UNA PIAZZA IN ONORE DI DON ANGELO BIONDI

Domenica 26 ottobre a Suvereto avrà luogo la cerimonia d’intitolazione di una piazza del Paese alla figura di don Angelo Biondi. «Arciprete dal 1932 al 1972, per il suo impegno nella Resistenza e nella liberazione di Suvereto»: è questa la motivazione ufficiale dell’amministrazione comunale al cambiamento del nome della piazza che si incontra dopo aver oltrepassato la porta merlata d’ingresso al centro storico, e che attualmente si chiama “XI febbraio” (concordato fra stato e chiesa del 1929).

IL PROGRAMMA:

– Sabato 25 ottobre nel museo di arte sacra sarà inaugurata alle 18 una mostra fotografica in suo ricordo, dall’archivio di Adolfo Bellatalla (visibile fino al 31 ottobre);

– Domenica 26 alle ore 10 la Filarmonica Puccini riceverà le autorità e gli invitati in piazza Vittorio Veneto. Alle 10,30 nella parrocchia di San Giusto la messa solenne celebrata dal vescovo e poi l’intitolazione con interventi del sindaco Rossano Pazzagli, del vescovo e di Ivan Tognarini, presidente dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana;

– Conclude la giornata di Domenica un concerto della Filarmonica “G. Puccini” di Suvereto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.10.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 11 giorni, 21 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it