FILARMONICA MASCAGNI E LICEO CARDUCCI SI PRESENTANO AL PUBBLICO

Al termine di un anno di studio docenti e professori hanno mostrato al pubblico i risultati delle loro fatiche in due bellissimi saggi: il 9 giugno abbiamo assistito al saggio musicale della Filarmonica Mascagni a Venturina, e martedi 10 giugno al saggio del laboratorio teatrale del liceo “Carducci” di Piombino con lo studio su “Le Metamorfosi” di Ovidio.

VENTURINA: Emozionati, anzi emozionantissimi, i giovani musicisti della scuola di musica della Filarmonica Mascagni di Venturina che sabato scorso si sono esibiti nel saggio di fine corso.
A presentare la manifestazione è stato il direttore della scuola Massimo Ferrini che ha ringraziato il presidente Bruno Vangelisti che ha dato impulso alla riorganizzazione della scuola di musica, dalla quale i ragazzi che lo desiderano potranno anche essere inseriti nel corpo bandistico.

Ferrini ha inoltre sottolineato l’aspetto formativo del saggio, che, ha spiegato, rappresenta un momento importante nel percorso di crescita dei ragazzi molti dei quali per la prima volta si trovano a contatto con il pubblico e sperimentano in tal mondo un nuovo tipo di relazione.
All’iniziativa oltre a parenti e amici degli allievi è stato presente il mastro Giancarlo Gorelli, direttore del gruppo musicale della Filarmonica Mascagni.

La riuscita del saggio è stata garantita dalla solita ottima organizzazione dell’associzione e dal contributo musicale di Dario Poli alle tastiere ed Egisto Grandi alla tromba, entrambi membri dell’organico orchestrale venturinese.

PIOMBINO: Le Metamorfosi di Ovidio rappresentano, a distanza di duemila anni dalla loro scrittura, un testo di grande forza narrativa e di invariata suggestione.
Nel grande campionario di miti che in quindici libri si susseguono in una vasta e incalzante successione di racconti, Ovidio canta il mondo di numi, ninfe, deità fluviali, eroi, mortali, centauri: tutti protagonisti di centinaia di mutazioni rivelatrici delle passioni e delle infelicità umane.

Come scriveva Italo Calvino, «le Metamorfosi vogliono rappresentare l’insieme del raccontabile tramandato dalla letteratura con tutta la forza d’immagini e di significati che esso convoglia, senza decidere – secondo l’ambiguità tipicamente mitica – tra le chiavi di lettura possibili».

La scelta di questo testo è sembrata particolarmente indicata ai docenti, non solo perché contemplato nei programmi curriculari, ma anche alla luce del percorso fatto dai giovani attori del Laboratorio teatrale – laboratorio che il Teatro dell’Aglio tiene presso il Liceo Classico e Scientifico di Piombino sin dall’anno scolastico 1995-96, e che nel tempo è stato foriero di grandi soddisfazioni per la qualità del lavoro svolto e per gli allestimenti realizzati, come testimoniano i molti riconoscimenti ricevuti alle varie rassegne teatrali scolastiche cui gli elaborati sono stati presentati.

Questo saggio è giunto infatti a conclusione di un percorso formativo svolto dagli studenti durante gli ultimi due anni scolastici.

Leggi Tutti… i partecipanti

Ed ecco i protagonisti, non solo del saggio ma di tutto un anno di studio della musica, insegnanti, allievi e collaboratori della Mascagni di Venturna:
Prof. Michele Lipparini (classe di chitarra), Prof.ssa Marina Zannerini (classe di sax), Prof.ssa Rosaria Benucci (classi di canto, pianoforte e propedeutica), Prof.ssa Rita Ferrini (classe di flauto), Prof. Ermindo Bottai (classe di percussioni).
Vediamo, anche, distinti per classi, gli allievi che dell’anno 2002-2003. Canto: Yuri Ferretti, Simona Nannini, Evelin Sorrentino, Jonny Rizzo. Clarinetto: Stefano Paperini, Jonny Rizzo. Chitarra: Luca Capitani, Agnese Caselli, Benedetto De Stefano, Stefano Dinelli, Jacopo Montagnani, Andrea Russo, Luca Russo, Gregory Soldi, Marco Vangelisti. Flauto: Roberta Bartoli. Percussioni: Tommaso Camerini, Alessandro Catelani, Mattia Donati, Gianpaolo Pellegrini, Matteo Vangelisti. Pianoforte: Francesco Pistolesi. Propedeutica: Federico Carducci. I ragazzi si sono esibiti in brani musicali e canori di vario genere dando origine anche a gradevoli coreografie durante l’interpretazione.

Studio su “Le Metamorfosi” di Ovidio con gli allievi del Laboratorio teatrale del Liceo Carducci di Piombino:
Leonardo Argentieri,
Martina Bennati, Valentina Brancaleone, Dario Bressan, Benedetta Celati, Elena Galletti,
Alessio Licci,
Marianna Serini,
Giulia Zammarchi.

Docenti referenti per il teatro:
Fulvia Costanzo e Gloria Taddei, a cura degli operatori del Teatro dell’Aglio di Piombino:
Maurizio Canovaro Gianluca Orlandini.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.6.2003. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata quella di vero inizio della crisi economica di Piombino. Da allora sono passati solo
    5 mesi, 11 giorni, 21 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it