UNA PIAZZA IN ONORE DI DON ANGELO BIONDI

Domenica 26 ottobre a Suvereto avrà luogo la cerimonia d’intitolazione di una piazza del Paese alla figura di don Angelo Biondi. «Arciprete dal 1932 al 1972, per il suo impegno nella Resistenza e nella liberazione di Suvereto»: è questa la motivazione ufficiale dell’amministrazione comunale al cambiamento del nome della piazza che si incontra dopo aver oltrepassato la porta merlata d’ingresso al centro storico, e che attualmente si chiama “XI febbraio” (concordato fra stato e chiesa del 1929).

IL PROGRAMMA:

– Sabato 25 ottobre nel museo di arte sacra sarà inaugurata alle 18 una mostra fotografica in suo ricordo, dall’archivio di Adolfo Bellatalla (visibile fino al 31 ottobre);

– Domenica 26 alle ore 10 la Filarmonica Puccini riceverà le autorità e gli invitati in piazza Vittorio Veneto. Alle 10,30 nella parrocchia di San Giusto la messa solenne celebrata dal vescovo e poi l’intitolazione con interventi del sindaco Rossano Pazzagli, del vescovo e di Ivan Tognarini, presidente dell’Istituto storico della Resistenza in Toscana;

– Conclude la giornata di Domenica un concerto della Filarmonica “G. Puccini” di Suvereto.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.10.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 20 giorni, 21 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it