INIZIATIVE A PIOMBINO PER IL GIORNO DELLA MEMORIA

Proiezioni e dibattiti il 27 gennaio al Castello in occasione del Giorno della Memoria per far conoscere ai giovani il fascismo ele leggi razziali.

La ricorrenza, istituita con una legge del presidente della Repubblica, vuol ricordare infatti il 27 gennaio 1945, data in cui le armate russe entrarono ad Auschwitz e liberarono i pochi superstiti del campo di concentramento.
L’iniziativa di Piombino, organizzata dal Circondario della Val di Cornia e dal Comune di Piombino in collaborazione con l’associazione culturale “Storia e Memoria” e con l’Istituto storico della Resistenza, si svolgerà durante l’intera giornata di domani e sarà dedicata in modo particolare ai giovani.

La mattina è dedicata infatti alla premiazione del concorso “I giovani e la Memoria” i cui contenuti furono presentati durante la scorsa edizione della manifestazione il 27 gennaio 2003.
Al concorso, suddiviso in due sezioni (una riservata ai giovani dai 16 ai 19 anni e l’altra per i giovani dai 20 ai 25 anni), prevede la realizzazione di elaborati di diversa tipologia: scritti inediti (ricerche storiche, racconti e testi teatrali), tesi di laurea, elaborati multimediali.

Il pomeriggio invece sarà dedicato alla figura di Etty Hillesum, una giovane intellettuale ebrea di nazionalità olandese morta ad Aushwitz nel 1943 che ha lasciato un diario di straordinaria profondità e bellezza. Il messaggio di amore verso l’altro, lo scavo interiore nell’esperienza del dolore, la vittoria sul male attraverso la conservazione della propria integrità umana superano il momento storico della tragedia della shoa per invitare ancora oggi ad una riflessione sul percorso necessario per costruire una società veramente libera e in pace.

Il programma del pomeriggio prevede interventi di Maria Laura Angioni, presidente dell’associazione culturale di Roma “Storia e Memoria”, dell’editore olandese Gerrit Van Oord e la proiezione del filmato su Etty Hillesum “Un cammino verso l’altro” di Elena Beccalli-Radi Educational.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.1.2004. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 18 giorni, 1 ora, 47 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it