NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 18 MAGGIO 2006

Vediamo quali sono le brevi di oggi dalla Val di Cornia.
Premi su: Leggi Tutto…

VISITA GUIDATA AGLI IMPIANTI IDROVORI DELLA VAL DI CORNIA

Dal 14 al 22 maggio 2006 si svolgerà in tutta Italia la “Settimana della Bonifica”, iniziativa promossa dall’Associazione nazionale delle bonifiche e dell’irrigazione (ANBI). Come in altre occasioni, il Consorzio di Bonifica della Val di Cornia aderisce a quest’iniziativa, che ha come scopo la promozione l’attività dei consorzi e la diffusione della cultura ambientale. Infatti, in questa occasione il Consorzio ha organizzato una visita guidata agli impianti idrovori e di irrigazione dei Comuni di Campiglia Marittima e di Piombino.

La gita partirà sabato 20 alle ore 10.30 dalla sede del Consorzio in Campo alla Croce, (via degli Speziali) a Venturina. L’iniziativa è completamente gratuita, ma per partecipare è necessario prenotare almeno con un giorno d’anticipo chiamando al 0565/85761. L’altra manifestazione che darà il via alla settimana di bonifica, è il convegno su “La difesa idraulica del territorio: l’operatività della Provincia e dei Consorzi”, previsto giovedì 18 maggio presso Villa “La Cinquantina” a Vada.

L’incontro è stato promosso in collaborazione con la Provincia di Livorno e i consorzi del livornese: Consorzio delle Colline Livornesi, il Consorzio della Val di Cornia e la Comunità Montana e prevede la partecipazione di Giorgio Kutufà, presidente della Provincia, Fortunato Angelini, del presidente dell’Urbat, dei dirigenti regionali e, in rappresentanza del Consorzio di Bonifica della Val di Cornia, parteciperanno il presidente, Ruggero Guidi e il direttore Roberto Benvenuto.


GLI AUGURI DEL SEGRETARIO DS TORTOLINI PER IL NEO MINISTRO MUSSI

La notizia era nell’aria da tempo, ma quando oggi è stata ufficializzata la nomina di Fabio Mussi a Ministro della Ricerca e Università del nuovo Governo Prodi, per i DS della Val di Cornia e dell’Isola d’Elba è stata una conferma importante.

“La nomina di Fabio Mussi a Ministro della Ricerca e Università è un motivo di soddisfazione importante per la nostra Federazione” dice il segretario della Quercia locale Matteo Tortolini, che rivolge le sue congratulazione al neoministro. “Mussi ha un legame profondo con questo territorio, e sono convinto che in questo importantissimo ruolo potrà dare il suo contributo alla crescita dell’Italia e dedicare l’attenzione di sempre al suo territorio” Tortolini sottolinea anche la strategicità del ministero affidato a Mussi.

“Ricerca e università sono strategici per il rilancio del nostro paese. Il nostro territorio è pienamente dentro questa strategia, che noi sosteniamo con forza da anni: fare ricerca e innovazione anche qui da noi, in particolare nei settori delle tecnologie ambientali, e puntare su collegamento con l’Università e i centro di ricerca. Anche per questo sono particolarmente soddisfatto che queste deleghe così importanti siano andate proprio a Fabio Mussi.”


L’UDC DI PIOMBINO CHIAMA A RACCOLTA I MODERATI

L’Udc di Piombino ringrazia il governo di centrodestra uscente che ha garantito per 5 anni al paese stabilità nonostante la grave crisi economica e politica mondiale che ha dovuto attraversare.

Abbiamo perso le elezioni per 24.000 voti alla camera, mentre al Senato siamo maggioranza in termini di voti elettorali, la demonizzazione ossessiva nei nostri confronti da parte del centrosinistra non ha scalfito la fiducia che i nostri elettori hanno riposto in noi. Chi paventava una clamorosa sconfitta del centrodestra ha dovuto ricredersi ed accettare una piccola vittoria che sicuramente non garantirà stabilità e durata al nuovo governo.

Esiste una forte maggioranza moderata nel paese che chiede di limitare gli estremismi, auspichiamo che le forze politiche moderate del centrosinistra sappiano cogliere questo messaggio e non permettano che l’ala più estrema della loro coalizione vincoli le loro scelte politiche. Nonostante il nostro rispetto per le istituzioni e per chi le rappresenta, non possiamo accettare l’arroganza del Presidente della Camera dei Deputati nei confronti del Papa e dei cattolici, si ricordi che accettando quell’ incarico che tra l’altro ha fortemente voluto ha fatto una scelta d’imparzialità.

PIOMBINO: MOZIONE SU REPARTO DI ORTOPEDIA DI VILLAMARINA

Sembra che i problemi nell’ospedale di Villa Marina non finiscano mai. Vediamo insieme cosa succede nel reparto di ortopedia, come ce lo racconta Giampiero Amerini di Alleanza Nazionale.

Premesso – inizia Amerini di Alleanza Nazionale – che nel reparto di ortopedia dell’ospedale di Villamarina i tempi d’attesa, per le operazioni all’anca e al ginocchio, sono superiori ai sei mesi, con notevole disagio e talvolta anche complicazioni per i cittadini. Il problema è sicuramente soggetto ad aggravarsi a causa della richiesta di trasferimento di un medico che, per noncuranza dell’amministrazione dell’ASL, non è stato tempestivamente sostituito. Risulta, infatti, che l’ortopedico disponibile a sostituire il collega trasferito, stanco di aspettare, ha trovato sistemazione altrove. Da rilevare, inoltre, che a Villamarina mancano due anestesisti e, per il momento, sembra che ci sia la disponibilità solo di uno.

Preso atto di questa situazione e del fatto che due medici, per motivi di salute, sono stati esonerati dal fare i turni di reperibilità e che lo stato di tensione che si è creato all’interno dell’ASL 6, potrebbe portare i medici a sospendere le visite CUP e tutte le altre attività ambulatoriali che non rivestono carattere d’urgenza e a limitare l’orario di lavoro a quello previsto, e che, nonostante le assicurazioni che il dr. Mariotti direttore dell’ASL 6 ha dato al Consiglio Comunale nella riunione del 1 marzo 2006, nell’ospedale di Villamarina persistono le disfunzioni provocate soprattutto da mancanza di personale, Amerini in Consiglio Comunale impegnerà il Sindaco a intervenire con decisione invitando la direzione dell’ASL 6 a fare tutti gli atti necessari per riportare alla normalità il reparto di Ortopedia dell’ospedale di Piombino.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 18.5.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 23 ore, 21 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it