NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 11 NOVEMBRE 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…


COPPOLA: NON DIMENTICHIAMO I MORTI DI NASSIRIYA

Il 12 novembre sarà il terzo anniversario della strage di Nassiriya in Iraq, dove militari e civili italiani persero la vita durante una missione di pace in un paese funestato dalla violenza.

«E’ stato un giorno triste – commenta Luigi Coppola dell’UDC di Piombino – nella storia contemporanea della nostra nazione che non dobbiamo dimenticare, attraverso la commemorazione di quell’episodio potremo celebrare tutte le vittime italiane cadute nell’opera di pacificazione nei diversi scenari internazionali. Invitiamo tutti coloro che vorranno commemorare i nostri caduti nelle missioni di pace all’estero, ad osservare un minuto di silenzio il giorno 12 novembre alle ore 8.40, ciascuno nel luogo dove si troverà in quel momento.

E’ un modo semplice a nostro avviso – conclude Coppola – per ricordare i nostri connazionali che hanno versato il loro sangue per la comunità internazionale servendo il nostro paese, “l’amor di patria” non è solo legato a vicende interne, ma si collega anche ad episodi come questo accaduto in terra straniera. Siamo solidali con l’Arma dei Carabinieri e con tutte le Forze Armate, siamo orgogliosi del loro contributo all’opera di pacificazione internazionale, nella speranza che non debba essere più pagato un prezzo così alto».

LA PROVINCIA DI LIVORNO ESPONE A FIERA CAVALLI DI VERONA

Dal 9 al 12 novembre la Provincia di Livorno è presente a Fiera Cavalli di Verona con lo stand “Ippovie del Mediterraneo”.

“La realizzazione dei 200 chilometri del percorso provinciale per cavalli e cavalieri – dice l’assessore Anna Marrocco che ha visitato la Fiera nel giorno di apertura – è alla base del progetto Interreg che la nostra provincia ha in corso con la Sardegna e la Corsica.”

In mattinata lo stand, che ha avuto un grande afflusso di pubblico interessato e qualificato, è stato visionato dal Sottosegretario del Ministero all’Agricoltura, Stefano Boco nel corso della sua visita ufficiale alla Fiera. Nel colloquio con l’Assessore, il Sottosegretario ha riconfermato l’opportunità di collegare l’ippovia della provincia livornese al progetto nazionale di ripristino della Francigena, l’antica via dei pellegrini.

“Vorremmo fare del 2007 l’anno delle “altre vie” – ha detto l’assessore Marrocco – della mobilità dolce, costituita dai percorsi a cavallo, ma anche a piedi e in bicicletta, partendo dalla ricorrenza del centenario della nascita di Federico Caprilli, livornese, famoso nel mondo per aver rovesciato il tradizionale rapporto di dominanza uomo cavallo, guardando a quest’ultimo come un individuo autonomo, dotato di esigenze e di diritti. Si tratta di dare servizi e infrastrutture ad un turismo alternativo a quello stagionale delle spiagge. Ce lo chiede una intera fascia di turisti, italiani e non, sensibili alla vacanza nella natura e senza impatti sull’ambiente. Le ippovie possono contribuire ad intercettare turisti in tutte le stagioni valorizzando le attività agrituristiche, i maneggi, le aziende di agricoltura biologica, con l’ausilio di veterinari, maniscalchi e di altri servizi. La presenza di queste attività valorizza anche il patrimonio storico-culturale del nostro territorio permettendone la fruizione, contribuisce al mantenimento dei boschi e sentieri ed alla prevenzione da incendi e dai dissesti.”

Si stima che in Italia intorno al mondo del cavallo giri circa un milione di persone, senza contare gli appassionati che ogni anno vengono dagli altri paesi europei. L’Assessore Marrocco rivolge un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questa iniziativa, dai tecnici, ai grafici, ai cavalieri che hanno collaborato, all’APT. Sempre nel progetto Interreg, la Provincia sarà presente alle fiere internazionali sul mondo equestre di Parigi nel mese di dicembre ed Hessen a marzo.


PARTE L’11° EXPOMODEL VENTURINA 2006

S’inaugura sabato 11 novembre nell’area fieristica di Venturina l’1°1Expo Model, rassegna di modellismo statico e dinamico, che proseguirà anche domenica 12 novembre. L’orario della manifestazione nelle due giornate va dalle 10.00 alle 20.00. La manifestazione è patrocinata dal comune di Campiglia Marittima e da quelli di Piombino, San Vincenzo e Suvereto oltre che dal Circondario della Val di Cornia e dalla provincia di Livorno e dalla società delle fiere Cevalco Spa.

Nell’area esterna è stata preparata un’area di atterraggio e decollo di avioelicottero leggero che è già arrivato nella giornata di venerdì, e nella giornata di domenica l’eliveicolo sovrasterà Venturina durante la sfilata per le vie cittadine delle auto, moto e trattori d’epoca. La sfilata di domenica per le vie cittadine è organizzata in collaborazione con il Club Auto e Moto d’epoca CASM della Val di Cornia. Tra le curiosità automobilistiche, l’esposizione di una vecchia auto americana ritrovata in Belgio nascosta dietro una parete, alcuni anno dopo la seconda guerra mondiale. Sempre all’esterno del piazzale, è stato completato ed allestito il percorso per la gara di GimKana trattori che nella giornata di domenica pomeriggio e dopo le “prequalifiche”, nominerà con l’alloro il primo trofeo ” Miglior Trattorista Pilota della Val di Cornia “. della giuria farà parte anche l’assessore allo sport e attività produttive del comune di Campiglia Sandro Nocchi.

L’esposizione si stende su un’area di oltre 11.000 metri quadrati tra padiglioni e stand all’aperto o in gazebo (3.500 mq padiglioni e 8.000 mq aperto). Sono 300 gli espositori raggruppati in 125 stand e provenienti da varie regioni italiane e dalla Francia. Ingresso 3 euro. Gratuito per ragazzi fino a 12 anni. In funzione servizio bar e ristorante interno all’area fieristica ed aperto il Museo della Civiltà del Lavoro. Sarà presente anche la sezione femminile della Croce Rossa Italiana di Venturina con uno stand di lavori artigianali il cui ricavato sarà impiegato in progetti di sostegno sociale.


CAMPIGLIA E L’ASSOZIONE FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA

Si è svolto al Comune di Campiglia un incontro tra l’assessore alla viabilità Alvaro Mastroleo e i rappresentanti della sede provinciale di Livorno dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada, Sandra Lunghini e Carlo Riparbelli.

Un incontro per cominciare a costruire dei canali di collaborazione tra l’amministrazione comunale e l’associazione, al fine di rendere più sicura la viabilità e di prevenire gli incidenti che, troppo spesso, provocano la perdita della vita umana o dell’integrità fisica.
Tra gli altri argomenti è stato toccato anche quello di come rendere meno pericolosa la via di Ribocchi nelle campagne venturinesi, dove il giornalista Valerio Riparbelli ha perso la vita nel maggio scorso in seguito ad uno scontro con un’auto, mentre stava pedalando insieme a un gruppo di amici.

Mastroleo, esprimendo l’apprezzamento per l’attività dell’associazione e il suo valore civile, ha anche manifestato un sentimento doloroso nel constatare le cause che ne hanno sollecitato la nascita.
Il comune di Campiglia potrà collaborare e sostenere l’associzione anche economicamente, su proposte di attivazione di campagne mirate alla sicurezza e alla prevenzione. Oltre al comune di Campiglia potranno essere coinvolti anche gli altri comuni del Circondario per mettere in piedi un programma coordinato che abbia la massima efficacia possibile per tutta la Val di Cornia.


PIOMBINO: TUTTE LE INIZIATIVE DELLA FESTA DELLA TOSCANA

Il tema della festa della Toscana 2006 annunciato in Comune dal presidente del consiglio Simonetta Polverini con i rappresentanti di alcune associazioni è «L’eccellenza del volontariato. Il valore del volontariato come servizio al bene comune».

«Quest’anno viene posto in risalto il ruolo dei volontari – evidenzia il presidente del consiglio – Piombino ha un grosso patrimonio di associazioni di volontariato che abbracciano vari settori e sono sensibili a tutte le problematiche riguardanti la città. Per questo – continua la Polverini – è stato abbastanza difficile operare una scelta sul loro coinvolgimento nella serie di iniziative in programma».

Il primo appuntamento, con la collaborazione della Caritas, Samarcanda e Porto Franco, è previsto per sabato 11 novembre alle 16,30 nella sala della biblioteca comunale dove verrà proiettato “L’uomo planetario”. Un film sulla vita e pensiero di Padre Ernesto Balducci e ricerca storica locale sui movimenti cattolici e sociali locali.

Venerdì 24 alle 9.00 i Comuni e l’Asl 6 della Val di Cornia, La Provvidenza, Cesvot, organizzano un convegno all’hotel Phalesia dal tema “Il cammino verso l’autonomia delle persone disabili” e presentazione del libro “I ragazzi dell’Arcobaleno. Una comunità in cammino”.

Sabato 25 dalle 9,30 alle 18.00 nella sala della biblioteca, incontro su “Le nostre esperienze a confronto” e presentazione del libro “Movimenti cattolici e sociali a Piombino e Follonica dopo il Concilio Vaticano II” di Tiziana Noce, Catia Sonetti, Iolanda Raspollini.
Il 27, 28 e 29 sono previsti incontri con gli studenti. Seguiranno altre iniziative e, il 30, il consueto consiglio comunale aperto.


RIOTORTO: «IMMOTIVATO L’ALLARME SUI PARCHI»

Il presidente della Circoscrizione replica all’allarme lanciato dal capogruppo di An, Giampiero Amerini, a proposito del parco di Riotorto.

«E’ utile chiarire alcuni aspetti e correggere certe affermazioni – inizia Giuseppe Rinaldi – intanto sfugge ad Amerini che i parchi pubblici a Riotorto sono tre e non solo uno: quello di via della Bottaccina, quello di via del Poggio e quello, il più grande e recente, di via della Bonifica lungo il torrente Valnera. Nel parco di via Bottaccina non ci sono mai stati tavoli nè incidenti che ne avrebbero provocato la rimozione».

«L’esponente di An – aggiunge Rinaldi – probabilmente fa un po’ di confusione con un infortunio ad una bambina capitato alcuni mesi addietro nel parco di via della Bonifica che ha determinato soltanto la chiusura del parco stesso per il tempo necessario affinché su tutti i tavoli presenti fossero effettuati interventi di rinforzo atti ad evitare il ripetersi di quanto accaduto. Questo è stato fatto. Il parco – prosegue il presidente – è da tempo di nuovo agibile. Le attrezzature, compresi i numerosi tavoli, sono installate da circa due anni e non possono certo definirsi vecchie».

Rispetto al parco di via della Bottaccina, Rinaldi evidenzia che la Circoscrizione, con delibera del consiglio di un mese fa, ha deciso e sta provvedendo all’acquisto di alcuni tavoli e panchine da installare al più presto. «Non sarebbe difficile – chiude – documentarsi prima di assumere il ruolo del censore e non è comunque giustificato l’allarmismo che si rischia di creare a fronte di una altalena (dico una) che necessita di una registrazione».

CAMPIGLIA: PIU’ SICUREZZA IN USCITA DAL CENTRO STORICO

Partirà dai prossimi giorni la sperimentazione di nuove modalità nella viabilità di uscita dal centro storico di Campiglia Marittima.

Attualmente, per accedere in Via di Venturina, la maggior parte dei veicoli in uscita dal centro storico impegna la direttrice di marcia che prevede il passaggio attraverso l’area di parcheggio sottostante le scuole elementari e medie di via Vittorio Veneto, risultando questo percorso più corto e “veloce” rispetto a quello costituito dalla direttrice di marcia di Via della Libertà /Viale Guerrazzi / Via Mussio; ma l’uscita su Via di Venturina dei veicoli provenienti a senso unico di marcia dal parcheggio, è molto impegnativa e potenzialmente pericolosa soprattutto nella svolta a sinistra che, giocoforza, costringe i veicoli ad impegnare anche la corsia di marcia opposta della via in questione. Inoltre, essendo necessario limitare in modo consistente il traffico in uscita dal parcheggio, sarà regolamentato a tale scopo il traffico in uscita dal centro storico attraverso la porta di via Roma.

La commissione comune traffico ha espresso il proprio parere positivo alla sperimentazione nella seduta del 20 settembre scorso.
Riepilogando, dal momento in cui sarà installata la segnaletica si dovrà seguire il seguente percorso:
1-Obbligo di svolta a sinistra in Via della Libertà per tutti i veicoli provenienti da Via Roma;
2-senso unico di marcia, con direzione consentita esclusivamente verso Via della Libertà, nel tratto di strada facente parte del “complesso” di Piazza della Vittoria, compreso tra l’accesso al parcheggio attualmente presente sul “Belvedere” della medesima piazza e l’intersezione con Via Roma;
3- obbligo di svolta a destra in Via di Venturina per tutti i veicoli che vi accedono provenienti dall’area di parcheggio veicolare sottostante le scuole elementari e medie del capoluogo. Chi dal parcheggio sotto le scuole dovrà dirigersi verso Venturina dovrà quindi svoltare a destra, giungere in piazza Gallistru (distante poco più di un centinaio di metri) e cambiare direzione di marcia utilizzando l’intersezione sulla piazza dell’ultimo tratto di via Vittorio Veneto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.11.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 11 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it