SUCCESSO DELLA FESTA DELLA BIRRA A SAN VINCENZO

da “LA NAZIONE” del 13-09-02

SAN VINCENZO — E’ calato il sipario sulla quarta edizione della «Festa del Vino e della Birra», una iniziativa enogastronomica organizzata dal Comitato Comunale Gemellaggi e rientrante nel quadro dei rapporti istituzionali instaurati a seguito del «Patto di Gemellaggio» siglato, seguendo i canoni dettati da regolamenti della Comunità Europea,fra i sindaci del Comune di San Vincenzo (Italia) e quello di Pfarrkirchen (Germania).

Leggi Tutto…

In ogni caso, questa edizione di una iniziativa inserita anche nel programma delle attività estive e diventata ormai tradizione per San Vincenzo, passerà alla storia per essersi sviluppata nella vasta ed accogliente area degli impianti sportivi in quanto il collaudato parco «La Pinetina» non risultava essere più idoneo a soddisfare le esigenze della gente cresciuta costantemente in ogni edizione.

Infatti, quest’anno si calcola che non meno di seimila presenze, nonostante le condizioni climatiche non favorevoli, siano state registrate nella «quattro giorni» della festa tanto che gli amici di Pfarrkirchen, da elogiare per il loro innato senso organizzativo, sono riusciti con fatica ad accontentare la massiccia richiesta di birra arrivata a San Vincenzo con camion –frigo e precedentemente confezionata in botti di rovere unitamente ad altra qualità speciale (Weiss) confezionata in bottiglia (oltre 9 mila litri complessiva) ed il tutto accompagnata da wrustel con krauti conditi in tutte le salse e altre curiose specialità bavaresi.

San Vincenzo proponeva il vino rigorosamente Val di Cornia (Bontesco, e S.Giusto bianco e rosso) al quale venivano accompagnati tortelli, spaghetti e penne conditi in tutte le salse, rostinciana, salsicce, bistecche. Una festa davvero riuscita.

Print Friendly
Scritto da il 13.9.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    tra 6 giorni, 16 ore, 52 minute

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it