ZION: MAGGIORANZA BLINDATA SUL PARCO DELLA STERPAIA

Mercoledì 30 agosto durante il consiglio comunale piombinese i Verdi hanno presentato un ordine del giorno che chiedeva di individuare una diversa ubicazione per lo svolgimento del villaggio studentesco Zion, ordine che è stato respinto per pochi voti dal consiglio comunale. A favore del documento si sono espresse tutte le forze politiche di minoranza (Lista civica “Per la tua città”, PRC, Verdi per la Pace, AN).

Rifondazione e Verdi, in particolare, pur riconoscendo la validità della manifestazione e il suo valore culturale, ritengono inadeguata la localizzazione del campeggio nel parco della Sterpaia per gli eventuali danni ambientali che ne potrebbero derivare.

Di parere contrario i DS che, pur riconoscendo la necessità di migliorare l’aspetto organizzativo della manifestazione anche al fine di tutelare il più possibile l’ambiente, hanno individuato la Sterpaia come luogo idoneo per lo svolgimento del campeggio studentesco, anche per il forte valore simbolico che questo parco riveste.

Leggi Tutto…


“Dal punto di vista urbanistico– ha spiegato l’assessore all’urbanistica Matteo Tortolini – è stato elaborato un Piano che prevede, per quest’area, funzioni di valorizzazione e di pubblicizzazione e non solo di conservazione. Il Parco della Sterpaia è classificato come Anpil e non come riserva ed è quindi utilizzabile per questo tipo di iniziative, garantendo tutta una serie di accorgimenti per la salvaguardia ambientale”.

“Zion si colloca in un quadro di iniziative politiche e culturali regionali di ampio respiro e di marcato segno progressista, che sono il meeting di San Rossore, il meeting antirazzista di Cecina, Festambiente a Rispescia – ha detto il sindaco Gianni Anselmi – Il nostro obiettivo è quello di qualificare sempre più questa esperienza proprio alla Sterpaia, per le vicende e la storia di quest’area. Per fare questo possiamo certamente migliorare, cercando di eliminare gli aspetti più critici, esercitando un controllo maggiore dell’impatto ambientale e sviluppando un rapporto più forte di questa iniziativa con la città”.

Marco Chiarei dei Verdi: “Non abbiamo fatto alcuna osservazione sui contenuti della manifestazione, anzi abbiamo sottolineato l’importanza che questo evento rimanga nel nostro territorio, ma gli esiti organizzativi di Zion 2005 hanno riconfermato in larga misura quanto di negativo era emerso nell’edizione 2004 in termini di insostenibilità ambientale della manifestazione in relazione al luogo di svolgimento quale appunto il Parco della Sterpaia. Stanno emergendo pubblicamente i danni procurati al Parco e sicuramente il bilancio ambientale della manifestazione non è soddisfacente.

A fronte di accuse di ambientalismo “non avanzato” ricordiamo che in nessun modo abbiamo detto che nel Parco della Sterpaia non si può fare alcuna attività pubblica. Diciamo invece che manifestazioni del genere, con questi volumi di occupazione e di presenze, non sono sostenibili per quell’area. Ben venga invece una programmazione di eventi che possa valorizzare il Parco, mantenerne l’integrità ambientale e consentire una maggiore fruizione da parte delle persone, cittadini del comprensorio e turisti. In questo senso auspichiamo un intervento della Società Parchi ValdiCornia che può senz’altro svolgere un ruolo guida sulla questione svolgendo anche una funzione di interfaccia con le associazioni ambientaliste.

manifestiamo infine la nostra delusione per l’esito negativo della mozione su cui poteva essere imbastita una discussione ben più approfondita al fine di verificare se davvero nel nostro Comune non vi siano aree più idonee allo svolgimento di eventi del genere”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 1.9.2005. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 25 giorni, 21 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it