CORSO DI ”EDUCATORE DOMICILIARE PER LA PRIMA INFANZIA” A GROSSETO

Sono aperte le iscrizioni al corso di qualifica professionale di “Educatore familiare/domiciliare per la prima infanzia” promosso dal Comune di Grosseto.

Il corso, assentito dalla provincia di Grosseto, durerà sei mesi e prevede la formazione di una figura professionale che abbini alla cultura di base fornita dagli studi secondari, conoscenze di psicologia, pedagogia, scienze della comunicazione e legislative.

Il corso mira a integrare la preparazione teorica con le capacità di progettazione, osservazione, e valutazione, inerente a interventi di carattere pratico. In totale sono previste 318 ore di studio, suddivise in 82 di teoria e 236 di tirocinio. L’educatore svolgerà la propria attività nella cura e nell’educazione di bambini in ambienti domestici, in collegamento con i servizi ordinari per la prima infanzia. Numerosi i possibili sbocchi professionali: dalle strutture private e domiciliari alle cooperative sociali, dalle associazioni agli enti pubblici che gestiscono i servizi per la prima infanzia.

Il corso ha ottenuto il finanziamento del Fondo sociale europeo, che ha riconosciuto l’educatore domiciliare come vero e proprio profilo professionale”. Alle domande, da presentare in carta da bollo, dovranno essere allegati anche una copia del titolo di studio, il curriculum personale e la ricevuta del pagamento della quota di iscrizione.

Le domande andranno consegnate entro le ore 12.00 del 18 novembre.
L’inizio del corso è previsto per il 21 dicembre 2002. Per ulteriori informazioni ci si può rivolgere all’ufficio coordinamento psicologico del Comune, in via Saffi 17, o al numero telefonico 0564/488797.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.10.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 22 giorni, 13 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it