NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 9 NOVEMBRE 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

CAMPIGLIA: VARATO IL PROGRAMMA DELLE OPERE PUBBLICHE

La giunta comunale di Campiglia Marittima ha adottato il programma triennale delle opere pubbliche per il triennio 2007/2009 nel quale vengono inserite per legge quelle il cui importo supera i 100.000 euro, ma nel nostro caso sono inserite tutte le opere, anche d’importo minore, ma comunque significative per l’impegno finanziario o per l’importanza per la cittadinanza.

Veniamo al programma. L’importo totale degli investimenti nel triennio ammonta a 14.835 euro di cui 5.291 nel 2007, 4.374 nel 2008 e 5.170 nel 2009. Il piano è suddiviso in 23 programmi d’intervento corrispondenti ad altrettante opere o gruppi di opere.
Molti progetti sono destinati alla manutenzione straordinaria del patrimonio: rete fognaria, parchi e giardini, viabilità, edifici scolastici, impianti sportivi, edifici pubblici, cimitero e poi il rifacimento di marciapiedi, l’ammodernamento della pubblica illuminazione, il proseguimento delle urbanizzazioni delle aree industriali Pip (4.151.000 divisi tra il primo e il terzo anno) e residenziali Peep (2.095.000 euro divisi nei tre anni), l’allargamento di via delle Lavoriere (900.000 euro nel 2009), l’ampliamento del cimitero comunale (700.000 euro nel 2007), il restauro della Pieve di San Giovanni (620.000 euro nel 2008), il proseguimento della realizzazione del parco Urbano a Venturina (60.000 euro spalmati sui tre anni).

E ancora 90.000 euro per il risparmio energetico, la Costruzione del Centro Diurno CST (354.000 euro nel 2008), la costruzione della palestra polivalente a Venturina (2.400.000 euro nel 2008) e quella della piscina coperta (1.300.000 euro nel 2009). La riqualificazione delle linee aeree nel centro storico (80.000 euro il primo anno e 30.000 ciascuno dei due anni successivi), ancora a Campiglia la riqualificazione del parcheggio del cimitero (50.000 euro nel 2007) di piazza Gallistru (realizzazione terzo lotto per 400.000 euro nel 2007). Infine a Venturina è in programma la riqualificazione di via dei Molini per 200.000 euro nel 2007.

Alcune di queste opere sono comprese nel Programma Integrato d’Intervento di Venturina e saranno realizzate dalla Carep a scomputo degli oneri di urbanizzazione: l’urbanizzazione del Peep, la costruzione della palestra polivalente e del centro diurno CST (Centro Socio Terapeutico) gestito dall’Asl attraverso la Coop Cuore. Inserite nel programma anche le opere richieste dai cittadini attraverso il percorso di partecipazione strutturato del Bilancio Partecipativo che verte, nella sua prima fase di sperimentazione, proprio sulle scelte dei lavori pubblici. Non sono presenti nell’elenco quelle pere che sono già in fase di realizzazione e previste nel programma annuale del 2006.


AMERINI: INTERPELLANZA SU PARCO DI RIOTORTO

Giampiero Amerini capogruppo di Alleanza Nazionale in consiglio comunale a Piombino fa un analisi sul parco di via della Bottaccina a Riotorto, comunemente conosciuto come “ex puntina Paini”.

«Il parco di via della Bottaccina a Riotorto – commenta Giampiero Amerini – comunemente conosciuto come “ex puntina Paini”, è in una situazione tale da richiedere un intervento immediato. Premesso che ha più il nome che le caratteristiche di un parco, l’alto numero dei ragazzi che lo frequentano e la considerazione che è l’unico nella frazione, dovrebbe stimolare il Comune a curarlo in modo diverso.

Per prima cosa – continua Amerini – sarebbe opportuna una manutenzione straordinaria, anche perché alcuni giochi per i bambini, in particolare le altalene, cominciano ad essere pericolosi. A proposito di pericolo, mi preme ricordare che circa un anno fa, per la caduta di un tavolo presente nel parco, una bambina ha riportato fratture e ferite varie. Il tavolo, anche questo è da ricordare, è caduto per “vecchiaia”. In quell’occasione il rimedio adottato fu di togliere tutti i tavoli: naturalmente non ci sono stati più rimessi. A parte questo, che non è comunque poca cosa, i quattro giochi presenti nel parco non sono affatto sufficienti per i numerosi bambini che lo frequentano. Anche i bambini di Riotorto hanno diritto, come tutti gli altri, di avere un luogo attrezzato con idonei giochi dove passare il loro tempo. Oltre alla messa in sicurezza dei giochi, che è d’obbligo perché si tratta dell’incolumità dei ragazzi, è indispensabile rimettere al loro posto i tavoli con l’aggiunta di altri: questa volta devono essere sicuri e devono essere fatti periodici controlli e regolari manutenzioni.

In merito a quanto sopra esposto, conclude Amerini – desidero sapere cosa intende fare l’Amministrazione Comunale per sistemare le strutture esistenti nel parco suddetto e, inoltre, se ritiene di adeguarlo alle esigenze della frazione».


PIOMBINO: L’UDC VUOLE DIRE LA SUA SULLA ZTL

Luigi Coppola dell’UDC di Piombino vuole chiarire quale è la posizione del suo Partito sulla nuova proposta di ZTL a Piombino (LI).

«La valorizzazione del centro storico – commenta Luigi Coppola – passa anche attraverso un nuovo piano del traffico, che ridisegni tutta la viabilità attuale attraverso una attenta analisi strutturale, che deve incominciare dalla periferia e dall’ingresso nell’area urbana. La ZTL è una progetto ambizioso, che potrà essere realizzato solo con un programma preciso e di lungo termine, dovranno essere utilizzati strumenti che possano comunque mantenere inalterato il flusso dei cittadini verso il centro città e stimolare quello dei turisti di passaggio.

La riduzione di parcheggi – continua il rappresentante dell’UDC – prevista dovrà essere supportata da una concreta alternativa, che recuperi perlomeno in numero uguale i posti auto che verranno a mancare, creando a nostro avviso delle aree di sosta in zone decentrate che potrebbero essere collegate con il centro tramite minibus elettrici come avviene in molte piccole e medie città italiane. Se ci sono i presupposti per poter realizzare un progetto di questo tipo, saremo in completa sintonia, ci rendiamo conto che i costi dell’investimento sarebbero molto elevati e pertanto di difficile realizzazione, non potremmo accettare soluzioni approssimative.

Anche noi – continua Coppola – cogliamo l’esigenza di voler vivere la nostra città in modo diverso uscendo dagli schemi tradizionali che seguiamo da anni, ma tutto questo deve avvenire in armonia senza compromettere il rapporto tra il centro storico ed i cittadini.
Se questo avvenisse sarebbe un dramma che aggraverebbe le già le precarie condizioni economiche in cui versa la città, non si possono chiedere agli operatori commerciali del centro ulteriori sacrifici.

La grande distribuzione – conclude Coppola – ha le sue strutture in zone periferiche con ampie aree di sosta, anche la Coop a quanto sembra si trasferirà dal centro cittadino nell’area più lontana dello Stadio Magona, se non ci sarà un supporto urbanistico adeguato il centro città rischierà di allontanarsi dai cittadini che vivono nei quartieri residenziali più distanti.
L’accesso dovrà essere più agevolato e si dovrà garantire una capacità di parcheggi non troppo lontani dal cuore stesso della città, in questo modo si faciliterà la sosta dei turisti di passaggio a vantaggio delle attività commerciali. Se la ZTL non sarà in sintonia con queste esigenze sarà un danno per la nostra comunità, riteniamo fondamentale un confronto serio con tutte le componenti interessate ed in particolar modo con le associazioni di categoria delle piccole imprese, che sono una risorsa economica da tutelare e da difendere».


IL PARCO DI SAN SILVESTRO PROTAGONISTA VENERDI SU RAI UNO

La Val di Cornia in vetrina a “Unomattina”, contenitore mattutino di Raiuno, in onda dalle ore 6,45 alle 11, condotto da Luca Giurato e Monica Maggioni con Eleonora Daniele. Appuntamento venerdì 10 novembre, subito dopo l’edizione delle ore 9 del telegiornale, con la rubrica “L’Italia da scoprire” firmata da Osvaldo Bevilacqua.

Riflettori puntati sul parco archeominerario di San Silvestro in cui il celebre conduttore si muove per raccontare l’ideale viaggio, pieno di fascino e di mistero, in uno scenario naturale sospeso tra memoria e presente. Dalla Valle dei Lanzi, su cui affaccia Rocca di San Silvestro alla Valle del Temperino, porta di ingresso e sede del museo mineralogico. E’ da qui che si accede anche all’omonima galleria, 360 metri lungo un complesso di cunicoli, trasformato in facile percorso museale, d’interesse geologico e storico. Mentre le fasi più recenti della millenaria storia mineraria della Val di Cornia si ripercorrono nel nuovo itinerario realizzato con il recupero di alcune strutture simbolo, che ospitano il museo delle macchine minerarie e della storia sociale dei minatori e a bordo di uno speciale treno minerario, lungo la galleria diretta Lanzi-Temperino.

Un’occasione speciale per ricordare che il parco di San Silvestro è visitabile il sabato, la domenica e i festivi dalle ore 10 alle 17 fino al prossimo 10 dicembre. Poi un pausa in attesa dell’apertura per le festività natalizie a partire dal 27 dicembre. Informazioni sulle modalità di visita telefonando allo 0565226445.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.11.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 2 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it