NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 28 LUGLIO 2006

Vediamo insieme le notizie di oggi 28 luglio dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

CONCORDI RIMESSO A NUOVO DIETRO LE QUINTE

Un importante intervento ha riguardato recentemente il teatro dei Concordi di Campiglia, che era stato ristrutturato negli anni ’90 e necessitava attualmente di adeguamenti tecnici per una ottimale utilizzazione nell’allestimento degli spettacoli: sono state rinnovate “americane”, “graticce” e “rocchettiere”

Negli anni ’90, oltre agli intonaci alle pitture, ed ai vari impianti tecnologici, furono eseguiti anche interventi alle scenografie del palco, comprese le americane e le graticce, che le movimentano e le sostengono, e che all’epoca erano state realizzate in materiale di legno e movimentate con corde iuta. Oggi si è ritenuto necessario, dopo il sopralluogo congiunto tra i tecnici comunali ed il personale del Teatro dell’Aglio che attualmente gestisce la struttura, intervenire nella sostituzione di tutte le americane e le graticce, nonché le rocchettiere che non più sicure e funzionali, dal momento che per il carico che sopra vi è stato applicato in questi anni, erano imbarcate con pericolo di rotture.

Data la particolarità dell’intervento l’ufficio tecnico ha fatto una ricerca di mercato tra ditte specializzate in attrezzature meccaniche per scenografie per eseguire i lavori che sono stati infine affidati alla ditta Peroni S.p.a. di Gallarate (VA), per un totale di € 40.000,00.


CAMPIGLIA: MONITORAGGIO SUGLI ALBERI DI VALORE STORICO

Nel vasto patrimonio arboreo del Comune di Campiglia Marittima ci sono numerose essenze di alto valore storico e ambientale, segni riconoscibili e identitari del paesaggio costruito dall’uomo ed espressione della sua cultura e della sua storia.

Dopo uno studio complessivo effettuato alcuni anni fa da un’agenzia specializzata, sono i dipendenti comunali esperti in parchi e giardini ad apportare manutenzione e cure necessarie. La gestione del patrimonio prevede però un monitoraggio periodico la cui effettuazione richiede professionalità e strumentazioni non reperibili tra i dipendenti del comune. Per questo è stata affidata alla ditta Ciclat, che già si era occupata del primo studio, la prestazione di monitoraggio delle essenze arboree di alto valore del patrimonio comunale. La spesa complessiva per l’intervento è di 3.500 euro, che serviranno a tenere sotto controllo e salvare dal sicuro deterioramento piante quali quelle all’interno del cimitero comunale, il pino del mausoleo di Caio Trabazio a Venturina, l’albero di Cecchino e le piante del parco urbano di Luminere.


ANSELMI: POSITIVA LA NASCITA DELLA ZINGATURA 5

«L’annuncio da parte di Arcelor della realizzazione della zincatura 5 è un fatto molto positivo – commenta il sindaco di Piombino Gianni Anselmi. Quanto auspicato da amministrazione locale e sindacati si attua in un momento di transizione della proprietà e questo è un segnale di stabilità e di buone prospettive per l’apparato produttivo della città».

«In un quadro generale critico sul fronte della tenuta dei sistemi produttivi – continua Anselmi – il polo siderurgico di Piombino appare rilanciarsi come un nodo strategico nel sistema industriale europeo.
Il consolidamento delle capacità produttive degli stabilimenti insieme al loro ammodernamento tecnologico sono un segnale di fiducia nel territorio di Piombino e nella sua competitività: dimostrano che il contesto territoriale è valutato come capace di sostenerne lo sviluppo.
Questo rappresenta uno stimolo e una sfida per la pubblica amministrazione anche e soprattutto sul fronte dell’adeguamento del sistema infrastrutturale viario e portuale e alle prospettive aperte».


INCONTRO TRA COMUNE, PARCHI, CAVE E SINDACATI

A seguito del recente episodio che ha riguardato la cava di Monte Calvi ed il Parco di San Silvestro, su richiesta di CGIL, CISL e UIL, il Sindaco di Campiglia ha convocato una riunione tra i sindacati e la Società Cave di Campiglia e la Società Parchi con l’obiettivo di valutare le azioni da intraprendere per garantire la fruizione del parco in un quadro di massima sicurezza per i visitatori.

Per questo scopo il Comune adotterà un provvedimento finalizzato ad ottenere da Cave di Campiglia il ripristino dei siti minerari ora interdetti, temporaneamente, al pubblico.
Nella stessa riunione sono stati esaminati anche gli scenari che emergono dalle proposte di riorganizzazione del ciclo produttivo avanzate dalla Società Cave di Campiglia, sui quali il Comune sta conducendo le necessarie verifiche avendo presente il preminente interesse pubblico della valorizzazione del parco di San Silvestro, al quale dovranno conformarsi i programmi di coltivazione della cava.

Tra le parti è emersa comunque la volontà di ricercare le soluzioni in grado di assicurare la migliore prosecuzione della coltivazione della cava, con l’obiettivo di ridurre i disagi indotti nel parco nel periodo che intercorre fino alla definitiva cessazione dell’attività estrattiva.

CAMPIGLIA, «UN VINO PER LA ROCCA 2006»

«Un Vino d’oro per la Rocca 2006»: anche quest’anno il primo appuntamento della manifestazione è in programma per sabato 29 luglio alle 21 avrà come cornice il borgo medievale.

L’appuntamento rientra nel ricco calendario di iniziative dell’estate campigliese ed è organizzato dalla Fisar Etrusca in collaborazione con il Comune, l’Ente valorizzazione Pro Loco Campiglia e Punto Sma. Il voto di una giuria popolare determinerà i vini finalisti. Quest’anno il tema della manifestazione mira alla valorizzazione delle cultivar Vermentino e Sangiovese. Il vincitore del premio «Un Vino d’oro per la Rocca 2006» sarà decretato dopo la degustazione cieca dei vini indicati dalla giuria popolare. La degustazione sarà tenuta da esperti del settore enologico, giornalisti e produttori che vogliono prenderne parte.

L’appuntamento per la premiazione è invece per il 5 agosto alle 21 all’enoteca pubblica. Verrà quindi effettuata la consegna del premio dal delegato Fisar e dall’amministrazione comunale.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.7.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 10 giorni, 16 ore, 16 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it