DIRITTI SENZA CONFINE

“DIRITTI SENZA CONFINE” è il titolo del progetto organizzato dal Circondario e dai Comuni della Val di Cornia, che conferiranno la cittadinanza onoraria a cinque donne impegnate in campo umanitario e in favore dei diritti civili in cinque delle zone più calde del mondo.

Il significato di “Cittadinanza Onoraria” che sarà concesso a queste cinque protagoniste, inserite attivamente nel tessuto sociale dei loro paesi d’origine, è quello di responsabilizzarci tutti, e far prender carico ai nostri comuni di luoghi, a noi lontani, dove si decidono i destini di tutto il mondo.

Il progetto è nato da un idea lanciata lo scorso 8 marzo dal Piombino Social Forum, ed è stato elaborato dal Circolo Samarcanda dal Teatro dell’Aglio, e dal circondario nell’ambito del programma “Porto Franco”.

Leggi Tutto…

I Comuni che partecipano al progetto “Diritti senza confine”, si impegnano ad organizzare dei consigli comunali aperti in occasione del conferimento della cittadinanza onoraria ed alla realizzazione di una serie di altre iniziative come dibattiti, presentazione di libri testimonianza, e spettacoli documento della condizione delle donne in questi martoriati paesi.

Attraverso questo progetto si rafforza sempre di più l’impegno che il Teatro dell’Aglio e Samarcanda hanno nella loro attività nell’ambito dell’integrazione dei popoli dei diritti e dell’intercultura dando così ulteriore contributo a più grande progetto della Regione Toscana “Porto Franco – Terra di Popoli e di Cultura”.

Il primo comune ad inaugurare “Diritti senza Confine”sarà Piombino Lunedì 16 settembre con un consiglio comunale aperto sui problemi dell’Afghnistan, con il conferimento della cittadinanza onoraria alla scrittrice Zoya Gathol, membro dell’Associazione RAWA e recente vincitrice del premio Viareggio.
Seguirà la presentazione del suo libro e lo spettacolo “Vendute” presso il Castello di Piombino (con il patrocinio di Porto Franco).
Sarà inoltre possibile visitare una mostra di disegni di bimbi Afgani.

Programma:

Sala consigliare del Comune di Piombino ore 09,30 CONSIGLIO COMUNALE APERTO:
la cittadinanza onoraria a Zoya, donna afghana militante dell’Associazione Rawa.

Castello di Piombino – ore 17,00 Presentazione del libro “ZOYA LA MIA STORIA. LA STORIA DI UNA DONNA AFGHANA PER LA LIBERTA’”. (Sarà presente l’autrice).
INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA DI DISEGNI DI BIMBI AFGHANI.

Ore 21,30 SPETTACOLO TEATRALE “VENDUTE”
Associazione Compagnia Danzarte Livorno. (Con il patrocinio di Porto Franco).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.9.2002. Registrato sotto Senza categoria. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO MANCA AL TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON LA CEVITAL DI ISSAD REBRAB?

    Se non viene rescisso il contratto, o rinnovato l'accordo di programma, dal 1° luglio Rebrab non avrà più vincoli con lo Stato italiano, diventerà "Padrone" a tutti gli effetti, e potrà disporre delle sue società e del personale in queste assunto come meglio crederà. Questo avverrà
    3 mesi, 19 giorni, 3 ore, 13 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. P.I. 01409010491
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2015 CorriereEtrusco.it