NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 12 GIUGNO 2006

La Val di Cornia è un territorio vivo e ricco di iniziative, vediamo insieme quelle delle notizie di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…


PIOMBINO: QUATTRO PROGETTI PER IL SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO

Sono quattro i progetti per il servizio civile volontario per i giovani intenzionati a farlo a Piombino in scadenza il 23 giugno, per un totale di 10 posti: 5 all’ARCI e 5 alla Pubblica Assistenza.

Per quanto riguarda il bando per fare il servizio civile presso l’ARCI Nuova Associazione di Piombino (LI): Quattro i posti disponibili per il progetto «Animiamo il Circolo» ed un posto per il progetto «C.O.I. MIGRANTI – Consulenza Orientamento Informazione, legale lavorativa e alloggiativi, per migranti».

La Pubblica assistenza di Piombino invece ha aderito ai progetti realizzati a livello regionale tramite A.n.p.as., chiamati “Insieme per la Toscana” (4 posti) e “La storia siamo noi” (un posto), che prevedono l’affiancamento al personale volontario e dipendente già presente in associazione, per far sì che, al termine del percorso formativo, il volontario possa essere in grado di intraprendere tutte le tipologie di interventi previste come centralinista, barelliere, soccorritore di livello avanzato, accompagnatore servizi sociali. Info 0565225150.

Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani, senza distinzione di sesso, che alla data di scadenza del bando abbiano compiuto il 18º e non superato il 28º anno di età. Scadenza per la presentazione delle domande, il 23 giugno 2006. La durata del servizio è di 12 mesi, per 30 ore settimanali. Il periodo civile prestato è riconosciuto utile, su richiesta dell’interessato, ai fini del diritto all’assicurazione generale obbligatoria per l’invalidità, la vecchiaia ed i superstiti, con il modello di copertura previdenziale figurativa. Ai volontari in servizio civile spetta un assegno mensile lordo di 433,80 euro. Al termine del servizio verrà rilasciato dall’ufficio un attestato di espletamento del servizio civile volontario. Tra i vantaggi anche un anno di formazione attiva.

PIOMBINO: CAMPI SOLARI A PERELLI DALLA COOP CUORE

La cooperativa Cuore in collaborazione con l’associazione nazionale partigiani sezione di Piombino e Val di Cornia organizza i campi solari rivolti ai bambini di età compresa tra i 5 ed i 12 anni, dal 12 giugno al 1 settembre al mare a Perelli.

I bambini – accompagnati da personale qualificato – trascorreranno la mattinata al mare al bagno Orizzonte usufruendo del bagnino durante il momento del bagno in mare. A pranzo saranno accompagnati al campeggio Orizzonte dove potranno mangiare all’interno del gazebo, nel pomeriggio saranno organizzati giochi e tornei. Alcuni giorni della settimana sarà possibile usufruire della piscina. Iscrizioni, coop Cuore in via G. Bruno 51/A dalle ore 9 alle 13 e dalle 15 alle 17. Per info: 0565/227212.


I GIORNI DELLA BIRRA AL VELODROMO DI S. CARLO

In calendario a San Vincenzo, presso il Velodromo San Carlo, la seconda festa della birra e della bestia alla brusta. Da giovedì 15 giugno fino a domenica 18 giugno 2006. Organizza Rugby Rufus San Vincenzo. Con il patrocinio del comune e dell’assessorato alle politiche giovanili. Tutti i giorni alle 17 apertura degli stand di birra. Alle 19 apertura del ristorante.

Ma ci saranno anche un torneo di calcio a sette (info tel. 393 3632292) e di rugby (cell. 380 7355297). Giovedì oltre al calcio a sette alle 19, dalle 21 musica live con gruppi di Livorno e San Vincenzo. Sabato dalle 20.30 si potrà seguire la partita Italia-Usa sul maxischermo. All’interno della festa mercatino artigianale e stand espositivi.


8º FESTIVAL BANDISTICO NAZIONALE A VENTURINA

Dal 21 al 25 giugno 2006 a Venturina si alzerà il sipario sull’8º Festival bandistico nazionale “Venturina in musica”, organizzato dalla Filarmonica Pietro Mascagni (dal 21 al 25 giugno). Il festival quest’anno è intitolato a Giulio Francioni e Giovanni Fossi, “Pepe” e “Gusma” (tanti anni nelle file della banda venturinese suonando i piatti e la grancassa).

L’iniziativa si sviluppa quest’anno, per la prima volta, nell’arco di ben cinque giorni, con quattro serate d’anteprima tra danze e concerti e tutta la giornata di domenica 25 dedicata alle formazioni bandistiche ospiti. Teatro della manifestazione saranno i giardini di piazza Firenze e la sala della musica insieme a tutta la cittadina di Venturina che nella mattina di domenica 25 risuonerà di note e di allegria in ogni rione.

Le cinque bande che arriveranno per l’occasione, cogliendo anche l’opportunità per una breve vacanza alla scoperta della Val di Cornia, sono: Banda Musicale di Monterosi (Viterbo), Banda Musicale G. Verdi di Fognano (Pistoia), Filarmonica G. Bonafini di Guastalla (Reggio Emilia), Filarmonica G. Puccini di Pomarance (Pisa), Gruppo Folcloristico di Anguillara Sabazia (Roma).
Il programma della kermesse prenderà dunque avvio mercoledì 21 giugno alle ore 21 con il ballo liscio con orchestra e ingresso a offerta libera.

Appuntamenti e divertimento fino a domenica: il 25 giugno giornata piena di musica e via fin dal mattino con la sfilata per le vie cittadine a partire dalle 10.30, quindi nel pomeriggio l’esibizione in concerto di tutti i gruppi per l’8º Festival bandistico nazionale e la cerimonia tradizionale dello scambio di riconoscimenti e del ricordo delle figure al quale il festival è intitolato.

DAME, CAVALIERI E PIATTI MEDIEVALI A SUVERETO

L’Ente di valorizzazione di Suvereto sta dando ormai gli ultimi ritocchi agli appuntamenti in calendario nel cuore del centro storico il 22 e 23 luglio. Perché il programma è ricco d’appuntamenti tra i quali anche il ritorno della festa del fungo porcino e del “Palio dell’Imperatore” pochi giorni prima di Ferragosto.

La prima delle due serate medioevali è fissata per sabato 22 luglio. In centro un mercatino medioevale che riproporrà gli antichi mestieri. Come tornare indietro nella storia: ogni viuzza di Suvereto sarà affollata di dame, cavalieri, armigeri, commercianti. Non mancheranno poi musici e giocolieri. Solo per l’occasione viene anche coniata un’antica moneta che permetterà di entrare nelle “taverne” che sbucheranno un po’ ovunque e dove sarà possibile cenare a base di una serie d’assaggi gustosi, offerti a prezzi popolari.

Nel Chiostro di San Francesco grande “cena medioevale” (necessaria la prenotazione), con la possibilità di cenare insieme ai neo-sposi, al termine della celebrazione del matrimonio che avverrà all’interno del Comune, davanti al sindaco. La sera del 23 luglio, poi, sfilata in costume d’epoca che chiuderà il programma dedicato alla storia del paese. Da non perdere la cena nel caratteristico scenario del Chiostro di San Francesco, grazie alla quale si potranno gustare una serie di menu tipici del tempo. Previsto il bis per le “taverne”, con gran daffare per i ristoratori.

In agosto, due gli appuntamenti più importanti organizzati dai volontari dell’Ente valorizzazione: la festa del fungo porcino, in programma il 5 e 6, ed il “Palio dell’imperatore”, previsto per la sera della vigilia di Ferragosto. Gli appassionati dei funghi devono segnarsi sull’agenda le date dedicate alla kermesse gastronomica che ha per protagonista il fungo porcino. Festa che quest’anno raggiunge la 18ª edizione. La sagra si svolgerà all’interno del Chiostro di San Francesco, dove verranno offerte una serie di pietanze solo a base di funghi.

L’estate suveretana si chiuderà col “Palio dell’Imperatore” che prevede di nuovo menu a base di cucina tipica toscana (sempre nel Chiostro di San Francesco) accompagnata dallo spettacolo della corsa delle botti nel cuore del centro storico (dalle 22 del 14 agosto). Info e prenotazioni, rivolgersi all’ufficio turistico di Suvereto, tel. e fax 0565/829304. Il programma è disponibile anche sul sito web dell’Ente valorizzazione di Suvereto.


«VIVERE DI NIENTE» IN LIBRERIA IL NUOVO VOLUME DI SCHIRINZI

«Vivere di niente» è il nuovo libro di Italo Schirinzi in vendita alla libreria “La Bancarella” di via Tellini. Contiene una dozzina di novelle ed alcuni brevi racconti legati insieme da un filo sottilissimo di ironia a tratti anche amara.

La novella che dà il titolo al libro è la storia di un ragazzo che avrebbe voluto studiare e realizzare il suo sogno di fare l’impiegato di concetto e che il padre, contadino, pretendeva invece che si dedicasse alla campagna. La vita del protagonista si sviluppa attraverso alterne vicende, alcune molto divertenti, sebbene pesantemente condizionata dalla paura della solitudine e della vecchiaia sempre incombenti. Spassoso il dialogo con una vecchia prostituta romana ormai in pensione ed il monologo sulla morte.

Con stile garbato e ricco di humor, Schirinzi riesce ad affrontare anche temi importanti: razzismo (Leggi razziali), povertà (Prole e provvidenza), pentitismo (Debito di famiglia) senza cadere mai nella retorica. Da ricordare le considerazioni malinconiche d’un giovane co.co.co condannato ad essere precario a vita e quelle di un pagliaccio sulla crisi del sorriso. «Vivere di niente» (Prospettiva Editrice, Civitavecchia, collana “Lettere 74”, 162 pagine, 10 euro, copertina di Carlo Armillo Benassi).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.6.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    53 mesi, 7 giorni, 19 ore, 38 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it