a un suo delegato, rispondermi in Consiglio Comunale. Non credo che al Sindaco manchi la capacità di rispondere a una modesta interpellanza e, comunque, non ha certo bisogno dell’aiuto del presidente della circoscrizione. Forse Rinaldi ha sfruttato questa occasione per uscire dal suo classico anonimato: ha cercato, insomma, di ricordare ai cittadini della frazione che esiste, come presidente.

Per quanto riguarda il contenuto della replica, continua Amerini, al presidente della circoscrizione sfugge molto di più di qualche “parco” dove non va nessuno e, tanto meno, i bambini a giocare; sfugge quelle che sono le reali necessità della frazione e le giuste esigenze dei cittadini. Forse gli sfugge anche, o preferisce dimenticarlo, che la sua elezione, frutto di una ripartizione di poltrone stabilita prima delle elezioni, non è mai stata “digerita” dalla maggioranza politica di Riotorto. Per questo forse non viene “ascoltato” più di tanto. I cittadini di Riotorto hanno richiesto più volte il mio intervento, e quello di altri consiglieri di minoranza, per problemi irrisolti anche dopo numerose segnalazioni al quartiere. In quanto ad “assumere il ruolo di censore”, che comunque è uno dei compiti dell’opposizione, mi viene di chiedere cosa si possa censurare quando non c’è nulla, neppure l’idee.

A titolo di cronaca, conclude Amerini, il parco citato nell’interpellanza, tra via della Bottaccina e via della Bonifica, è l’unico dove vanno numerosi ragazzi a giocare e ha, tuttora, necessità di manutenzione, di nuovi giochi e di tavoli, come del resto ha ammesso lo stesso Rinaldi. Preso atto che l’incidente alla bambina, avvenuto nel parco “di via della Bonifica”, non per la caduta di un tavolo logorato dal tempo (“vecchiaia”), ma per mancanza di “rinforzo” (…?), cosa rimane, oltre alla meraviglia, per una simile replica?»


LEGAMBIENTE: STABILIMENTO EOLICO IN VAL DI CORNIA

Il circolo di Legambiente è venuto a conoscenza di un’ipotesi di costruzione a Piombino da parte di una azienda specializzata danese di uno stabilimento industriale per la realizzazione e l’assemblaggio di componenti di centrali eoliche.

Per questa nuova impresa veniva richiesta un’area non inferiore a 10 ettari idonea per la realizzazione di una superficie coperta di almeno 20.000 mq; tale area doveva essere contigua ad uno scalo marittimo o comunque con la possibilità di realizzare molti trasporti eccezionali con il porto. Si precisava che avrebbe occupato 250 – 300 addetti tra diretti ed indiretti. Non sfugge naturalmente a nessuno l’importanza ai fini di una reale diversificazione produttiva e nel senso di uno sviluppo sostenibile che tale nuova e qualificata iniziativa industriale apporterebbe ad un territorio come quello piombinese e della Val di Cornia. Questa iniziativa legherebbe finalmente in un circolo virtuoso sviluppo industriale e occupazionale, sviluppo di fonti energetiche rinnovabili e tutela ambientale.

Il circolo di Legambiente chiede alle autorità locali competenti (amministrazione comunale e provinciale, autorità portuale, ecc.) a quali livelli questa ipotesi è stata concretamente presentata, quali sono state le risposte e le disponibilità manifestate dalle istituzioni, come si è evoluto il confronto, se esistono ancora possibilità di un esito positivo ed eventualmente quali iniziative si intende mettere in campo affinché tale ipotesi si realizzi.


PIOLI MEMBRO DELLA GIUNTA DELLE CITTA’ DEL VINO

Il Sindaco di Suvereto Giampaolo Pioli diventa membro della Giunta Esecutiva nazionale dell’Associazione Città del Vino. In occasione dell’Assemblea Nazionale dell’Associazione Città del Vino, tenutasi a Conegliano Veneto dal 10 al 12 novembre, il Sindaco di Suvereto, che è coordinatore regionale per la Toscana dell’associazione, è stato eletto membro della Giunta Esecutiva nazionale, l’organismo, composto di sette membri che ha il compito di gestire l’attività al livello nazionale e internazionale.

Nella stessa occasione è stato eletto il nuovo presidente nazionale, nella persona di Valentino Valentini, sindaco di Montefalco,comune vitivinicolo dell’Umbria, mentre sono stati riconfermati, in rappresentanza della nostra regione, membri del Consiglio Nazionale il Sindaco di San Gimignano Marco Lisi e il Sindaco di Castelnuovo Berardenga Roberto Bozzi. L’associazione Città del Vino, la più antica e importante associazione d’identità di comuni, conta oltre 560 soci ed è ormai interlocutore delle istituzioni regionali e nazionali in materia di territori vitivinicoli. In Toscana i comuni associati sono 55 e annoverano tutti i grandi comuni toscani del vino.

PREFETTO E SINDACO CONSEGNANO IL VESSILLO AGLI ALUNNI DELLE MEDIE

Il prefetto Giancarlo Trevisione sarà a Piombino martedì 14 novembre per consegnare agli studenti delle terze classi della scuola media “Guardi” la bandiera tricolore, simbolo dell’unità nazionale.

Una consegna simbolica, a pochi giorni dalla ricorrenza del 4 novembre, definito giorno dellUnità nazionale dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. A ricevere il Prefetto, rappresentante del governo sul territorio, alle10,00 presso il plesso di via Torino, saranno il preside Maurizio Grassi e il sindaco Gianni Anselmi.

I ragazzi delle terze saranno riuniti in un’unica aula e ad ognuno di loro sarà consegnata una bandiera tricolore. La cerimonia verrà ripetuta subito dopo nei plessi di via Togliatti e di Riotorto.
L’iniziativa, che si svolge da alcuni anni a Livorno, è stata estesa già dall’anno scorso anche al Comune di Piombino.


L’ASSESSORE MARROCCO: SALVAGUARDIA DEI CETACEI E DELLA BIODIVERSITÀ MARINA

L’arcipelago toscano rappresenta la porta sud del Santuario per i mammiferi marini “Pelagos”, una innovativa istituzione a cui partecipano Italia, Francia e Principato di Monaco e che ha per finalità la salvaguardia dei cetacei.

L’assessore provinciale ai parchi e alla pesca Anna Marrocco ha partecipato alle riunioni per la costituzione dell’Osservatorio toscano dei cetacei che rappresenta il contributo della regione toscana a questa iniziativa internazionale.
Università, Arpat, Centri ricerca e Associazioni insieme a Regione, Provincia di Livorno e Comune di Capoliveri, lavoreranno nell’Osservatorio in primo luogo per attività di educazione e formazione rivolte alle scuole, forze dell’ordine, diportisti, pescatori e turisti.

“In particolare, afferma l’Assessore Marrocco, la formazione professionale per guide ambientali specializzate per l’osservazione dei delfini, costituisce valido supporto allo sviluppo di attività di turismo naturalistico e lo studio sulle interazioni tra pesca e delfini definirà la corretta ed equilibrata gestione delle relative problematiche”.
Grande rilievo avrà lo studio delle interazioni della popolazione dei cetacei con le infrastrutture costiere e con la navigazione, al fine di realizzare davvero una integrazione delle politiche costa /mare così come richiesto dal Libro Verde sulla politica marittima della Commissione Europea.

Pianificare le attività dell’uomo sulla costa tenendo presente tutti gli aspetti inerenti al mare, ha lo scopo di sviluppare l’economia legata ad esso in modo compatibile con le esigenze, irrinunciabili di salvaguardia e valorizzazione. A questo scopo la Giunta Provinciale ha stanziato un contributo economico per la campagna di monitoraggio sui delfini costieri. Quest’anno, dopo gli studi sull’isola d’Elba, l’indagine sarà condotta anche su Pianosa, Gorgona e Capraia e approfondirà lo studio del comportamento di questa specie in presenza di alcune attività di pesca (strascico e reti da posta), per fornire elementi conoscitivi utili a superare le conflittualità. “L’attenzione alle politiche di sostenibilità nel rapporto terra/ mare vuole essere un grande impegno per la nostra Provincia, caratterizzata per essere il territorio con la maggiore estensione di coste in Toscana.”


CAMPIGLIA: ALLOGGI ERP, IN PUBBLICAZION E IL BANDO 2006

E’ in pubblicazione dal 13-11-2006 il Bando Integrativo per l’assegnazione di alloggi E.R.P, Edilizia residenziale pubblica, per l’anno 2006, del Comune di Campiglia M.ma.
Gli interessati all’assegnazione devono presentare la domanda al Comune di Campiglia Marittima, esclusivamente all’Ufficio Casa- Delegazione Comunale di Venturina, in orario di apertura al pubblico, entro sessanta giorni dalla data di pubblicazione del bando (dal 13-11-2006, al 11-01-2007).

La modulistica per poter far domanda è disponibile, oltre che presso l’ufficio comunale citato, anche presso: CAF C.G.I.L., via Gobetti,1, Venturina; CAF C.I.S.L., via San Francesco,26 Piombino e via Indipendenza,134- Venturina; U.I.L., via Nino Bixio, 2- Venturina; CAF C.I.A., Via G. Rossa – Venturina. Gli iscritti nella graduatoria integrativa definitiva dell’anno 2002, sono tenuti a ripresentare la domanda, pena la cancellazione dalla graduatoria. Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’Ufficio-Casa al n. 0565/839319.
Il bando nella versione integrale è scaricabile dal sito internet del comune di Campiglia: www.comune.campigliamarittima.li.it nella sezione News e nella sezione Gare e concorsi.


CAMPIGLIA: UN ANNO DI COLLABORAZIONE PER CRESCERE

Tra il comune di Campiglia e l’Istituto comprensivo si attua da tempo una collaborazione che permette un’osmosi tra le due istituzioni, con la finalità di arricchire il percorso di crescita dei ragazzi dal punto di vista culturale e civile. Quest’anno sono 10 i progetti programmati per l’anno scolastico in corso nel campo delle attività sociali e culturali, ma ci sono anche un programma a parte per lo sport e per il teatro, dello sport abbiamo già parlato, mentre per il teatro si sta lavorando.

Vediamo il sociale. Le iniziative sono promosse congiuntamente dall’assessorato alla scuola e politiche sociali, il cui referente è l’assessore Michele Mazzola, e dall’Istituto comprensivo diretto da Raffaella Biagioli, abbracciano perciò una fascia d’età che va dalla scuola dell’infanzia alla scuola media.
Una sorta di decalogo, potremmo definire il programma i cui, appunto, dieci titoli, affrontano temi fondamentali nel percorso formativo dei più giovani: l’ambiente, la solidarietà, i diritti, la conoscenza e la memoria storica, la realtà locale, italiana ed europea.

Le iniziative. Puliamo il mondo (21 settembre), Festa dell’Anziano ( domenica 19 novembre), Dalla Festa della Toscana alla giornata dei diritti umani. (dal 1 al 9 dicembre), Giorno della memoria (27 gennaio 2007), Giornata mondiale della sanità (aprile 2007), Festa del 25 aprile (da metà aprile a fine aprile) , Festa della Piccola Grande Italia (intorno all’8 maggio), Giornata dell’Europa (intorno al 9 maggio) Festa della Repubblica (intorno al 2 giugno), Conoscere il Comune un progetto teso a far conoscere ai ragazzi il funzionamento di un’amministrazione comunale. Prenderanno parte al percorso formativo gli alunni delle classi quarte delle scuole primarie e classi delle scuole secondarie di primo grado. Il progetto potrà articolarsi su uno o più anni scolastici.


IL PIANO STRUTTURALE “BUON ESEMPIO” PER LA CITTÀ IDEALE DI FIRENZE

Le linee urbanistiche contenute nel piano strutturale d’area della Val di Cornia come “buona pratica” per la città ideale. S’intitola infatti “La città che vogliamo” il convegno organizzato dal Comune di Firenze, assessorato alla partecipazione democratica, per venerdì 17 novembre (ore 14,30), all’interno della rassegna dell’innovazione della pubblica amministrazione “Dire & Fare”.

Parteciperanno Paolo Fontanelli, sindaco di Pisa e presidente Anci Toscana, il sindaco di Piombino e presidente del Circondario Gianni Anselmi, Cristina Bevilacqua, assessore del Comune di Firenze insieme ad alcuni rappresentanti della Regione Toscana, della rete del nuovo municipio ed altri ancora. I temi principali del piano strutturale d’area della Val di Cornia, come la riqualificazione dei tessuti urbani attraverso la riprogettazione o il recupero, la qualificazione e la conservazione del paesaggio rurale, la valorizzazione delle emergenze architettoniche, storiche, ambientali e naturalistiche, sono elementi fondanti di qualsiasi città, intesa come spazio urbano dove gli uomini vivono e lavorano. Riportare in primo piano il recupero degli spazi e valorizzarli è un’operazione che l’Anci Toscana ed il Comune di Firenze intendono conoscere più da vicino, nell’anno in cui la rassegna “Dire & Fare” (in programma dal 15 al 18 novembre, a Carrara Fiere) è dedicata alla partecipazione, come tema centrale. Ed in Val di Cornia la partecipazione pubblica ha seguito tutte le varie fasi della formazione del piano strutturale d’area dei Comuni di Campiglia M.ma, Piombino e Suvereto, dalla fase d’avvio fino alle osservazioni. Il Piano Strutturale unico, improntato allo sviluppo sostenibile, è il progetto di punta che il Circondario della Val di Cornia presenta a “Dire & Fare”.

Di piano strutturale, all’interno della rassegna, si parlerà anche nel corso di un meeting con gli altri espositori programmato per il 15 novembre prossimo. Nello stand del Circondario, accanto alle cartografie urbanistiche, sarà presentato anche il progetto Vas-Vas per una Val di Cornia sostenibile, che figura all’interno dell’Agenda 21 locale e che, in parte, ha integrato lo stesso piano strutturale. Per quanto riguarda gli altri Comuni, nello spazio affidato all’ente sovracomunale, saranno presentati i progetti del bilancio partecipativo per Campiglia M.ma, “La città dei bambini” di Piombino, la manifestazione enograstronomica “La Palamita” e la “certificazione ambientale” di San Vincenzo e, infine, il consiglio comunale sull’infanzia del Comune di Suvereto.


OPERE DI GIOVANNA MARIA VANNI ESPOSTE A PARIGI

La pittrice campigliese Giovanna Maria Vanni, conosciuta e apprezzata per i suoi acquerelli dedicati spesso ai temi del paesaggio toscano, sarà al Salon del Disegno e dell’Acquarello che si terrà a Parigi al Grand Palais degli Champs-Elysées dal 9 al 19 novembre 2006.

Le opere sono state scelte dalla giuria del Comitato del Salon. Il Grand Palais, elemento portante della grande Esposizione universale del 1900 e tempio delle mostre fra le più importanti dell’arte contemporanea, riapre dopo dieci anni di restauro. E’ quindi una grande soddisfazione per la Vanni avere ricevuto l’invito a partecipare a questa importante mostra.


SUVERETO: LE CELEBRAZIONI PER LA FESTA DELLA TOSCANA

In occasione della Festa della Toscana 2006, dedicata al “Volontariato d’Eccellenza”, l’amministrazione comunale di Suvereto rende omaggio al volontariato e all’associazionismo suveretani organizzando un incontro pubblico e una tavola rotonda sul tema: “Il mio tempo per gli altri: volontariato e coesione sociale”, che si terrà sabato 25 novembre, alle ore 15.00 presso il Museo d’Arte Sacra San Giusto.

In quella occasione saranno consegnate targhe celebrative alle associazioni suveretane che svolgono un ruolo di assistenza e soccorso, aggregazione sociale e animazione della comunità. Interverranno poi alla tavola rotonda il Sindaco Giampaolo Pioli, Luciano Franchi, presidente del CESVOT Toscana, Cristina Cianchi, responsabile del CIAF di Suvereto, Michelangelo Pasquinelli, presidente dell’Ente valorizzazione e Selene Doni, Sindaco del Consiglio Comunale dei ragazzi. Conclude Alberto Monaci, consigliere regionale toscano e coordina Alessandro Teglia, assessore aklle politiche sociali del Comune di Suvereto. Seguirà un Concertodella Filarmonica di campiglia Marittima e una degustazione in piazza, a cura delle associazioni suveretane.

“Per un piccolo comune come il nostro, ha dichiarato il Sindaco durante la presentazione del programma, l’associazionismo è un bene prezioso e indispensabile.Senza il volontariato mai riusciremmo a garantire alcuni servizi di assistenza e di soccorso, mai potremmo organizzare la grande quantità di iniziative culturali, folkloristiche, enogastronomiche per le quali Suvereto è ben nota. La rete delle nostre associazioni di volontariato è la migliore garanzia di una coesione sociale che è parte integrante della qualità della vita delle nostre comunità. E’ doveroso che come amministrazione rendiamo omaggio a tutti coloro che regalanoparte del loro tempo agli altri”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.11.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 18 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it