NOTIZIE BREVI DALLA VAL DI CORNIA DEL 19 GENNAIO 2006

Nelle brevi di oggi parliamo dell’appuntamento di sabato 21 con Folco Quilici a Piombino, della denuncia della Coldiretti sulla racciabilità dei prodotti che giungono sulle nostre tavole e dei rischi che questi comportano, dell’appuntamento di oggi su politica e partecipazione a Piombino e dell’incontro del comitato NO PORTO a San Vincenzo.
Premi su: Leggi Tutto…

PIOMBINO: FOLCO QUILICI ALLA BIBLIOTECA FALESIANA

Sabato 21 gennaio con inizio alle ore 16,30 nella sala della biblioteca civica Falesiana, verrà presentato “La Fenice del Baikal” l’ultimo libro di Folco Quilici.

All’incontro, organizzato dalla Lega Navale, promotrice di diverse iniziative a scopo didattico e dal Rotary Club di Piombino, saranno presenti gli assessori alle politiche sociali Anna Tempestini e alle politiche culturali Ovidio Dell’Omodarme. Folco Quilici, noto scrittore e documentarista con una immensa passione per il mare, ha già visitato la nostra città circa due anni fa in occasione dell’elaborazione di un libro sull’Arcipelago toscano con un ampio servizio fotografico a cura di Claudio Gennai e Sandro Leonelli.

L’ultima pubblicazione di Quilici, un emozionante thriller edito dalla Mondadori, è una nuova avventura nell’abisso del lago più profondo del mondo, alla ricerca di un aeroplano scomparso nel 1945 (con l’unica copia del diario di Mussolini?) e di un treno blindato russo inghiottito dai ghiacciai nel 1904. Trecento pagine di suspence con protagonisti gli archeosub Marco Arnei e Sarah Morasky sempre in azione.

Nato A Ferrara nel 1930, Folco Quilici è, oltre che un brillante scrittore, l’autore di circa trecento film culturali presentati anche fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Dal 1992 al 1999 ha realizzato per l’Istituto Luce e la Rai come regista “L’Italia del XX secolo”, 65 film su testi degli storici De Felice, Castronovo e Scoppola. Dal febbraio del 2003 ha la responsabilità di dirigere l’Istituto Centrale per la Ricerca Scientifica e Tecnologica Applicata al Mare, Icram, di cui è presidente dal 2004.
Folco Quilici come autore di circa un milione d’immagini a colori e in bianco e nero, è stato dichiarato “Great Master for creative excellence” dall’International Photo Contest 1998.


COLDIRETTI: «UN DIRITTO LA TRACCIABILITÀ DEI PRODOTTI»

La Coldiretti torna a gran voce a chiedere l’introduzione dell’obbligo di indicazione in etichetta della provenienza della materia prima su tutti i prodotti agroalimentari, e prende spunto dall’ultimo episodio in ordine di tempo relativo all’importazione di grano duro canadese contaminato da ocratossina (nociva e cancerogena) sequestrato su una nave proveniente e battente bandiera di Hong Kong.

«Anche gli spaghetti, uno dei simboli dell’Italia nel mondo, sono in molti casi – sottolinea il direttore di Coldiretti Claudio Bovo – di grano duro estero e in particolare canadese». Un’informazione sulla sua provenienza è quindi molto importante per il consumatore che deve essere libero di scegliere quando si trova davanti ad un prodotto. La Coldiretti a livello provinciale sta raccogliendo nelle sue sedi le firme perché pane e pasta siano tracciabili.


PIOMBINO: INCONTRO SU POLITICA E PARTECIPAZIONE

Giovedì 19 gennaio 2006 a Piombino, nella sala del consiglio comunale, a partire dalle ore 9 si terrà l’incontro: “Politica partiti partecipazione”.

Interverranno Vittorio Pineschi, presidente comitato Arci Piombino-Elba, Rossano Pazzagli, cordinatore toscano della Rete Nuovo Municipio, Antonio Florida, responsabile dell’Osservatorio elettorale della Toscana e Agostino Fragai, assessore regionale alle riforme istituzionali. Alle 15 iniziativa pubblica: “Verso la legge regionale sulla partecipazione dei cittadini linee ispiratrici e finalità”.


SAN VINCENZO: COMITATO DEL NO AL PORTO IN ASSEMBLEA

Giovedì 19 gennaio alle ore 21 si riunisce il Comitato “No all’ampliamento del porto” nella sala del seminterrato della scuola media di via Tito Speri.

I cittadini che fanno parte del Comitato sono preoccupati perché, sostengono, l’ampliamento del porto cementificherà la spiaggia del centro e provocherà una erosione delle spiagge a sud del porto fra 5.000 e 10.000 mc di sabbia l’anno.

Inoltre, obiettano quelli del Comitato, i parcheggi dell’area portuale saranno venduti ai proprietari dei posti barca e la costruzione di detti parcheggi coperti comporterà l’elevazione di un muro alto un metro sovrastato da balaustra o muro di protezione lungo Via Matteotti da dove non si vedrà più il mare.

Ma un po’ tutto l’opera è giudicata dannosa e inutile e il Comitato chiede al Comune di ripensarci e bloccare l’intervento: di questo e di altro si discuterà stasera.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.1.2006. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    16 mesi, 14 giorni, 18 ore, 57 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it