PIOMBINO: IL LICEO ALLA RASSEGNA NAZIONALE DI TEATRO

Il Liceo Carducci di Piombino partecipa al Rassegna Nazionale di Teatro della Scuola di Serra San Quirico (AN) con Attraverso Alice. Lo spettacolo si è guadagnato l’accesso all’importante manifestazione vincendo lo scorso anno la rassegna regionale di Bagni di Lucca, raccogliendo poi altri premi (miglior regia e miglior attrice) al 5° Festival Nazionale del Teatro dei Ragazzi di Salerno, dove la compagnia era stata invitata dal direttore artistico Lello Casella.

Attraverso Alice è la penultima fatica del laboratorio teatrale tenuto dal Teatro dell’Aglio fin dal 1995 al Liceo Carducci di Piombino, le cui precedenti produzioni avevano già raccolto numerosi riconoscimenti a varie rassegne scolastiche, con Il volo oceanico nel 1999, con Nozze di Sangue nel 2000 e Mostellaria nel 2002.
La drammaturgia originale di “Attraverso Alice” è un adattamento da “Alice nel Paese delle Meraviglie” e “Attraverso lo specchio” di Lewis Carroll, scritta da Maurizio Canovaro, Erika Gori e Francesca Palla che, oltre a condurre il laboratorio teatrale da cui è scaturito lo spettacolo, ne hanno curato anche la regia.

Sulla scena Leonardo Argentieri, Claudia Barsalini, Valentina Brancaleone, Elisa Carrari, Benedetta Celati, Gabriele Consonni, Elena Galletti, Francesca Landi, Chiara Migliorini, Valerio Paladini, Giulia Perini, Giovanni Rafanelli, Martina Sabatini, Marianna Serini, Selene Sottile, Federica Ulivieri, Virginia Walker e Giulia Zammarchi. Il disegno luci è di Dario Bressan, lo staff tecnico è costituito da Federico Nesti e Cristian Soldateschi, mentre Kim Amelotti ha curato i movimenti coreografici. Un cast assai numeroso, dunque, del quale fanno parte alcuni ex-studenti che nelle file del Teatro dell’Aglio continuano a collaborare al laboratorio in qualità di esperti, assicurando continuità di lavoro ed il trasferimento ai più giovani della propria esperienza, grazie anche all’opera di coordinamento svolta della prof.ssa Gloria Taddei.

L’ultimo lavoro dei “Ragazzi del Liceo” è Grand Hotel Guantanamo, realizzato in collaborazione con l’Associazione Storia e Memoria di Roma. Si tratta di uno spettacolo sul delicato tema dei “prigionieri di guerra” ed è la prova dell’impegno e dell’amore con cui questi giovani si dedicano all’attività teatrale: non solo, dunque, per provare l’ebbrezza di salire sul palcoscenico, ma anche per dirci…qualcosa. Grand Hotel Guantanamo sarà a Salerno il 19-20-21 maggio, perché la compagnia studentesca è stata invitata ad aprire la 6° edizione del Festival Nazionale del Teatro dei Ragazzi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.5.2006. Registrato sotto cultura. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 10 ore, 30 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it