NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 28 APRILE 2006

Vediamo insieme le notizie brevi dalla Val di Cornia di oggi.
Premi su: Leggi Tutto…

SAN VINCENZO: FINO AL 22 MAGGIO IL BANDO PER IL CONTRIBUTO AFFITTI

Un aiuto del Comunedi San Vincenzo alle famiglie che abitano in affitto, con una ISEE bassa. E’ infatti aperto il bando per la richiesta di un contributo che il Comune concede per integrare il pagamento dell’affitto.

Il bando, finanziato con risorse dello Stato, anche quest’anno ha subito una pesante riduzione del finanziamento: il Comune di San Vincenzo ha dunque deciso di far fronte con risorse proprie a questa riduzione, stanziando 10.000 euro per tentare di dare il contributo a tutti coloro che ne avranno diritto. Coloro che potranno godere dell’aiuto del Comune saranno divisi in due fasce: la fascia A, quella più disagiata alla quale è destinato l’85% delle risorse del bando, e la fascia B alla quale è destinato il rimanente 15%. Quest’anno per la prima volta sarà preso in esame non più il reddito, ma la ISEE di che presenta domanda.

Le domande devono essere presentate entro il 22 maggio esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune, compilando l’apposito modulo prestampato in distribuzione presso le seguenti sedi: l’Ufficio Sicurezza Sociale e l’Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di San Vincenzo; l’Ufficio dell’ Assistente Sociale del Distretto ASL di San Vincenzo, CAF-CGIL e CAF-CISL di San Vincenzo.Presso le medesime sedi è anche disponibile il bando per la consultazione.


SAN VINCENZO: APERTE DAL 2 AL 31 MAGGIO LE ISCRIZIONI ALL’ASILO NIDO

Aprono martedì 2 maggio le iscrizioni all’asilo nido comunale di San Vincenzo. I termini di presentazione delle domande scadono il 31 maggio. 27 i posti disponibili, 10 per il gruppo lattanti (3-12 mesi) e 17 per il gruppo medio-grandi (13-36 mesi). Possono essere ammessi al nido i bambini che al 1° settembre 2006 abbiano un minimo di tre e un massimo di trentadue mesi di età.

La domanda di iscrizione va presentata, compilando gli appositi moduli disponibili presso l’Ufficio relazioni con il pubblico e l’Ufficio pubblica istruzione del Comune, esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune di San Vincenzo nei seguenti orari: dal lunedì al venerdì ore 10-13, lunedì e mercoledì anche dalle 16 alle 18. Entro il 10 giugno sarà pubblicata la graduatoria.

Intanto, il nido apre le porte alla visita dei genitori che sono interessati a conoscere la struttura e il funzionamento del servizio. Venerdì 28 aprile e mercoledì 3 maggio dalle 16.30 alle 18 il nido sarà aperto ai genitori che troveranno le educatrici pronte a dare informazioni e chiarimenti sul servizio. Venerdì 28 aprile alle 16.30 ai genitori sarà proposta la conferenza “Le voci del cuore e le coccole dei nonni “, tenuta da Conny Leporatti, psicologa e psicoterapeuta familiare, che da anni segue la formazione del personale. Mercoledì 3 maggio, invece, sempre dalle 16.30 alle 18 saranno proiettati filmati sulle attività e sui vari momenti di vita al nido.


30 APRILE 2006, GIORNATA NAZIONALE DELLE OASI WWF

Domenica 30 aprile 2006 sarà la Giornata Nazionale delle Oasi WWF, una giornata che anno dopo anno rappresenta sempre di più un momento particolare di immersione nella natura, nella sua bellezza ma nello stesso tempo anche nei suoi problemi e in quelle che sono le necessarie azioni per tutelarla. 100 saranno le oasi del WWF aperte in contemporanea con specifiche e particolari iniziative di visita, approfondimento, intrattenimento e svago.

E quest’anno al WWF si unisce anche il Corpo Forestale dello Stato, che aprirà nella stessa data oltre 40 delle 130 aree naturali che gestisce in tutta Italia. Si tratta di un ‘gemellaggio’ naturale fra un’Associazione che è nata e che vive per la difesa dell’ambiente e il Corpo che alla tutela dell’ambiente è da sempre specificamente preposto e che per la tutela dell’ambiente si è impegnato in tutta la sua storia.

Le Oasi del WWF, di cui le prime (Burano e Bolgheri) sono nate proprio in Toscana, e le Riserve del CFS sono esempi concreti di come si possa salvaguardare il nostro ambiente, sono la prova reale che con l’impegno e la determinazione possiamo ancora salvare fondamentali habitat naturali altrimenti destinati alla scomparsa e tutelare la biodiversità che è un patrimonio inestimabile per la nostra e le future generazioni. Accanto però a questi esempi di successo della conservazione, vi sono purtroppo innumerevoli casi in cui ambienti eccezionali sono scomparsi o stanno scomparendo. Per questo il WWF chiede a tutti un supporto e un sostegno nella sua azione di tutela. Il 30 aprile partecipare alla Giornata Nazionale delle Oasi WWF e delle Riserve del Corpo Forestale è anche un modo per dire ‘anch’io voglio che la natura sia tutelata’.


IL CONSORZIO DI BONIFICA DA 170 ANNI A TUTELA DEL TERRITORIO

Il Consorzio di Bonifica della Val di Cornia, erede diretto dei consorzi a tutela del territorio, spegne 170 candeline. Infatti, il prossimo 30 aprile si compiono esattamente 170 anni della costituzione del “Consorzio dei Corsi d’Acqua”.

Nella Val di Cornia, come nel resto della Toscana, le opere di bonifica sono state avviate dagli Etruschi e proseguite dai Romani, mentre nel medioevo l’interesse per la difesa del suolo si assopì per essere ripreso in epoca rinascimentale e moderna. Ma la storia vera e propria della bonifica Valdicornese inizia soltanto, quando il Granduca Leopoldo II, fondò il 30 aprile 1836 il “Consorzio dei Corsi d’Acqua”.

Antenati dell’attuale consorzio sono anche il Consorzio Idraulico, il Consorzio di Terreni Appresellati di Piombino, e il Consorzio della Palude di Rimigliano. Enti che si raggrupparono nel 1985 configurando quello che oggi possiamo denominare “il vecchio” Consorzio di Bonifica della Val di Cornia. – 23.415 ettari nei comuni di Campiglia Marittima, Suvereto, San Vincenzo e Piombino.

Dal 1997, in conseguenza alle nuove leggi di regolazione dei consorzi, nasce l’attuale Consorzio di Bonifica del Comprensorio n° 33 “Val di Cornia”. Da quella data, il Consorzio si adopera su un’area comprendente i comuni di Bibbona, Casale Marittimo Cecina, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Sassetta, Monteverdi Marittimo, Pomarance, Castiglione della Pescaia, Follonica, Massa Marittima, Monterotondo Marittimo, Gavorrano, Scarlino, Castelnuovo Val di Cecina, Campiglia Marittima, Suvereto, Piombino. Il comprensorio 33, distribuito sulle province di Livorno, Pisa e Grosseto, si estende su 116.905 ettari di superficie ed è costituito dai bacini imbriferi dei fiumi Cornia, Pecora e Alma.

“In quest’occasione, – commenta il presidente del Consorzio di Bonifica della Val di Cornia Ruggero Guidi- ci preme ricordare come il Consorzio sia attualmente impegnato in numerosi i cantieri di manutenzione ordinaria e straordinaria attivati e all’organizzazione della settimana di bonifica, che si svolgerà dal 14 al 22 maggio. In quell’occasione, proporremo ai tutti i cittadini interessati, visite guidate agli impianti idrovori e di irrigazione. Inoltre, parteciperemo attivamente nel convegno sulla Difesa Idraulica del Territorio organizzato in collaborazione con la Provincia che si terrà a Vada il prossimo 18 maggio.”


VAL DI CORNIA: PARKING PASS NUOVI PUNTI VENDITA

Potenziata le rete di distribuzione di “Parking Pass”, la tessera prepagata riservata ai residenti, per posteggiare nelle aree gestite da Parchi Val di Cornia, senza limiti di orario di sosta.

Domenica 30 aprile e lunedì 1 maggio, infatti, potrà essere acquistata anche presso alcune aree di sosta della Costa Est, (Perelli 2, Sterpaia, Mortelliccio 1 e Carbonifera 1), e al parcheggio Casone nel golfo di Baratti, dalle ore 10 alle 15, presentando le carte di circolazione delle auto che si vogliono registrare. Allargata inoltre la rete dei punti vendita sul territorio, dieci in tutto, distribuiti tra Piombino, Riotorto, Venturina, San Vincenzo, Suvereto e Sassetta.

Il “Parking Pass”, da esporre sul cruscotto dell’auto, personale e nominativo, costa 32 euro ed è valido per due auto dello stesso nucleo familiare – da utilizzate nei parcheggi della Costa Est e di Baratti, fino al 29 settembre, ultimo giorno di apertura dei parcheggi a pagamento. La card non dà diritto alla riserva del posto, per evidenti ragioni organizzative e di gestione, ma consente soste illimitate in tutti i parcheggi disponibili. Per informazioni sui punti vendita telefonare allo 0565226445 oppure allo 0565261142.


PIOMBINO: DAL 1 MAGGIO PARCHEGGI DEL CENTRO GESTITI DAL COMUNE

Dal prossimo primo maggio i parcheggi a pagamento del centro cittadino saranno gestiti direttamente dal comune di Piombino e non più dall’ATM. Il provvedimento è stato approvato ieri dal Consiglio comunale che ne ha approvato il regolamento all’unanimità.

Non cambierà nulla per i cittadini, perché le tariffe orarie, le sanzioni per l’omesso pagamento, i tempi consentiti di sosta e i parchimetri rimarranno invariati. Per il controllo dei ticket il comune continuerà ad avvalersi di operatori esterni Cooplat, mentre i vigili urbani interverranno nei casi in cui si verifichino occupazioni abusive degli spazi.
Dal 2 maggio saranno in distribuzione presso gli stessi rivenditori autorizzati le nuove tessere magnetiche prepagate da 6 euro. Le vecchie tessere dovranno essere esaurite entro il 30 aprile.

A breve inoltre l’area della sosta a tempo si estenderà anche in via Volta.
“Il motivo della decisione non è soltanto di carattere finanziario – spiega l’assessore alla viabilità Carlo Barsi – l’Atm, infatti, non è più una municipalizzata ma è una Spa. Per affidare il servizio di gestione dei parcheggi, avremmo dovuto fare quindi delle gare pubbliche con la partecipazione di soggetti diversi. Proprio perché spa, inoltre, se l’ATM dovesse trovarsi in difficoltà per i mancati introiti di gestione del servizio, le eventuali perdite dovranno essere ripianate dai Comuni azionisti dell’azienda in base alla quota di partecipazione azionaria di ognuno.”


GIULIO GIORELLO A PIOMBINO PER PARLARE DI LAICITÀ

Venerdì 28 aprile alle ore 15 all’hotel Phalesia, si parlerà di “Laicità: un concetto ambiguo e un valore indispensabile” con Giulio Giorello, docente di filosofia della scienza all’università di Milano, collaboratore del Corriere della Sera e autore di numerse pubblicazioni sulle tematiche relative al cambiamento scientifico e alle relazioni tra scienza, etica e politica; Marco Trainito, docente di filosofia del linguaggio all’università di Catania e Vincenzo Vitiello docente di filosofia teoretica all’università di Salerno.

L’incontro, organizzato dal Comune di Piombino in collaborazione con il liceo classico “Carducci” nell’ambito del progetto “Interesezioni culturali 06”, è a cura di Ebe Serni, insegnante di filosofia al liceo “Carducci”.
“Interesezioni” è un progetto nato con l’obiettivo di creare momenti di informazione e di approfondimento di tipo interdisciplinare su questioni di grande attualità, utilizzando linguaggi diversi, con la partecipazione di personalità di spicco nel panorama culturale.

Quest’anno il tema proposto, volto ad approfondire il significato e la collocazione del pensiero laico nel nostro sistema di valori, è stato affrontato in tre momenti distinti, dedicati alla poesia, alla scienza e al cinema.
L’ultimo appuntamento, giovedì 4 maggio ore 20,30 cinema Metropolitan, è infatti dedicato al cinema, con la proiezione cinematografica di un recente film del regista americano Scott Derrickson “The exorcism of Emily Rose”, che sarà presentato da Fabio Canessa.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.4.2006. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 16 giorni, 23 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it